Barilla: lanciata a NY l'edizione in inglese di "Eating Planet"

Guido Barilla: meglio si mangia, migliore l'impatto sul pianeta. Ecco come con una dieta equilibrata, si può ridurre l’impatto ambientale delle nostre scelte alimentari, prevenire le patologie e vivere meglio
America24

Barilla ha portato anche a New York un messaggio: stiamo letteralmente divorando il pianeta in cui viviamo. Lo ha fatto ieri nella serata americana presentando in anteprima mondiale la versione in lingua inglese della seconda edizione di “Eating Planet. Cibo e sostenibilità: costruire il nostro futuro”. A cura della Fondazione Barilla Center for Food & Nutrition (Bcfn), il libro è stato presentato nel terzo ristorante Barilla aperto di recente nel cuore di Manhattan, a Herald Square.

In un Paese come gli Stati Uniti dove oltre un terzo degli adulti è obeso, il volume è stato distribuito a un pubblico americano composto da giornalisti, food writer, esperti di alimentazione e di agricoltura sostenibile perché - come ha detto Guido Barilla, presidente della Fondazione Bcfn - "il pubblico informato è essenziale, è parte della soluzione" ai tre paradossi che caratterizzato il sistema alimentare e che sono raccontanti nel volume: spreco, coesistenza di malnutrizione e obesità e l'abuso di risorse naturali. "La consapevolezza è estremamente importante. Se aumentiamo la consapevolezza, le persone iniziano a parlare della questione. Più comprendiamo il problema, più si cercano soluzioni", ha continuato Barilla.

In un mondo in cui, secondo la Fao, l'obesità costa 2.000 miliardi di dollari ogni anno a cui si aggiungono 2.600 miliardi di dollari di sprechi alimentari, il gruppo Barilla sente una "grande responsabilità" nel contribuire a risolvere i problemi legati al sistema alimentare perché "sempre più in futuro il cibo sarà parte integrante della questione della sostenibilità". Per questo l'azienda regina del settore della pasta ha per esempio calato il contenuto di zuccheri e grassi nei suoi prodotti e ha ridotto il consumo di acqua dell'80%.

"A seconda delle scelte alimentari che facciamo, dipende il futuro del pianeta", ha proseguito Guido Barilla. Dall'impianto produttivo alla tavola. Per questo anche in Usa, il gruppo di Parma ha proposto il modello della doppia piramide alimentare, che mette in relazione gli aspetti nutrizionali degli alimenti e gli impatti ambientali da essi generati nelle fasi di produzione e consumo.

Al libro ha contribuito anche Danielle Nierenberg, presidente di Food Tank, una organizzazione non profit creata per trovare modi economicamente e socialmente sostenibili, anche dal punto di vista ambientale, per alleviare la fame, l'obesità e la povertà creando reti di persone e organizzazioni oltre a contenuti per stimolare il cambiamento nel sistema alimentare. Presente all'evento di ieri sera, Nierenberg ha descritto "gli ingredienti" necessari per raggiungere un'agricoltura sostenibile: la tutela del suolo, la prevenzione degli sprechi alimentari ("immorali ma anche inquinanti") e gli investimenti nelle donne così vitali per il futuro del cibo perché "spesso sono ignorate ma rappresentano almeno 43% del sistema agricolo mondiale eppure non hanno accesso alle stesse risorse degli uomini". "La buona notizia è che prevenire lo spreco di cibo è facile e costa poco", ha spiegato Nierenberg sottolineando l'importanza di "buona parte del lavoro di Barilla: la convivialità, la condivisione del cibo, l'imparare nuovamente competenze culinarie".

Nel dibattito si è inserito anche il guro americano della nutrizione David Katz, attualmente presidente dell'American College of Lifestyle Medicine. In America, la patria degli snack, "si parla di ridurre i grassi? Abbiamo inventato cibo spazzatura. Si parla di tagliare carboidrati? Abbiamo inventato altro junk food. Abbiamo inventato anche cibo spazzatura senza glutine. Francamente a un certo punto avremo eliminato ogni modo di mangiare in modo migliore", ha dichiarato il direttore fondatore del centro di ricerca della prevenzione di Yale. Katz è contro il "radicalismo alimentare". L'esperto ha scherzato: "Sono preoccupato che ci siano gang nelle strade tra vegani e amanti della paleo-dieta". E consiglia: "Mangiate quello che volete. Se gli alimenti sono buoni, i nutrienti lo sono pure". Perché quel che conta sono due cose: "years in life, life in years, longevità e vita equilibrata".

Katz promuove la Dieta Mediterranea che, secondo "Eating Planet", crea benefici per la salute dell’uomo e dell’ambiente perché con una dieta equilibrata e con uno stile di vita sano e sostenibile si può ridurre l’impatto ambientale delle nostre scelte alimentari quotidiane e si può prevenire l’insorgenza di patologie croniche e cardiovascolari.

"L'alimentazione è una questione molto seria", ha concluso Guido Barilla. "Siamo in contatto con il cibo varie volte nel corso della giornata ma l'alimentazione ha a che fare anche con ogni decisione che prendiamo".

America24
Altri Servizi

Fca: richiama in Usa quasi 900mila vetture, non rispettano standard su emissioni

Epa soddisfatta dell'azione volontaria del gruppo. La mossa segue test condotti dall'azienda e dall'Agenzia per la protezione ambientale. Fca: veicoli sicuri, nessuna multa
FCA

Fiat Chrysler Automobiles ha deciso di richiamare quasi 900mila vetture negli Stati Uniti, per l'esattezza 862.520. La mossa segue test sulle emissioni condotti dall'Agenzia per la protezione ambientale americana (l'Epa) e dall'azienda stessa come richiesto dalla legge. A dare l'annuncio è stata l'Epa, che "dà il benvenuto all'azione di Fiat Chrysler di richiamare volontariemente i suoi veicoli che non rispettano gli standard sulle emissioni Usa".

Wall Street sotto pressione per Boeing

Il dipartimento dei Trasporti ha aperto un'indagine sull'approvazione della Faa al Boeing 737 Max
AP

Kirsten Gillibrand ha ufficialmente lanciato la sua campagna presidenziale

La senatrice è la sesta donna in campo per le primarie democratiche
Ap

La senatrice Kirsten Gillibrand ha ufficialmente lanciato la propria candidatura alle primarie democratiche per le presidenziali statunitensi del prossimo anno, con un video intitolato "Il coraggioso vince", che parte da un verso dell'inno nazionale (Di' dunque, sventola ancora la nostra bandiera adorna di stelle sulla terra dei liberi e la patria dei coraggiosi?) per affermare che il coraggio degli americani può aiutare il Paese a raggiungere risultati come il sistema sanitario universale, il congedo parentale per tutti e una nuova riforma per l'ambiente. "Abbiamo bisogno di un leader che faccia delle scelte notevoli e coraggiose. Qualcuno che non sia spaventato dal progresso. Ecco perché mi candido alla presidenza".

Wall Street sotto pressione per Boeing

Il dipartimento dei Trasporti ha aperto un'indagine sull'approvazione della Faa al Boeing 737 Max
AP

Wall Street sotto pressione per Boeing

Il dipartimento dei Trasporti ha aperto un'indagine sull'approvazione della Faa al Boeing 737 Max
AP

Wall Street, speranze su accordo Usa-Cina

Atteso il dato sulla fiducia dei consumatori di marzo
AP

Trump propone budget da 4.700 mld di dollari, Congresso pronto a bocciarlo

Chiede 8,6 miliardi aggiuntivi per il muro. A ottobre rischio shutdown

Il presidente americano, Donald Trump, ha presentato una proposta di budget per l'anno fiscale 2020 che vale 4.700 miliardi di dollari ma che rischia già in partenza di creare tensioni al Congresso, che deve approvare la manovra (la prima, firmata Trump, con una Camera controllata dall'opposizione democratica).

Boeing: "piena fiducia" nel 737 Max ma vari Paesi ne impediscono l'uso

Regno Unito, Francia e Germania tra le nazioni che puntano su sicurezza. Romney primo senatore Gop a chiedere lo stop all'uso del jet. L'aviazione civile Usa dalla parte del gruppo. Passeggeri preoccupati. Trump: aerei troppo complessi.

Messo sotto pressione dalle autorità dell'aviazione civile nel mondo, Boeing ha diffuso un comunicato difendendo la sicurezza dei suoi jet 737 Max, nei quali ha "piena fiducia".

Federcalcio Usa sorpresa dalla causa per discriminazione intentata dalle giocatrici della nazionale

Carlos Cordeiro ha detto che le atlete non si erano mai lamentate del contratto collettivo. Le campionesse del mondo chiedono di essere pagate (e trattate) come gli uomini
Ap

Il presidente della Federcalcio statunitense, Carlos Cordeiro, ha manifestato la propria sorpresa, e quella dell'organizzazione che presiede, nel prendere atto della causa intentata dalle calciatrici della nazionale per discriminazione di genere. Cordeiro ha detto che non aveva mai sentito lamentele sull'accordo collettivo contrattato e firmato tra le due parti due anni fa.

Lyft lancia il road show per la sua Ipo da 2 miliardi di dollari

Sarà la prima del settore dei trasporti on-demand a quotarsi a Wall Street, ma sarà presto seguita da Uber

Parte lunedì il road show di Lyft per la sua Ipo, durante la quale cercherà di raccogliere fino a due miliardi di dollari, per arrivare a una valutazione di oltre 20 miliardi di dollari. Lyft dovrà cercare di convincere gli investitori a preferire la sua Ipo a quella di Uber, che dovrebbe lanciarla il prossimo mese.