Bank of America: utile sale e batte le stime, ma fatturato delude con il trading

Nel terzo trimestre Bank of America ha visto salire l'utile netto del 13%, mentre il fatturato è salito dell'1%, battendo le stime degli analisti, nonostante le difficoltà delle attività di trading.

Nel terzo trimestre Bank of America ha visto salire l'utile netto del 13%, mentre il fatturato è salito dell'1%, battendo le stime degli analisti, nonostante le difficoltà delle attività di trading. 

"L'attenzione a una crescita responsabile e al miglioramento dei servizi ai clienti ha prodotto un altro trimestre con solidi risultati. Il fatturato è cresciuto, nonostante le difficoltà del trading", ha detto l'amministatore delegato Brian Moynihan.

Nei tre mesi a settembre, la banca di Charlotte ha riportato profitti per 5,587 miliardi di dollari, 48 per azione, contro i 4,955 miliardi di dollari, 41 per azione, dello stesso periodo dell'anno scorso. Gli analisti attendevano un utile di 45 centesimi per azione.

Il giro d'affari è salito da 21,86 a 22,08 miliardi di dollari, anche in questo caso meglio dei 21,98 miliardi previsti. Il fatturato al netto delle spese per interessi è cresciuto dell'1% da 21,635 a 21,839 miliardi. Il fatturato da trading nel reddito fisso si è attestato a 2,15 miliardi di dollari, il totale dei prestiti erogati a 919,94 miliardi di dollari, mentre i depositi si sono attestati a 1.273 miliardi.

Il fatturato da trading si è attestato a 3,1 miliardi di dollari, mentre quello delle attività di global banking è salito del 5% a 5 miliardi. Il giro d'affari della divisione di gestione patrimoniale è aumentato del 6% a 4,6 miliardi. La banca ha fatto sapere che la qualità del credito resta "solida".

Gli accantonamenti contro future perdite sono calate del 2% a 834 milioni di dollari, dai precedenti 850 milioni. Gli oneri netti sono aumentati dell'1% a 900 milioni, mentre le spese generali sono calate da 342 milioni. Nel terzo trimestre, sono stati riacquistati titoli propri per 3 miliardi di dollari. Il ritorno sul capitale è stato dell'8,1%, mentre il tasso di efficienza è stato del 60%.

Altri Servizi

Trump: pronto a dazi su tutto l'import cinese, pari a 505 miliardi

Il presidente Usa minaccia Pechino in un'intervista alla Cnbc

Il presidente Donald Trump ha dichiarato di essere pronto a imporre dazi su tutti i prodotti cinesi importati negli Stati Uniti, pari a 505,5 miliardi di dollari nel 2017. "Sono pronto ad arrivare a 500" ha detto, durante un'intervista in onda questa mattina sulla Cnbc, riferendosi appunto al valore di tutte le importazioni dalla Cina dello scorso anno, secondo i dati del Census Bureau; le esportazioni statunitensi in Cina, invece, sono state pari a 129,9 miliardi di dollari. Finora, i dazi statunitensi sono stati imposti solo su prodotti cinesi del valore di 34 miliardi, a cui la Cina ha risposto con dazi su prodotti statunitensi.

Trump: "Russiagate ridicolo, nessuna interferenza russa". Con Putin "è solo l'inizio"

Incontro tra i due presidenti a Helsinki: "Ci incontreremo spesso, in futuro. I nostri rapporti non erano mai stati peggiori, ma le cose ora sono cambiate"
AP

"Io e Putin ci incontreremo spesso, in futuro. Sono state ore molto costruttive". Lo ha detto il presidente statunitense, Donald Trump, durante la conferenza stampa congiunta con l'omologo russo, Vladimir Putin, organizzata dopo il loro bilaterale al palazzo presidenziale di Helsinki, in Finlandia. Secondo Trump, il summit odierno "è solo l'inizio".

Mnuchin: Usa pronti a togliere le sanzioni al gigante russo Rusal

Il secondo produttore al mondo di alluminio colpito per 'colpa' di Deripaska, il tycoon vicino a Putin coinvolto nelle indagini sulle interferenze russe nelle elezioni presidenziali statunitensi

Duck boat, una trappola mortale per turisti

La morte di 13 persone in un incidente nel 1999 portò alla pubblicazione di una serie di raccomandazioni per gli operatori sulla sicurezza. Ma poco è cambiato, fino all'incidente di giovedì notte, in cui sono morte 17 persone
Ap

Gli Usa dicono no al referendum nell'Ucraina orientale e stanziano 200 milioni in aiuti per la difesa di Kiev

Putin aveva chiesto a Trump il sostegno per l'organizzazione di un voto nelle regioni separatiste, ma Washington ha respinto l'ipotesi. Gli Stati Uniti, invece, continuano ad appoggiare il governo centrale

Tregua tra Nfl e giocatori sull'inno, sospeso l'obbligo di stare in piedi

A maggio, l'annuncio della nuova regola, una 'vittoria' per Trump; ora, la lega e l'associazione che rappresenta gli atleti cercano un accordo. Il presidente insorge: "Ancora si discute, non posso crederci!"
AP

Trump registrato dal suo ex avvocato sul pagamento a un'ex modella di Playboy

I due discussero della situazione prima delle elezioni; ora la registrazione è in mano agli investigatori
AP

Il capo dell'intelligence Usa bacchetta Trump sull'incontro con Putin

Coats: "Non doveva incontrarlo da solo, mi aspettavo dichiarazioni diverse"

Wall Street, pesano i nuovi dazi minacciati da Trump

Il presidente Usa è tornato poi ad attaccare l'Unione europea e a criticare la Fed
iStock

Usa 2016, Nyt: Trump sapeva delle ingerenze di Putin sin dall'inizio

Il presidente ha visto le prove due settimane prima del suo insediamento