Apple: dall’iPhone al glucometro senza ago?

Il Ceo Cook visto testare un dispositivo connesso all’Apple Watch. Il target di riferimento: non solo diabetici ma chi vuole essere in salute
iStock

Apple sta forse pensando a mettere piede nel settore della sanità. Il produttore dell’iPhone sembra stia lavorando allo sviluppo di un apparecchio in grado di monitorare i livelli di zucchero nel sangue. L’amministratore delegato Tim Cook è stato avvistato nel quartiere generale del gruppo a Cupertino, California, mentre testava il prototipo di un dispositivo connesso all’Apple Watch e in grado di tenere traccia delle variazioni della glicemia nel sangue a seconda di fattori quali cibo ed esercizio fisico.

Ciò suggerirebbe l’impegno di Apple nel campo della ricerca sul diabete e sulla sperimentazione di nuove tecniche di monitoraggio non invasivo e continuo dei livelli di glucosio nel sangue. Con milioni di persone affette da diabete o che rischiano di sviluppare questa malattia, un tale dispositivo potrebbe essere gettonato. Anche tra venture capitalist e top manager sempre più attenti, specialmente nella Silicon Valley, alla loro dieta, perché ha effetti non solo sul peso ma anche sulla produttività.

Come già riportato da Cnbc, Apple ha un team a Palo Alto, California, che sta appunto lavorando a un dispositivo che rivoluzionerebbe il comparto di riferimento. Per due motivi. Il primo: a oggi, gli strumenti di monitoraggio dei livelli di glucosio e insulina disponibili sul mercato prevedono una puntura. Un metodo, questo, che a Cook non piace: “E’ mentalmente stressante ferire te stesso più volte al giorno per controllare il livello di zuccheri” nel sangue, disse lo scorso febbraio presso l’università di Glasgow, in Scozia, dove gli fu conferita una laurea ad honorem.

L’altro motivo è legato a quelli che secondo Cook sono gli ostacoli allo sviluppo in Usa di prodotti sanitari di alta qualità e intuitivi. Il principale? I produttori di dispositivi vogliono essere rimborsati dalle assicurazioni mediche. Apple potrebbe sfruttare questo elemento per penetrare un mercato in cui il suo Ceo crede di potere “dare contributi”. Cos" facendo il colosso tecnologico potrebbe diversificare e trovare nuove fonti di ricavi anche se quel mercato sarebbe piccolo rispetto a quello dei prodotti per cui è famoso in tutto il mondo.

Altri Servizi

Accordo nucleare con l'Iran, Trump di nuovo contro Obama

Il presidente americano accusa ancora il suo predecessore via Twitter e ritorna a parlare del Russiagate
AP

Nuovo weekend di cinguettii al vetriolo da parte del presidente americano Donald Trump. Dopo aver attaccato l’Fbi per la strage in Florida e aver corretto il generale McMaster, reo di non essersi espresso bene sul Russiagate il sabato sera, il tycoon ha deciso di tornare a puntare il dito contro l’accordo sul nucleare iraniano firmato da Barack Obama prima e di parlare ancora dell[interferenza russa nelle elezioni americane poi.

Strage in Florida, Trump attacca l'Fbi su Twitter

Il presidente americano accusa il Bureau investigativo: "Troppo tempo perso a dimostrare la collusione russa con la campagna Trump". Poi risponde anche al generale McMaster

Il presidente americano Donald Trump ha attaccato l’Fbi definendo "molto triste" il fatto che abbia ignorato gli avvertimenti che avrebbero poi portato alla strage di studenti nel liceo della Florida, dove hanno perso la vita 17 persone. Il tycoon ha usato, come è ormai prassi, il suo account Twitter per scagliarsi contro il bureau investigativo: "Sta trascorrendo troppo tempo nel tentativo di dimostrare la collusione russa con la campagna di Trump. Non c'è nessuna collusione. Ricominci daccapo e ci renda tutti orgogliosi".

Immobiliare, esperti e costruttori avvisano: "Crisi in arrivo"

Si costruiscono molte case di lusso e pochi alloggi a prezzi accessibili. Le famiglie con un reddito medio-basso spendono proporzionalmente di più per l'affitto

La costruzione di nuove case negli Stati Uniti procede a spron battuto, ma in questa crescita - secondo alcuni esperti del settore immobiliare sentiti da Cnbc - ci sono criticità che prima o poi porteranno a una "profonda crisi". Il problema principale è che si costruiscono molte case di lusso e pochi alloggi a prezzi accessibili, tendenzialmente i più richiesti.

Negli Stati Uniti, si festeggia il giorno dei presidenti

Ogni terzo lunedì di febbraio, il Paese celebra i suoi leader. In origine, era solo una festa per commemorare Washington, il primo presidente

È il terzo lunedì di febbraio, il giorno in cui gli Stati Uniti festeggiano il Presidents' Day, ovvero il Giorno dei presidenti. Donald Trump, il 45esimo presidente, lo trascorrerà a West Palm Beach, dove è arrivato venerdì, e giocherà a golf; in serata, farà ritorno alla Casa Bianca. Su Twitter, in mattinata, ha augurato "un grande, ma riflessivo, Presidents' Day!". 

SpaceX rimanda il lancio di Falcon9

Partirà mercoledì dalla base di Vanderberg e darà il via all'esperimento con cui Musk spera di portare la connessione a banda larga in tutto il mondo
AP

SpaceX ha deciso di rimandare il lancio del suo prossimo razzo Falcon 9, inizialmente previsto per oggi, a mercoledì 21 febbraio così da consentire un ultimo controllo del nuovo cono del muso del razzo.

Immigrazione, scontro tra California e amministrazione Trump

Le autorità locali non collaborano nella lotta contro gli irregolari, Washington lancia un'operazione nell'area di Los Angeles: 212 immigrati arrestati
Immigration and Customs Enforcement

Mentre in Senato stanno fallendo tutti i tentativi di arrivare a un accordo che tuteli i Dreamers, gli immigrati senza documenti arrivati da bambini e protetti dal Daca, il programma voluto da Barack Obama e cancellato da Donald Trump, i federali portano avanti le loro operazioni contro l'immigrazione irregolare in California, dove è ormai evidente lo scontro tra Washington e le autorità locali.

Casa Bianca: Trump favorevole a maggiori controlli per l'acquisto di armi

Dopo l'ultima strage in Florida, si moltiplicano gli appelli ad agire per evitare che fatti simili continuino a ripetersi

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha espresso il proprio sostegno per uno sforzo bipartisan per migliorare il sistema nazionale di controlli sui precedenti di chi intende acquistare un'arma, sulla scia dell'ultima sparatoria in una scuola in Florida, che ha provocato 17 morti.

Wall Street, prosegue il momento positivo

Indici verso la migliore settimana in oltre un anno
iStock

Uber fa concessioni per riottenere la licenza a Londra

La City rappresenta il mercato europeo più grande per il gruppo
BigStock

Uber fa promesse al fine di riottenere la licenza per operare a Londra, il suo più grande mercato europeo.

Gli studenti americani scendono in piazza contro le armi

La strage nel liceo di Parkland in Florida ha rimesso al centro del dibattito la legge sulle armi

Gli studenti americani stanno pianificando nuovi scioperi e nuove proteste all’indomani della strage alla Marjory Stoneman Douglas High School di Parkland, in Florida, in cui hanno perso la vita 17 persone. A riportarlo sono diversi media americani che sottolineano come l’eccidio compiuto da Nikolas Cruz ha portato nuovamente al centro del dibattito la legge sul controllo delle armi.