Apple: resistenze degli editori per il "Netflix delle notizie" a pagamento

E' il Wall Street Journal a riferire delle preoccupazioni di gruppi come NY Times e Washington Post. A non piacere, i termini finanziari proposti per il servizio

Il piano con cui Apple vuole creare un servizio di notizie su abbonamento sta incontrando le resistenze dei principali gruppi editoriali tra cui il New York Times e il Washington Post. A non piacere a questi ultimi, scrive il Wall Street Journal citando alcune fonti, sono i termini finanziari proposti dal produttore dell'iPhone.

Nel descrive il suo piano, Apple avrebbe spiegato che terrebbe circa la metà dei ricavi da abbonamento generati dal servizio. Il "Netflix delle notizie", cos" viene considerato il servizio tra gli esperti del settore, consentirebbe a un abbonato di leggere, in cambio di un costo mensile, una quantità illimitata di contenuti in arrivo dagli editori che aderiscono all'iniziativa. L'altra metà dei ricavi sarebbe invece divisa dagli editori a secondo del tempo trascorso dagli abbonati sui rispettivi articoli.

Stando al Wsj, i rappresentanti di Apple hanno spiegato agli editori che il servizio potrebbe costare 10 dollari al mese, in linea al servizio di musica in streaming del gruppo di Cupertino. Il prezzo finale potrebbe comunque cambiare. Anche il Wall Street Journal ha espresso preoccupazioni ma sembra che le conversazioni recenti avute con Apple siano state produttive.

C'è un altro elemento, oltre ai termini finanziari proposti da Apple, che non convince gli editori. Tra di loro si teme che non avranno accesso ai dati degli abbonati tra cui gli indirizzi email e le informazioni legate alle loro carte di credito, dati considerati cruciali per sviluppare database dei clienti e per offrire loro prodotti.

Altri Servizi

BlackRock diventerà socio di maggioranza nel proprietario di Sport Illustrated

Si tratta di Authentic Brands, che controlla anche i diritti legati a Marilyn Monroe e Muhammad Ali

Il più grane asset manager al mondo scommette sul private equity. BlackRock sta per prendere la quota di controllo di Authentic Brands, gruppo con sede a New York che ha le licenze di 50 marchi tra l'intrattenimento e il lifestyle che generano ogni anno 9,3 miliardi di dollari. 

Tsai (Alibaba) compra Brooklyn Nets e Barclays Arena per 3,5 mld $

Finisce l'era del russo Mikhail Prokhorov, artefice dello spostamento dal New Jersey a New York
Ap

I Brooklyn Nets hanno un nuovo proprietario. Il vicepresidente esecutivo di Alibaba Group, Joe Tsai, ha esercitato l'opzione di acquisto per le quote della società non ancora in suo possesso (il 51%), mettendo fine all'era di Mikhail Prokhorov, il magnate russo che aveva spostato la franchigia Nba - il massimo campionato professionistico di pallacanestro di Stati Uniti e Canada - dal New Jersey a New York.

Usa verso proroga di 3 mesi per permettere a Huawei di acquistare da fornitori Usa

La Casa Bianca ha subito le pressioni delle società tecnologiche Usa, preoccupate dalla possibilità di perdere diversi miliardi di dollari
AP

Afghanistan, Trump stringe i tempi per un accordo con i talebani

Il presidente, contrario alla presenza di soldati Usa nel Paese, vuole trovare una soluzione prima delle presidenziali del prossimo anno
AP

GE rimbalza: Ceo compra 2 mln $ di azioni dopo accusa di frode in stile Enron

Ieri il tonfo maggiore da 11 anni dopo la diffusione di un rapporto redatto da colui che aveva avvertito sullo schema Ponzi creato da Bernie Madoff

La Fda rilancia la lotta per mettere immagini choc sui pacchetti di sigarette

L'agenzia federale perse la battaglia legale contro le multinazionali nel 2012

Wall Street, focus sul commercio e sui segnali di recessione

Dati in programma: avvio di nuovi cantieri e fiducia dei consumatori
AP

Huawei ha aiutato i governi di Uganda e Zambia a spiare oppositori politici (Wsj)

Il colosso cinese, che domina i mercati africani, ha respinto ogni accusa
AP