Armi, primo passo dell'amministrazione Trump per vietare i bump stock

La proposta, una volta approvata, sarà sicuramente impugnata dai produttori di armi. All'interno dell'amministrazione, però, c'è chi crede sia un tema di competenza del Congresso
Ap

Primo passo formale dell'amministrazione Trump per vietare i bump stock, i dispositivi in grado di trasformare un'arma semiautomatica in un'arma automatica. Il dipartimento di Giustizia, infatti, ha proposto di includere nella definizione di arma automatica del National Firearms and Gun Control Act anche il bump stock, vietandone di conseguenza la produzione, il possesso e la vendita. La proposta, se approvata, dovrebbe poi affrontare, probabilmente, lunghe battaglie legali con i produttori di armi.

In precedenza, il segretario alla Giustizia, Jeff Sessions, aveva detto che avrebbe proposto il divieto nonostante il parere negativo del Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives (Atf), secondo cui la materia sarebbe di competenza del Congresso. L'Atf, l'agenzia che regola, tra le altre cose, il possesso e il trasporto di armi, affermò nel 2010 di non avere l'autorità per proibire i bump stock, ma gli esperti legali del dipartimento di Giustizia, ha detto Sessions, hanno un parere differente. Il dipartimento di Giustizia ha agito su sollecitazione del presidente Donald Trump, dopo l'ultima sparatoria in Florida (compiuta senza l'uso di bump stock, ndr); i dispositivi erano finiti al centro delle polemiche dopo la sparatoria di Las Vegas, lo scorso anno: in quell'occasione, un uomo usò fucili potenziati con i bump stock, che gli consentirono di sparare centinaia di colpi al minuto, uccidendo 58 persone. "Il presidente Trump è completamente impegnato ad assicurare la sicurezza di ogni americano e ci ha chiesto di proporre una regolamentazione sui bump stock" ha commentato Sessions con un comunicato stampa.

La proposta del dipartimento dovrà essere approvata dall'Ufficio per la gestione e il bilancio (Omb);  poi, anche l'Atf dovrà presentare un'analisi e valutare i commenti pubblici, nell'ambito del processo di approvazione, per cui potrebbero essere necessari diversi mesi; non sarà, invece, necessario il via libera del Congresso. Le Camere, nonostante il sostegno al divieto dichiarato da esponenti di entrambi i partiti, non hanno approvato alcuna proposta di legge; lo speaker della Camera, Paul Ryan, ha invitato l'Atf - proprio l'ufficio che ritiene di non avere l'autorità per intervenire, affermando sia una questione di competenza del Congresso, ndr - ad agire per correggere la legge esistente, a suo avviso il modo più rapido per riformare il sistema.

Intanto, i bump stock sono stati vietati in Florida, dove è stata promulgata una legge che alza l'età minima per acquistare un fucile da 18 a 21 anni, dopo la strage nella scuola di Parkland compiuta da un ragazzo di 19 anni, che ha ucciso 17 persone. Legge subito impugnata dalla Nra, la lobby delle armi, perché violerebbe il Secondo emendamento, che garantisce il divieto di essere armati.

Altri Servizi

Le letture di Obama: c'è anche 'La nuova geografia del lavoro' di Moretti

Post su Facebook, l'ex presidente condivide la sua lista, "un tantino più pesante di quella per l'estate"

L'ex presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha condiviso le sue letture su un post di Facebook, dicendo che "c'è così tanta buona scrittura, e arte, e una varietà di pensieri di questi tempi". "Spesso mi chiedono cosa leggo, guardo e ascolto, così ho pensato che potrei condividere una breve lista, di tanto in tanto [...] Questa è una lista di quello che ho letto recentemente. Ammetto che è una lista un tantino più pesante di quella per l'estate".

Wsj, Trump a Macron al G7: "Tutti i terroristi sono a Parigi"

Il giornale newyorchese svela alcuni dietro le quinte del vertice canadese in cui il presidente americano avrebbe criticato l’operato dei suoi colleghi su diversi temi
©AP

"Caro Emmanuel, dovresti conoscere bene l’argomento (terrorismo ndr) dal momento che tutti i terroristi sono a Parigi". Donald Trump si sarebbe rivolto con queste parole, parlando della sfida dell’occidente al terrorismo, al suo omologo francese, Macron, durante il G7 canadese tenutosi a La Malbaie l’8 e il 9 giugno scorsi. A ricostruire il dietro le quinte è un articolo del Wall Street Journal che cita fonti diplomatiche europee.

Migranti, Trump cambia idea ma migliaia di famiglie resteranno separate

Dopo un forte pressing, il presidente Usa ha firmato un ordine per tenere uniti i bambini ai loro genitori

Il presidente statunitense, Donald Trump, ha firmato un ordine esecutivo per non dividere più i bambini dai genitori, con cui sono entrati irregolarmente nel Paese. "Firmerò qualcosa a questo proposito" aveva anticipato nella mattinata Usa ai giornalisti presenti alla Casa Bianca confermando le indiscrezioni. Nel pomeriggio, al fianco del vicepresidente Mike Pence e del segretario per la Sicurezza nazionale Kirstjen Nielsen ha messo la sua firma sul documento "per tenere unite le famiglie" al confine tra Usa e Messico. Il leader americano ha tuttavia ribadito "tolleranza zero" nel perseguire gli adulti che mettono illegalmente piede su suolo Usa.

La guerra tra Walt Disney e Comcast per aggiudicarsi gli asset che 21st Century Fox vuole cedere è ufficialmente iniziata. Il colosso dell'intrattenimento guidato da Bob Iger ha alzato a 71,3 miliardi di dollari o 38 dollari ad azione la sua offerta per asset che comprendono la britannica Sky, Star India, studi cinematografici e televisivi, reti via cavo dedicate all'intrattenimento e la quota nel servizio di video in streaming Hulu.

Ge: dopo oltre un secolo cacciato dal Dow, al suo posto entra Walgreens

Il cambio di guardia tra i due titoli sarà effettivo dal 26 giugno
Walgreens

A partire dal 26 giugno prossimo, General Electric lascerà il Dow Jones Industrial Average e al suo posto arriverà Walgreens Boots Alliance. Lo ha annunciatoamercati Usa chiusi S&P Dow Jones Indices, società che gestisce vari indici. Ge era parte dell'indice delle 30 blue chip dal suo lancio nel 1896 e ne è stato parte in modo continuativo dal 1907.

Usa pronti a fare scattare dazi contro la Cina

Attese ritorsioni da Pechino. Guerra commerciale più vicina

Nel giro di qualche giorno gli Stati Uniti si preparano a imporre dazi del 25% - già preannunciati - su prodotti tecnologici cinesi per 50 miliardi di dollari. Il mese scorso l'amministrazione Trump aveva detto che il 15 giugno, domani, avrebbe diffuso un elenco di articoli importati dalla seconda economia al mondo sui cui verranno imposte tariffe doganali in risposta a quelli che Washington considera continui furti di proprietà intellettuale da parte di Pechino.

New Jersey, sparatoria dopo una lite: 1 morto e 20 feriti

L'episodio è avvenuto al Festival di Trenton. La polizia ha ucciso uno dei due assalitori mentre l’altro è stato arrestato
©AP

Ennesima sparatoria negli Stati Uniti. Questa volta è accaduto a Trenton, in New Jersey, durante l’Art all Night festival, una manifestazione culturale locale, iniziata ieri e in procinto di finire oggi, in cui ci sono mostre d’arte e concerti.

Fox e Comcast pronte a dichiarare guerra per aggiudicarsi Sky

Il governo britannico apre 15 giorni di consultazioni pubbliche sul tentativo di takeover della pay tv da parte di Murdoch. Dopo il 4 luglio atteso l'ok formale
iStock

Il governo britannico ha rimosso uno degli ultimi ostacoli che, una volta eliminati, permetteranno a 21st Century Fox di prendere parte a una guerra contro Comcast per aggiudicarsi il controllo di Sky. Si tratta di una partita che chiama in causa anche Disney, pronto a difendersi da Comcast su un altro campo da gioco: quello per ottenere asset che 21st Century Fox ha già promesso a Disney ma che anche Comcast vuole (per questo mercoled" scorso la controllante di NBCUniversal ha lanciato un'offerta da 65 miliardi di dollari in contanti contro quella in azioni da 52,4 miliardi del gruppo a cui fa capo Topolino e che lo scorso dicembre era stata accettata da Rupert Murdoch).

Trump vuole una legge sull'immigrazione. E vuole il muro

Il presidente ha incontrato i deputati repubblicani: "Sono al 1000% con voi", a patto che sostengano le sue misure. Due proposte presentate, ma entrambe rischiano di non essere approvate. Nessun passo indietro sulla separazione genitori/figli
AP