Alla Casa Bianca (da Pence) arriva Salvini, il leader europeo più simile a Trump

Due giorni a Washington per il ministro dell'Interno, che incontrerà il vicepresidente e Mike Pompeo, il segretario di Stato. Non è da escludere un breve incontro con il presidente Trump, secondo Bloomberg
AP

Se c'è qualcuno, in Europa occidentale, che politicamente somigli al presidente statunitense Donald Trump, questi è Matteo Salvini, scrive il Washington Post. Nei suoi comizi parla contro le frontiere aperte, di mettere "prima gli italiani"; fa un uso frenetico dei social media, su cui parla della minaccia portata dagli immigrati, e presenta il suo taglio alle tasse come una cura "alla Trump" contro la stagnazione.

"Guardate cosa ha fatto Donald Trump per l'economia americana" ha detto lo scorso mese Salvini, vicepresidente del Consiglio, ministro dell'Interno e leader della Lega. Nonostante non manchino i punti di scontro tra Italia e Stati Uniti, come per esempio le spese per la Nato (non sufficienti quelle dell'Italia, per Trup)  e i rapporti con la Cina, Roma ha evitato di subire gli attacchi e le critiche riservate invece dalla Casa Bianca ad altri importanti alleati, come Germania e Francia, forse proprio perché Salvini - di fatto il politico più importante in Italia, scrive il Washington Post - si sta dimostrando il più simile a Trump.

Salvini è atteso da due giorni a Washington, domenica 16 e lunedì 17, quando incontrerà il vicepresidente Mike Pence e il segretario di Stato, Mike Pompeo. Recentemente, Trump ha invece accolto alla Casa Bianca due altri leader nazionalisti europei: il primo ministro ungherese, Viktor Orban, e il presidente polacco, Andrzej Duda. "L'amministrazione Trump sta chiaramente coltivando un gruppo di populisti per rafforzare il nazionalismo anti-immigrati che sta usando in patria" ha commentato Charles Kupchan, ex consigliere del Consiglio per la sicurezza nazionale sugli affari europei sotto l'amministrazione di Barack Obama. Kupchan ha sottolineato che la Casa Bianca ha concentrato i suoi sforzi diplomatici su governi, come quello italiano, che sono scettici sull'integrazione europea.

Salvini condivide con Trump l'istinto politico, ma non è un suo clone, anche perché è in politica da molto più tempo del presidente statunitense. La sua apertura verso la Russia forse non preoccuperà Trump, ma non piace a molti funzionari dell'amministrazione e ad altri politici statunitensi. "Questo viaggio è un modo per mostrare che la Russia non è un'azionista della Lega" ha commentato un funzionario del ministero degli Esteri al Washington Post.

Alla Casa Bianca, Salvini potrebbe trovare anche del malumore per l'accordo sulle infrastrutture che il governo italiano ha firmato con la Cina. Ma Giampiero Massolo, diplomatico italiano e ora presidente dell'Istituto per gli studi di politica internazionale (Ispi), ha descritto Salvini come un politico "pragmatico" che sa che "l'Italia deve mostrare il suo valore aggiunto per avere a che fare con questa amministrazione". "Il presidente americano sembra meno interessato alle alleanze permanenti dei suoi predecessori" ha aggiunto Massolo. "Sono tempi di alleanze più occasionali, basate su interessi. Devi perseguire interessi comuni, e questi interessi comuni potrebbero non durare".

Non è da escludere che Salvini possa incontrare, per pochi minuti, lo stesso Trump, scrive Bloomberg, citando tre fonti della Casa Bianca. Sarebbe "il premio più ambito" per Salvini, che nel 2016 si fece fotografare con l'allora candidato Trump a un comizio in Pennsylvania. Oggi, un 'endorsement' varrebbe molto per il leader leghista, che ha intenzione di presentare l'Italia come l'alleato più fidato di Trump in Europa, scrive il sito di Bloomberg.

Altri Servizi

Wall Street, ottimismo sui negoziati Usa-Cina

Pechino apre a "un accordo parziale", secondo Bloomberg e Ft
AP

La Cina fa guerra alla Nba: colpa di un tweet su Hong Kong

Il general manager degli Houston Rockets ha espresso sostegno ai manifestanti per la democrazia
Ap

La televisione di Stato CCTV ha deciso di sospendere la trasmissione in Cina delle partite della preseason della Nba. La decisione è frutto di uno scontro iniziato venerd" scorso, quando Daryl Morey, general manager degli Houston Rockets, squadra della Nba molto seguita in Cina, ha scritto un tweet di sostegno per le manifestazioni a favore della democrazia a Hong Kong; il tweet è stato poi cancellato, quando ormai era tardi per evitare l'ira di Pechino.

Wall Street, si guarda ai negoziati Usa-Cina

Indizi contrastanti sul possibile esito delle trattative, che ripartono oggi a Washington
AP

Wall Street, cala l'ottimismo sui negoziati Usa-Cina

Le trattative riprenderanno il 10 ottobre
AP

Wall Street attende i negoziati Usa-Cina

Le trattative ad alto livello riprenderanno giovedì a Washington
AP
a24

Il tiramisù di Tolmezzo sarà l’ospite d’onore all’Eataly di Chicago domani 9 ottobre. Il celebre dolce sarà utilizzato per promuovere l’enogastronomia regionale del Friuli Venezia Giulia. A raccontare la ricetta del celebre dolce e la sua storia sarà Daniele Macuglia, tolmezzino e Visiting Research Fellow presso il Neubauer Collegium for Culture and Society presso l'Università di Chicago. All’evento saranno presenti anche Sergio Emidio Bini, Consigliere per gli Affari Economici della Regione Friuli Venezia Giulia, e Giovanni Da Pozzo, Presidente della Camera di Commercio di Pordenone – Udine e Promos Italia (Agenzia italiana per l'internazionalizzazione). 

Caso Ucraina, arrestati due soci di Giuliani per fondi elettorali illegali

Avrebbero violato le leggi contro l'influenza straniera nelle elezioni

Warren: "Se vinco le primarie, sfido Trump senza i grandi donatori"

La senatrice è salita in testa alla media dei sondaggi nazionali di Real Clear Politics: è lei la preferita dei democratici per sfidare Trump
AP

Montgomery (Alabama) elegge il suo primo sindaco afroamericano

Si tratta del giudice Steven Reed, 45 anni

Media: la Cina pronta a discutere un "accordo parziale" con gli Usa

Per Bloomberg e Ft, Pechino offre l'acquisto di più prodotti agricoli
Ap