Bachmann: terremoto e Irene sono segni divini

La portavoce: ma in realtà scherzava

Il terremoto di magnitudo 5.8 che ha colpito la costa est degli Usa la settimana scorsa e l'uragano Irene che è arrivato pochi giorni dopo sono segni dell'ira divina contro gli eccessi di spesa del governo di Washington. L'interpretazione è della candidata presidenziale repubblicana Michele Bachmann, che durante un evento elettorale ha detto: "Non so che cosa deve fare Dio per avere l'attenzione dei politici. Abbiamo avuto un terremoto e un uragano. E ha detto: 'Volete cominciare ad ascoltarmi?' Ascoltate il popolo americano perché ora sta ruggendo. Sa che il governo è obeso e che dobbiamo limitare la spesa". Di fronte alle domande dei giornalisti che seguono la campagna, la portavoce Alice Stewart ha precisato che "naturalmente parlava per scherzo". E in effetti Bachmann sorrideva mentre pronunciava quelle parole. Ma non è nuova a pronunciamenti assai controversi, e non fa mistero della sua fervente religiosità evangelica. Né peraltro è la prima conservatrice a leggere i recenti disastri naturali in chiave divina: il predicatore Pat Robertson ha citato il terremoto della settimana scorsa come esempio della furia di Dio, scontento dell'allontanamento dell'America dai valori religiosi. Gli uragani sono un tema gettonato per la destra evangelica: nel 2008 il pastore John Hagee aveva provocato furore dicendo che l'uragano Katrina di tre anni prima era la punizione divina su New Orleans colpevole di aver ospitato una parata del Gay Pride.

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap