Audizione per l'impeachment di Trump, tre costituzionalisti su quattro a favore

Quattro esperti chiamati a testimoniare davanti alla commissione Giustizia della Camera, che deciderà se procedere con la messa in stato d'accusa del presidente Usa
Ap

In base a prove e testimonianze, il presidente statunitense Donald Trump ha commesso reati passibili di impeachment. Lo ha detto Noah Feldman, professore di Harvard, primo dei quattro costituzionalisti chiamati a testimoniare davanti alla commissione Giustizia della Camera, che deve decidere sull'impeachment di Trump. 

"Il presidente Trump ha commesso gravi crimini e misfatti abusando dell'ufficio di presidenza" ha detto Feldman, secondo cui il tentativo di trattenere gli aiuti militari destinati all'Ucraina per fare pressione sul presidente ucraino Volodymyr Zelensky è una condotta passibile di messa in stato d'accusa, così come la richiesta di ingerenza straniera nella politica nazionale e la volontà di condizionare un incontro alla Casa Bianca al soddisfacimento delle sue richieste da parte di Kiev.

Anche altri due costituzionalisti, Pamela Karlan della Stanford Law School e Michael Gerhardt della University of North Carolina Law School, si sono pronunciati a favore dell'impeachment; Jonathan Turley della George Washington University Law School, invece, si è detto contro il processo al presidente; Turley è l'unico costituzionalista invitato dai repubblicani; gli altri tre, sono stati chiamati dai democratici.

"Se la Camera voterà l'impeachment solo sulla base delle accuse riguardanti l'Ucraina - ha detto Turley - sarà l'impeachment con le prove più deboli e il campo più limitato mai applicato per mettere in stato d'accusa un presidente. Questo non preannuncia nulla di buono per i futuri presidenti". Turley ha dichiarato che "la mia unica preoccupazione è l'integrità e la coerenza degli standard costituzionali e del processo di impeachment. Il presidente Trump non sarà il nostro ultimo presidente e quello che lasceremo di questo scandalo influenzerà la nostra democrazia per le generazioni a venire". Turley, chiamato a testimoniare anche per l'impeachment di Bill Clinton, ha sottolineato di non aver votato per Trump e di aver votato, in passato, per i presidenti Clinton e Obama. "Le mie idee politiche e personali su Trump sono irrilevanti, come dovrebbe essere per voi".

La commissione Giustizia ha ricevuto ieri il rapporto della commissione Intelligence, secondo cui ci sono "prove schiaccianti" di "condotta inappropriata" da parte di Trump, accusato di intralcio alla giustizia, abuso di potere e di aver sollecitato l'ingerenza di un Paese straniero, l'Ucraina, per favorire la sua campagna di rielezione.

La commissione Giustizia deciderà se e quali articoli di impeachment redigere e far votare alla Camera. Se la Camera voterà per l'impeachment prima di Natale, il processo a Trump potrebbe cominciare già a gennaio. Trump sarebbe il terzo presidente a subire un processo, dopo Andrew Johnson e Bill Clinton. Il processo contro Johnson, nel 1868, durò quasi tre mesi; quello di Clinton, nel 1999, cinque settimane. Entrambi i presidenti furono assolti. Richard Nixon, nel 1974, si dimise - primo e unico presidente a farlo - prima che la Camera votasse il suo impeachment.

La Costituzione richiede una maggioranza di due terzi in Senato per la condanna e la rimozione - in questo caso - del presidente (l'impeachment può riguardare qualsiasi "funzionario civile degli Stati Uniti"). In Senato, dove 53 seggi su 100 sono in mano al partito repubblicano, non vi sono praticamente dubbi, al momento attuale, sull'assoluzione del presidente.

Altri Servizi

Sanders stacca tutti in Iowa

Il senatore del Vermont ha il 25% delle preferenze secondo l’ultimo sondaggio
Ap

Inizia la difesa di Trump nel processo di impeachment al Senato

Difesa avra' 3 giorni a disposizione per presentare i propri argomenti
AP

Trump: "I palestinesi reagiranno male, ma l'accordo di pace è positivo per loro"

Il presidente Usa svelerà nei prossimi giorni il suo piano
Ap

Wall Street, l'Oms rassicura sul coronavirus

Lo considera un'emergenza sanitaria in Cina, non nel. mondo
AP

New York vuole obbligare i negozi ad accettare i contanti

Il proponente della legge: "Diritto di scelta per i consumatori"

Ambiente, Trump cancella norma di Obama a difesa dei fiumi

 Accontentati agricoltori e costruttori

Wall Street, preoccupa il coronavirus

Si teme l'emergenza sanitaria mondiale
AP

Telefono Bezos hackerato, l'Onu chiede un'inchiesta sul principe ereditario saudita

 "Voleva influenzare la copertura mediatica dell'Arabia Saudita da parte del Washington Post"
AP

Wall Street avanza dopo la trimestrale Ibm

Da Davos, Trump minaccia dazi sulle auto Ue senza accordo commerciale con Bruxelles
AP

Mnuchin avverte l'Italia: dazi Usa se applicherete la digital tax

Il segretario al Tesoro Usa intervistato dal Wall Street Journal: "Cercheremo una soluzione, come con la Francia"