Sono oltre 6.000 i feriti, secondo l’Onu sono state colpite 6 milioni di persone e si continua a scavare tra le macerie
La terra ha tremato ancora domenica mattina. Il Nepal e l’India sono stati colpiti da un’altra scossa, di 6,7 gradi, che segue quella di sabato, di 7,9 gradi, che ha causato la morte di oltre 2.400 persone e il ferimento di più di 6.000. Il bilancio continua a salire ora dopo ora ed è destinato a crescere ulteriormente anche perché alcuni villaggi non sono stati ancora raggiunti dai soccorritori.