Aldo Finzi e quell'amore folle per la musica

Il compositore italiano celebrato a New York
Aldo Finzi

New York ha celebrato Aldo Finzi nella celebre sala di Carnegie Hall e ad assistere al concerto c'erano i discendenti del compositore nato nel 1897 in una antica famiglia ebrea originaria di Mantova. Abbiamo parlato al nipote del compositore e suo omonimo, Aldo Finzi.

Raccontaci di tuo nonno e del suo rapporto con la musica?

Io le dico soltanto le ultime parole che pronunziò: “fate eseguire la mia musica”. Questo le dice come la sua vita fosse tutta intessuta con la sua musica, un quid unicum, lui e la musica che aveva nell’animo. Era fra l’altro un autodidatta e come privatista si presentò all’Accademia di Santa Cecilia, che gli conferì il riconoscimento di maestro compositore, come per un grande musicista russo che volle che sulla pietra tombale fosse scritto che la chimica era sua moglie e la musica la sua amante...

A causa delle leggi razziali, quando morì fu sepolto sotto falso nome. Crede che se non fosse stato per queste circostanze, al di là dell'indiscutibile talento, avrebbe goduto di maggiore fama?

Vero che fu sepolto sotto falso nome e la vedova che andò alla procura di Torino a rivelarlo, vide iniziare contro di sé un procedimento penale per falso in atto pubblico, assolta poi in istruttoria per aver agito in stato di necessità. Non io, non noi soltanto, ma il critico musicale Benzing, ascoltato “L’infinito” in un’esecuzione milanese, scrisse poi – dolorosamente – chissà quali altre opere ci avrebbe dato se fosse sopravvissuto, morendo invece il giorno del suo 48esimo compleanno di crepacuore dopo sette anni di oblio dovuto alle leggi razziali. Sofferenze che iniziarono nell’autunno 1937 dopo che, avuta da uno dei membri della commissione giudicatrice per un’opera nuova alla Scala (Pick-Mangiagalli, direttore del Conservatorio di Milano), la notizia dell’avvenuta vittoria del concorso, non potè sentire la sua musica eseguita in quel teatro per l’avvenuta emanazione nel frattempo delle leggi razziali.

Oggi la missione della sua famiglia è quella di diffondere la conoscenza di Finzi? In che modo?

Sì, in osservanza di quell’invocazione finale nel febbraio 1945 e per aver scoperto quanto bella fosse la sua musica. Scrivendone, parlandone ma soprattutto facendo eseguire le sue musiche e facendole conoscere alle nuove generazioni, di musicisti e non.

New York è la prima tappa negli Usa. Perché avete scelto l'America? E perché New York come prima tappa?

È la prima, nuova tappa del “Progetto Finzi” a cura della Ace – la società che ha organizzato il concerto – ma già anni fa (a nostra insaputa) vi sono state esecuzioni a Phoenix, Augusta e Atlanta. La scelta è caduta su New York perché la Carnegie Hall è il tempio della musica nel mondo e per le musiche di mio nonno è la consacrazione definitiva di una carriera spezzata.

Qual è la tua missione oggi, ricordare e far conoscere la musica di suo nonno?

Ebbene sì, ne ripeto anche il nome, ma mi sono proposto tanti anni fa – quasi una mission – di diffondere le sue musiche: ma non solo nella qualità di nipote ma anche e soprattutto perché mi resi conto di quanto belle fossero le sue musiche cui spettavano il giusto ruolo nel mondo musicale.

Da sinistra, la soprano Ágnes Molnar e il nipote di Aldo Finzi
Altri Servizi

Alphabet: cambiamenti contabili spingono gli utili, salgono le spese

Google spende di più per attrarre traffico sui suoi siti. Data center, cavi sottomarini e l'acquisizione del Chelsea market a NYC costano. Rassicurazioni in vista di nuove regole Ue più stringenti

Grazie a cambiamenti contabili e a introiti pubblicitari in aumento, Alphabet ha chiuso il primo trimestre del 2018 con utili e ricavi in rialzo e sopra le stime degli analisti. Il colosso tecnologico che controlla Google ha tuttavia registrato un balzo delle spese per attrarre traffico sui propri siti. Inoltre le spese per capitale sono quasi triplicate rispetto a un anno prima superando del doppio le previsioni del mercato. La trimestrale è stata pubblicata in vista dell'entrata in vigore nella Ue della General Data Protection Regulation, della quale Google si è detto pronto a rispettare i requisiti.

I democratici fanno causa a Russia, Trump e WikiLeaks

Il Comitato nazionale democratico li accusa di aver cospirato contro Clinton alle elezioni presidenziali dello scorso anno
Hillary Clinton

Il partito democratico statunitense ha deciso di fare causa alla Russia, allo staff elettorale di Donald Trump e a WikiLeaks, che avrebbero cospirato contro Hillary Clinton alle elezioni presidenziali statunitensi del 2016.

Furgone sulla folla a Toronto, 10 morti. Per ora nessun legame con il terrorismo

Lo ha confermato la polizia. Arrestato il sospetto: un 25enne senza precedenti. Sembra abbia agito "intenzionalmente"
AP

Con ogni probabilità si è trattato di un atto volontario in cui sono state uccise 10 persone e ne sono rimaste ferite 15. Un uomo alla guida di un furgone bianco preso a noleggio ha investito diverse persone, entrando in due aree pedonali di Toronto in Canada. I testimoni oculari sostengono che l'uomo abbia cercato di colpire i pedoni uno a uno, mentre secondo le prime ricostruzioni l'autore viaggiava a 50 chilometri orari ed ha percorso quasi due chilometri.

Sì di Manchin, Pompeo verso la conferma a segretario di Stato

Per ora, l'attuale capo della Cia ha il voto di due democratici in Senato: probabilmente è sufficiente per ottenere l'incarico
Ap

Usa "impazienti" di lavorare con il nuovo governo italiano

Il nostro è un Paese "libero" e capace di scegliere autonomamente la sua strada futura

Gli Usa ammorbidiscono i toni su Rusal, tonfo dell'alluminio

Slitta di quasi 5 mesi la scadenza entro cui le aziende, anche europee, devono tagliare i ponti con il colosso russo sanzionato. Nel frattempo Washington studia se rimuovere le sanzioni, ma Deripaska deve cederne il controllo

Volkswagen verso il ritorno al mercato obbligazionario Usa, prima volta da scoppio dieselgate

Secondo una fonte del Wsj, potrebbe vendere titoli a debito per 1,5-2 miliardi di dollari nel 2018

Cia, 109 ex leader militari protestano contro la nomina di Haspel

La veterana dell'agenzia, scelta dal presidente Trump come nuovo direttore, in passato ha guidato il centro di torture sui presunti terroristi in Thailandia
AP

Wall Street, settimana di trimestrali

Attenzione rivolta soprattutto ai dati delle grandi aziende tech, a partire da Alphabet (Google) e Facebook
iStock

Usa - Cina, prove di disgelo sul fronte commerciale

Il segretario al Tesoro americano Steven Mnuchin ha detto che sta valutando un viaggio in Cina. Poco dopo la risposta di Pechino: “La parte cinese gli da’ il benvenuto”
©Ap