Americani che non sanno dov'è Ucraina più propensi ad approvare intervento militare contro Russia

Lo rivela uno studio di ricercatori di Harvard e Princeton. Solo il 16% degli intervistati sapeva dove si trova lo Stato dell'est Europa e la Crimea

Dove si trova l'Ucraina? Domanda troppo facile per un europeo. Ma provate a chiederlo a un cittadino americano: solo uno su sei (il 16%) sa con esattezza collocare lo Stato sulla carta geografica. Partendo da questa considerazione un gruppo di ricercatori di Harvard e Princeton ha scoperto gli intervistati che non sanno localizzarla geograficamente sono più sono favorevoli a un intervento militare.

Da quando sono scoppiate le proteste in Crimea all'inizio di marzo sono stati condotti diversi sondaggi per capire se i cittadini americani volevano che il governo intervenisse in modo attivo nell'area: anche se due terzi degli intervistati hanno detto di seguire da vicino la situazione, la maggior parte di essi non sapeva nel dettaglio cosa stesse succedendo, ma soprattutto ignorava dove si trovasse la regione (oggi parte della Russia) e la stessa Ucraina.

Inoltre gli intervistati che sapevano collocare l'Ucraina sul mappamondo erano anche più informati su quello che stava accadendo rispetto a quelli che pensavano si trovasse in Brasile e nell'Oceano indiano. In media i cittadini coinvolti nella ricerca hanno commesso un errore di quasi 3.000 chilometri, la distanza che divide Chicago da Los Angeles, posizionando l'Ucraina in Portogallo, nel Sudan, in Kazakhstan o a nord della Finlandia.

L'accuratezza delle risposte varia a seconda dei gruppi demografici presi in considerazione: la fascia compresa tra 18-24 anni ha collocato correttamente l'Ucraina nel 27% dei casi, contro il 14% degli over 65 anni. Gli uomini fanno meglio delle donne: 20% di risposte esatte contro il 13%. Non ci sono grandi differenze tra democratici e repubblicani, 14% contro 15%.

Altri Servizi

liveblog4testing

subtitle

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP