Atene è così lontana dagli obiettivi del bailout che rischia di perdere il sostegno dell'istituto a meno che i creditori Ue svalutino un ammontare significativo del debito sovrano ellenico
La Grecia è così lontana dagli obiettivi del programma di bailout che rischia di perdere il sostegno del Fondo monetario internazionale a meno che i creditori europei decidano di svalutare un ammontare significativo del debito sovrano di Atene. E' questo l'avvertimento lanciato da Poul Thomsen, responsabile del dipartimento Europeo del Fondo, l'istituto che di fatto potrebbe bloccare la sua parte della tranche di 7,2 miliardi di euro di aiuti che la Grecia sta disperatamente cercando di ottenere per evitare la bancarotta. Lo scrive il Financial Times, che spiega che la metà di quella tranche - oggetto di negoziati intensi ripresi oggi sull'asse Atene-Bruxelles - deve arrivare dall'Fmi.
Presidenziali 2016
Quinta candidatura ufficiale per il Grand Old Party