L'auto autonoma di Google sarà offline per impedire attacchi hacker

La sicurezza è una "priorità" anche per la Chrysler Portal semi autonoma di Fca

Detroit - Il minivan autonomo che Alphabet, attraverso Waymo, ha presentato al salone dell'auto di Detroit sarà spesso offline per impedire attacchi hacker. E' la dimostrazione di come la sicurezza sia una priorità, anche per la Chrysler Portal, il concetto di auto elettrica e semi autonoma presentato da Fiat Chrysler Automobiles il tre gennaio scorso al Consumer Electronics Show a Las Vegas (Nevada).

Mentre John Krafcik, l'uomo a capo del progetto di self driving car fino al mese scorso parte di Google, ha spiegato al Financial Times che "le nostre vetture comunicheranno con il mondo esterno solo quando devono in modo tale che non ci sia una linea diretta che possa essere hackerata", sono i quattro giovani dietro al progetto Portal a spiegare che la "sicurezza è di primaria importanza". Dallo stand Fca al salone dell'auto di Detroit, Ashley Edgar (ingegnere del concetto Portal), Cindy Juette (interior design di Fca), Emilio Feliciano (addetto all'esperienza dell'utente per il concetto Portal) e Matt Dunford (exterior designer di Fca) hanno spiegato che cercheranno di capire se i consumatori vogliono una Portal che sia on e offline a seconda delle esigenze: "I consumatori vogliono avere a dispozione molte scelte; ma se sei offline, certe funzionalità del veicolo potrebbero non esserci".

I quattro non si sono sbilanciati su quale sarà la tempistica che porterà Portal sulle strade: "Vorremmo saperlo anche noi". Bocche cucite anche sull'investimento fino ad ora fatto e sul prezzo della vettura: "Vogliamo che sia abbordabile". Quello di cui sono certi è che fino ad ora "le reazioni sono state davvero positive".

Quanto ai minivan autonomi di Waymo - che altro non sono che vetture ibride a marchio Pacifica (del gruppo Fca) su cui poi è stata installata una specifica tecnologia per renderle autonome - Krafcik ha garantito: "Possono funzionare per periodi lunghi senza alcuna connessione" al web perché tutte le funzionalità di guida sono a bordo della vettura stessa; ci può essere un collegamento al cloud per inviare e ricevere informazioni sul traffico ma poi quel collegamento viene chiuso. Insomma, come ha spiegato il numero uno all'FT, le vetture Waymo non sono prodotte per dipendere da reti di comunicazione esterne rendendole così più sicure. "Pensateci. Se il sistema non funziona e si è dipendenti da esso, che si fa? La nostra auto è davvero self driving, non richiede una infrastruttura", ha concluso Krafcik.

Altri Servizi

Wall Street, settimana di trimestrali

A mercati chiusi è arrivata quella, superiore alle stime, di Netflix
AP

Amico di Trump inietta capitali in Weinstein Company

Il miliardario Tom Barrack tratta per comprare tutta o parte della società di produzione travolta dagli scandali sessuali del suo co-fondatore, silurato dal club degli Oscar
AP

The Weinstein Company, la società di produzione cinematografica travolta dagli scandali sessuali riguardanti il suo cofondatore Harvey Weinstein, ha raggiunto un accordo preliminare per una immediata iniezione di capitali. A concerderli è Colony Capital, società di investimento di Tom Barrack (amico di lunga data del presidente americano Donald Trump). A comunicarlo è stata l'azienda stessa, che ha iniziato un periodo di negoziati che potrebbe portare Colony Capital a comprare tutto o parte del gruppo che - tra gli altri - ha prodotto film come "Lion" e che ha distribuito "The Hateful Eight" di Quentin Tarantino.

Cook: "La realtà aumentata cambierà la nostra vita, ma gli occhiali smart non sono ancora pronti"

L'amministratore delegato di Apple, intervistato dall'Independent, non parla solo di tecnologia: "La vita sarebbe così tanto più facile se solo trattassimo tutti con dignità e rispetto"
iStock

La realtà aumentata (AR) cambierà la nostra vita. Ne è convinto Tim Cook, l'amministratore delegato di Apple, che ha rilasciato un'intervista all'Independent. La società di Cupertino ha realizzato ArKit, una piattaforma che "offre un'opportunità commerciale a tutti i progetti basati sull'AR; senza questa opportunità non ci sarebbero 15 milioni di persone pronte a sviluppare le proprie passioni con la realtà aumentata".

Il Ceo di Blackrock: Bitcoin un "indice del riciclaggio di denaro"

Laurence Fink si unisce a James Dimon, numero uno di JP Morgan, nel criticare la criptovaluta. Lagarde non esclude che l'Fmi possa arrivare a svilupparne una sua

"Un indice del riciclaggio del denaro". Così il Ceo di Blackrock ha definito Bitcoin. E' stato Laurence Fink, l'uomo a capo del più grande gruppo di asset management al mondo, a lanciare l'ultimo attacco contro la criptovaluta già definita una "frode" dall'amministratore delegato di JP Morgan, che dopo l'ennesima critica sulla valuta digitale ha promesso che non si pronuncerà più sull'argomento.

Netflix: gli iscritti al di fuori degli Usa spingono i conti

Nel terzo trimestre conquistati 5,3 milioni di nuovi abbonati di cui 85mila in Usa e 4,45 milioni all'estero. Utili +150% a 130 milioni di dollari; ricavi +30,3% a 2,98 miliardi. Anche l'outlook superara le stime degli analisti
AP

Ecco la startup di New York che porta nel cloud il guardaroba a noleggio

Con 89 dollari al mese, Rent the Runway permette di scegliere quattro capi. Lanciato il primo spot con cui preannuncia la fine delle cabine armadio
Rent the runway

Casa Bianca: taglio aliquote aziendali sosterrà i salari. I democratici: matematica fake

I consiglieri economici di Trump sostengono che riducendola al 20% dal 35%, i redditi delle famiglie saliranno almeno di 4mila dollari l'anno
AP

Haley, il falco dietro la scelta di Trump sull'Iran: "Gli Usa rimarranno nell'accordo sul nucleare solo se migliorato"

L'ambasciatrice alle Nazioni Unite ha spinto il presidente a non certificare il rispetto dell'intesa da parte di Teheran. "Ora cambiamo in meglio l'intesa, nell'interesse americano"
Ap

L'ansia, un disturbo sempre più diffuso tra gli adolescenti americani

È la storia di copertina dell'ultimo numero del New York Times Magazine ed è la più letta della settimana sul sito nytimes.com

Amazon sbarcherà nel mercato dell'abbigliamento sportivo (con il proprio marchio)

Lo rivela Bloomberg. La società di Bezos starebbe già lavorando con alcuni produttori di Taiwan