Amazon investirà 1 miliardo all'anno nello spazio

L'amministratore delegato Jeff Bezos ha promesso che in questo modo finanzierà Blue Origin, il suo gruppo aerospaziale con cui vuole portare i primi turisti in orbita
Blue Origin

In un periodo in cui i fondi pubblici continuano a diminuire, sembra che nei prossimi decenni le esplorazioni spaziali dipenderanno dagli investimenti dei privati. Cos" l’annuncio di Jeff Bezos sembra un nuovo passo lungo questa strada: Bezos ha infatti promesso che ogni anno finanzierà la sua Blue Origin con un miliardo di dollari, attraverso le azioni di Amazon, azienda di cui è fondatore e amministratore delegato.

Bezos sta cercando di creare un razzo in grado di portare i primi turisti vicini all’orbita della Terra e allo stesso tempo di lavorare per la Nasa e gli enti spaziali di altri Paesi. Come Elon Musk, proprietario di SpaceX, l’idea di Bezos è quella di sviluppare razzi che possano essere riutilizzati dopo un lancio, permettendo cos" di risparmiare milioni di dollari. New Glenn (omaggio al leggendario astronauta della Nasa) costerà 2,5 miliardi di dollari, sarà riutilizzabile e potrà essere impiegato sia per portare rifornimenti alla stazione spaziale internazionale, che per far viaggiare ai limiti dell’atmosfera qualche ricco innamorato dello spazio.

“Ci troviamo davanti a un’epoca d’oro per le esplorazioni spaziali”, ha detto Bezos presentando il progetto di finanziamento attraverso Amazon. Ed è tutta una questione di costi. Perché Bezos prevede che se ci sarà la possibilità di abbassare i costi, vedremo una nuova ondata di creatività e ricerca legata allo spazio, lo stesso dinamismo che abbiamo visto su internet negli ultimi 20 anni.

Di recente Blue Origin ha annunciato il suo primo cliente, Eutelstat, una società di satelliti, che manderà in orbita i propri prodotti attraverso New Gleen nel 2020. A differenza di Musk, Bezos non si sbilancia sui viaggi spaziali per turisti, per questo ha preferito non fissare una data precisa. Forse il 2018, ma non c’è alcuna certezza. Anche sui costi di un viaggio non ha dato dettagli: Virgin Galactic, il terzo gruppo che sta lavorando in questo settore, sostiene che i costi saranno di 250.000 dollari a persona per un viaggio della durata di pochi minuti.

Un mese fa Blue Origin aveva presentato il modulo New Shepard, sostenendo che fosse la capsula spaziale per turisti che permette di avere la migliore visuale sul pianeta. Questo grazie ai finestrini molto più grandi del normale e uno spazio interno di circa 25 metri quatradi. Il viaggio durerà 10-11 minuti e permetterà ai passeggeri di sperimentare l'assenza di gravità per 5 minuti: la capsula sarà riutilizzabile.

Anche SpaceX sta puntando moltissimo sul riutilizzo dei razzi. Di recente ha portato a termine con successo il lancio di un rifornimento alla stazione spaziale con un Falcon 9, un razzo usato dal gruppo per la seconda volta.Ma sia Musk che Bezos hanno una visione di lungo termine. Musk sostiene di voler portare l'uomo su Marte nei prossimi anni, mentre Bezos crede che milioni di persone vivranno e lavoreranno nello spazio.

Altri Servizi

Trump: nessun accordo sui Dreamers, il muro "verrà dopo"

Il presidente statunitense lavora a un'intesa con i democratici per proteggere i quasi 800.000 giovani immigrati arrivati illegalmente da bambini
iStock

"Il muro verrà dopo". Con questa frase, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha ammesso che l'accordo su cui sta lavorando con i democratici per trovare una soluzione per i Dreamers non prevede la costruzione del muro con il Messico. Parlando pochi istanti prima della partenza per la Florida, dove visiterà i luoghi colpiti dal passaggio dell'uragano Irma, Trump ha detto che "il muro sarà costruito, ma sarà finanziato un pochino più avanti".

Usa sanzionano 11 soggetti: aiutano programma missilistico iraniano

Sono accusati anche di aiutare Teheran a condurre cyberattacchi contro il sistema finanziario americano e di sostenere il terrorismo. Trump verso il rispetto (per ora) dello storico accordo sul nucleare

L'amministrazione Trump ha imposto nuove sanzioni contro 11 tra aziende e persone accusate di contribuire al programma missilistico balistico dell'Iran, di aiutare Teheran a condurre cyberattacchi contro il sistema finanziario americano e di sostenere il terrorismo. La mossa del Tesoro Usa è arrivata mentre il presidente americano oggi dovrebbe rinnovare l'assenza delle sanzioni contro l'Iran che gli Usa si erano impegnati a fare venire meno dell'ambito dello storico accordo sul nucleare siglato tra Teheran e cinque principali potenze mondiali tra cui Washington. Quell'accordo fu sottoscritto nell'estate 2015 (quando alla Casa Bianca c'era Barack Obama) ed entrò in vigore nel gennaio successivo.

I redditi delle famiglie Usa a livelli record nel 2016

Superato il massimo del 1999. Tasso di povertà sceso sui livelli del 2007, l'anno precedente all'ultima recessione

I redditi delle famiglie americane hanno superato nel 2016 il record messo a segno nel 1999. Stando all'ufficio del censimento Usa, il Census Bureau, lo scorso anno le famiglie Usa hanno registrato redditi per 59.039 dollari contro i 57.230 dollari del 2015; si tratta di un rialzo del 3,2%, tenuto conto della variazione dell'inflazione. L'incremento c'è stato per il secondo anno di fila.

Trump: "Nessun accordo sul Daca", che protegge i giovani immigrati. Smentiti i leader democratici

Schumer e Pelosi avevano dichiarato di aver raggiunto un'intesa con il presidente per proteggere gli illegali arrivati da bambini
iStock

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha scritto su Twitter che "nessun accordo è stato trovato la scorsa notte sul Daca", il programma voluto da Barack Obama per consentire ai giovani immigrati, arrivati illegalmente da bambini, di restare con un permesso biennale e rinnovabile per studiare e lavorare, che sarà cancellato tra meno di sei mesi. "

Ray Dalio punta sulla Cina: Bridgewater studia creazione maxi fondo

Bridgewater già gestisce miliardi di dollari investiti fuori dal Paese della Muraglia da istituzioni cinesi e dal Governo di Pechino.

Bridgewater Associates punta a creare un maxi fondo di investimento in Cina, cosa che darebbe al fondatore Ray Dalio un margine di manovra nel Paese asiatico che molte altre società occidentali del settore finanziario non hanno.

Equifax: oltre la metà degli americani colpita dal mega attacco hacker

Sono 143 milioni. Lo Stato di New York avvia un'inchiesta sull'intrusione dei pirati informatici nell'agenzia di controllo dei crediti. Verso audizione in commissione parlamentare. Titolo soffre seduta peggiore da 18 anni
Shutterstock

Un mega attacco hacker ha colpito Equifax, una delle più grandi agenzie di controllo dei crediti. I dati di 143 milioni di clienti Usa potrebbero essere stati compromessi. Il 55% degli americani dai 18 anni in poi rischia di avere subito danni alle informazioni di tipo finanziario che lo riguarda.

Oracle: conti sopra le stime grazie al cloud ma l'outlook delude

Il Ceo Mark Hurd: cresciamo più rapidamente di Salesforce. Prima un record poi -4,5% nel dopo-mercato
AP

Il titolo Oracle ha raggiunto ieri nuovi record nel dopo mercato a Wall Street sulla scia di conti superiori alle stime. Ma poi ha perso quota a causa di guidance deludenti fornite durante una call.

La pizzeria diventa scuola di formazione anche in streaming e sui social

In un momento che si conferma favorevole per i prodotti Made in Italy all'estero, non più solo un simbolo dell'italianità, ma sempre più spunto culturale e turistico. L'esempio di Keste Pizza a New York.
Keste Pizza

In un momento che si conferma favorevole per i prodotti Made in Italy all'estero, non più solo un simbolo dell'italianità, ma sempre più spunto culturale e turistico, si evolve anche la comunicazione dei principi di buona cucina, con una diffusione più allargata ed efficace, utilizzando la rete, i blogger e i social network. Il cibo va gustato, ma anche fotografato e conosciuto, creando una vera e propria "esperienza".

McCain commenta il suo cancro: "sto affrontando una sfida"

Il senatore repubblicano appare per la prima volta in tv dopo la diagnosi dello scorso luglio

Il senatore John McCain ha parlato per la prima volta in televisione del cancro al cervello che gli è stato diagnosticato lo scorso luglio. Il repubblicano è infatti intervenuto al programma "State of Union" su Cnn dicendosi ottimista e dichiarando di stare "bene".