Arcivescovo di NY apre un blog e parla anche di baseball

Il neo capo della diocesi sbarca su Internet
L'interattivita' conquista anche gli alti ranghi della Chiesa cattolica americana. L'arcivescovo di New York, Timothy Dolan, si e' unito a un piccolo ma crescente gruppo di prelati americani che gestiscono un proprio blog su Internet.

Dolan ha un computer nel suo ufficio ma non usa la posta elettronica, e nell'attivita' di "blogging" e' coadiuvato dal proprio staff. Come avviene in altri blog gestiti da religiosi, i commenti dei lettori che contengono attacchi o un linguaggio irriverente vengono eliminati. Ma nel suo blog, che ha chiamato "The gospel in the digital age", letteralmente "il Vangelo nell'era digitale", Dolan non tratta solo questioni teologiche: l'arcivescovo, che non nega una passione per la birra e i wurstel tedeschi, parla anche di eventi cittadini, come le celebrazioni del Columbus Day del 12 ottobre, e persino di baseball.

Il passatempo nazionale e' infatti una delle passioni di Dolan, la massima autorita' della seconda diocesi piu' grande degli Stati Uniti, che in occasione del proprio insediamento, nell'aprile scorso, affermo': "Mi vedrete alla parata di San Patrizio come nel nuovo stadio degli Yankees, alle processioni come ai barbecue delle nostre parrocchie". Ora l'arcivescovo ha deciso che e' anche tempo di essere al passo con la tecnologia multimediale.