Avviare un'attività negli Stati Uniti

Cosa fare e a chi rivolgersi per aprire o rilevare una società

Chiunque, anche se non cittadino o residente americano, può per legge aprire un’attività negli Stati Uniti. In alcuni Stati dell’Unione americana può essere più facile registrare un business: Delaware e Nevada per esempio hanno procedure più semplici che altrove. Un anno dopo avere aperto l’attività  è possibile richiedere il visto L1 per vivere e lavorare negli Stati Uniti (vai alla nostra guida).

Registrare un’attività e darle un nome

Un’attività deve essere organizzata come entità legale: l’adeguata struttura legale dipende da vari fattori (per esempio il numero di dipendenti, il tipo di controllo che si vuole avere sull’azienda stessa come proprietario, la vulnerabilità a eventuali cause o procedimenti legali e la disponibilità fiscale). Il tipo di struttura legale (Limited Liability Company – società a responsabilità limitata – o corporation) determina i successivi requisiti per la registrazione, che variano da stato a stato.

Al momento della registrazione va specificato il nome legale dell’attività (doing business as, Dba, assumed name, fictitious name) che corrisponde al nome del proprietario del business (se i proprietari sono più di uno il nome da usare è quello dato alla partnership dei conproprietari). Bisogna inoltre ottenere un codice identificativo (Employer Identification Number) dall’Internal Revenue Service, il Fisco americano.

A questo punto, occorre scegliere un nome per l’attività: per avere la certezza che il nome non sia già esistente bisogna chiedere la lista alla propria città, consultare il Thomas Register of American Manufacturers (anche chiamato "green book", è una directory di informazioni industriali, disponibili anche online) o consultare il database del Patent and Trademark Office, l’ufficio brevetti federale americano.

Permessi e licenze

Ogni attività deve avere un permesso per potere lavorare in modo legale. A seconda del tipo di business, occorre chiedere diversi tipi di licenze (federali, statali, locali), che variano da stato a stato e da una città all’altra. Sul sito della Small Business Administration, si trovano indicazioni dettagliate in questo senso. Bisogna inoltre avere polizze assicurative di vario tipo (sull’immobile, per chi ci lavora, sui compensi dei lavoratori e in caso di licenziamenti). Devono inoltre essere richiesti i cartelli che vanno obbligatoriamente esposti all’interno dei locali (per esempio, quello che spiega cosa fare in caso di incidenti o malori).

Se il business include attività regolamentate o sotto la supervisione delle autorità federali potrebbero essere neccessarie licenze supplementari. Per esempio, chi produce, vende o importa bevande alcoliche deve registrarsi e pagare tasse supplementari all’Alcohol and Tobacco Tax and Trade Bureau, mentre chi lavora nel settore della logistica e dei trasporti deve chiedere licenze speciali anche al National System of Interstate and Defense Highways.

L’aspetto finanziario

Prima di avviare un’attività è necessario valutare con attenzione i costi e la ricerca del capitale. Sebbene sia possibile ricorrere a fondi personali, bisogna considerare che possono occorrere non meno di sei mesi-un anno prima che il business cominci a generare guadagni e che i costi potrebbero essere elevati.

La via più praticata è chiedere finanziamenti a istituti finanziari o direttamente alla Small Business Administration che mette a disposizione prestiti di vario genere (Basic 7a per le aziende in espansione, certified development company 504 per somme limitate e per attività nuove, e un programma di microprestiti), a patto che l’attività sia al di sotto di determinate dimensioni, di proprietà e gestione indipendente e non in posizione predominante nel proprio settore.

Il governo federale non dà sovvenzioni per avviare o apliare un’impresa, mentre le prevede per attività non commerciali, per esempio attività no-profit o istituti legati all’istruzione o alla ricerca. A livello statale o locale sono in alcuni casi disponibili sovvenzioni, per particolari titpi di attività legate per esempio alle nuove tecnologie, all’energia e al turismo.

Rilevare un’attività

Aprire un nuovo business può non essere l’unica soluzione possibile: rilevare un’attività esistente o partecipare a un franchise potrebbero essere altre strade possibili. Nel primo caso la questione chiave è avere un corretto documento di vendita/acquisto, che deve includere una serie di punti fondamentali per esempio i dati di chi compra e acquista, informazioni di background, il dettaglio degli asset venduti/comprati, i termini del pagamento. Per quanto riguarda l’avvio di un’attività in franchise è soprattutto necessario analizzare nel dettaglio il tipo di business in cui si sta investendo: sono molti i casi di fortissime perdite di denaro. Per legge, i titolari del franchise sono tenuti a dare una serie di informazioni ai potenziali acquirenti.

Altri Servizi

Wall Street, cala l'ottimismo sui negoziati Usa-Cina

Le trattative riprenderanno il 10 ottobre
AP

Wall Street attende i negoziati Usa-Cina

Le trattative ad alto livello riprenderanno giovedì a Washington
AP

Wall Street, si guarda ai negoziati Usa-Cina

Indizi contrastanti sul possibile esito delle trattative, che ripartono oggi a Washington
AP

Siria, il presidente Trump: "Ora di tornare a casa, basta guerra senza fine"

Gli Usa danno il via libera all'attacco turco contro i curdi. "Ora ci pensi l'Europa" ha aggiunto il capo di Stato Usa

"Gli Stati Uniti dovevano restare in Siria per 30 giorni, questo molti anni fa. Siamo rimasti e siamo andati sempre più a fondo a una battaglia senza obiettivi all'orizzonte. Quando sono arrivato a Washington, l'Isis dilagava incontrollato nell'area. Abbiamo sconfitto rapidamente il 100% del califfato dell'Isis [...] I curdi hanno combattuto con noi, ma sono stati pagati con soldi e armi per farlo. Combattono i turchi da decenni. Mi sono tenuto a distanza da questa battaglia per quasi 3 anni, ma è ora per noi di uscire da queste ridicole guerre senza fine, molte delle quali tribali, e di riportare a casa i nostri soldati". Lo ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, per spiegare la decisione di lasciare il Nord della Siria, dove la Turchia ha intenzione di attaccare i curdi.

Sparatoria in un bar di Kansas City, quattro morti e cinque feriti

Nei primi nove mesi dell'anno, 21 sparatorie negli Stati Uniti e 124 morti
Ap

Quattro persone sono state uccise in un bar di Kansas City, negli Stati Uniti, dove la scorsa notte un uomo è entrato e ha cominciato a sparare, secondo quanto confermato dalla polizia alla Cnn. 

Nuove nomine per il GEI: Platero presidente e l'Ambasciatore Varricchio presidente onorario

Il gruppo provera' ad allargare la base di soci e aprira' un junior committee per i giovani italiani in Usa
A24

É Mario Platero il nuovo presidente del Gruppo Esponenti Italiani (GEI). L’ex corrispondente de IlSole24Ore a New York è stato eletto all’unanimità dall’assemblea del gruppo, fondato 45 anni fa a New York. Sempre con voto unanime, l'assemblea ha votato per nominare l’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti presidente onorario del gruppo che raduna i rappresentanti delle maggiori aziende, organizzazioni e istituzioni italiane attive negli Usa. L’attuale Ambasciatore Armando Varricchio ha accettato la nomina e sarà il primo a ricoprire l’incarico. Infine, l’assemblea ha deciso di assegnare a Giovanni Pellerito, il Ceo di GP Communications North America, l’incarico di seguire l’attività di comunicazione.

Caso Ucraina, arrestati due soci di Giuliani per fondi elettorali illegali

Avrebbero violato le leggi contro l'influenza straniera nelle elezioni

Due persone vicine a Rudy Giuliani, l'avvocato personale del presidente Donald Trump, sono state arrestate ieri sera in Virginia, con l'accusa di aver violato le leggi sui finanziamenti delle campagne elettorali. Lo scrive il Washington Post.

Warren: "Se vinco le primarie, sfido Trump senza i grandi donatori"

La senatrice è salita in testa alla media dei sondaggi nazionali di Real Clear Politics: è lei la preferita dei democratici per sfidare Trump
AP

La senatrice statunitense Elizabeth Warren, che sta affrontando la campagna elettorale per le primarie senza l'aiuto dei grandi donatori, ha detto che se otterrà la nomination democratica continuerà a rinunciare alle somme dei grandi finanziatori; si tratta di un cambio di strategia, visto che in passato aveva detto di voler rinunciare alle grandi donazioni solo per le primarie. A febbraio, alla Msnbc, aveva detto: "Non credo al disarmo unilaterale", riferendosi alle grandi donazioni di cui potrà disporre il presidente Donald Trump per le presidenziali del prossimo anno.

Montgomery (Alabama) elegge il suo primo sindaco afroamericano

Si tratta del giudice Steven Reed, 45 anni

Montgomery, capitale dell'Alabama (Stati Uniti), ha eletto il suo primo sindaco afroamericano in 200 anni di storia. Il giudice Steven Reed, 45 anni, ha vinto il ballottaggio contro l'uomo d'affari David Woods con un ampio margine, avendo ottenuto circa il 67% dei voti.

Media: la Cina pronta a discutere un "accordo parziale" con gli Usa

Per Bloomberg e Ft, Pechino offre l'acquisto di più prodotti agricoli
Ap

La Cina è pronta a discutere "un accordo parziale" con gli Stati Uniti. Secondo Bloomberg, che cita una fonte con conoscenze dirette dei negoziati, Pechino è pronta a un possibile accordo, a condizione che il presidente Donald Trump non imponga più dazi sui prodotti cinesi, nemmeno quelli già programmati per questo mese e per dicembre. Secondo la stessa fonte, Pechino ha intenzione di offrire alcune concessioni, come l'aumento dell'acquisto di prodotti agricoli statunitensi, che però non riguardano il fulcro della contesa tra le due maggiori potenze mondiali.