Bitcoin: in poche ore supera i 12.000 e i 13.000 dollari per la prima volta

Stephen Roach, ex economista di Morgan Stanley, avverte: è un "concetto tossico per gli investitori". Conto alla rovescia per il lancio di future

Il rally di Bitcoin non sembra conoscere sosta. La valuta virtuale ha prima superato i 12.000 dollari per la prima volta e poi si è spinto oltre i 13.000 dollari continuando a inanellare un record dietro l'altro. La soglia degli 11.000 punti era stata conquistata il 29 novembre, quella dei 10.000 dollari era stata raggiunta meno di 24 ore prima e soltanto a ottobre la criptovaluta valeva 5.000 dollari. Il 2017 era iniziato sotto i mille dollari.

L'entusiasmo per Bitcoin è probabilmente associato al riconoscimento ricevuto da Wall Street: Cboe Global Markets, exchange di Chicago, ha annunciato che lo scambio di future della valuta digitale inizierà il 10 dicembre alle 17 locali (la mezzanotte italiana). Il primo giorno pieno di scambi, inizialmente gratuiti, sarà lunedì 11 dicembre. CME Group, un altro exchange con sede nella città dell'Illinois, lancerà i suoi contratti dal 18 dicembre.

In vista dell'arrivo di questi derivati, il valore di tutte le criptovalute in circolazione ha toccato un livello record di 370 miliardi di dollari, più di quello di JP Morgan pari a 366,8 miliardi di dollari. Soltanto Bitcoin ha una capitalizzazione di 203 miliardi di dollari, più del doppio di quella di Goldman Sachs.

Mentre c'è chi continua a comprare Bitcoin, si allarga il numero di scettici. Stephen Roach, ex economista di Morgan Stanley, ha detto ai microfoni di Cnbc che Bitcoin è un "concetto tossico per gli investitori". Considerato da Yale come uno degli economisti più influenti, Roach ha spiegato che "si tratta di una bolla speculativa pericolosa che va oltre ogni possibile immaginazione". Lui ha aggiunto di non avere "mai visto un grafico in cui il rally di un prezzo ha una tendenza verticale. E Bitcoin ha una tendenza verticale che non ho mai visto nella mia carriera".

Altri Servizi

Walt Disney: atteso l'annuncio dell'acquisto di asset di Fox

Transazione valutata 60 miliardi di dollari, tutta in azioni
AP

E' iniziato il conto alla rovescia. Come si dice da giorni, è atteso per oggi - probabilmente prima dell'apertura dei mercati a Wall Street - l'annuncio dell'accordo sull'acquisto da parte di Walt Disney di asset cinematografici e televisivi di 21st Century Fox, il colosso parte della galassia Murdoch. Si tratta di un'operazione da 60 miliardi di dollari tutta in azioni.

Usa Today attacca Trump: "Inadatto a pulire i bagni" di Obama

Ma anche a lucidare le scarpe di George W Bush. Per il quotidiano, il presidente ha un carattere "straordinariamente terribile" che ha fatto insinuazioni sessiste fuori luogo

Donald Trump si è sentito più volte dire che era inadatto alla presidenza degli Stati Uniti. Durante la campagna elettorale dello scorso anno, sia il presidente americano Barack Obama sia la candidata democratica alle elezioni Hillary Clinton lo avevano ripetuto in tutte le salse. Oltre un anno dopo la vittoria shock del miliardario di New York, è un quotidiano ampiamente diffuso in Usa a rispolverare quel concetto ma in termini decisamente pesanti.

La Fed alza i tassi per la terza volta nel 2017, altre tre strette nel 2018

Aumento di 25 punti base all'1,25-1,5%, come ampiamento atteso. Yellen non preoccupata da rally a Wall Street. Bitcoin? Un asset altamente speculativo. Riforma fiscale? Effetti ancora incerti
AP

Riforma fiscale sempre più vicina: Trump già festeggia

Trovato un accordo di principio sul testo unico della legislazione. Agevolati i ricchi. Aliquota aziendale al 21% dal 35%
Ap

Saudi Aramco: Usa e Giappone temono cessione quota alla Cina

Il collocamento privato vedrebbe aumentare l'influenza di Pechino in Medio Oriente. E Riad potrebbe usare la transazione per aumentare la pressione sull'Iran

Riforma fiscale: democratici chiedono al Gop posticipo del voto finale

Vogliono che si aspetti l'arrivo al Senato di Doug Jones, che ha vinto alle elezione speciali in Alabama

Corea del Nord: Tillerson apre a trattative. Trump: nulla è cambiato

Gli Usa premono sulla Cina affinché interrompa i rifornimenti di petrolio a Pyongyang
AP

Alabama, duplice sconfitta per Trump: "Ma sapevo che Moore avrebbe perso"

Il presidente aveva appoggiato Strange alle primarie repubblicane. La sconfitta di Moore è un buon segnale per l'establishment repubblicano contro Bannon, mentre è preoccupante per Trump, che in Alabama aveva stravinto le presidenziali

Wall Street attende la Fed

La Federal Reserve alle 14 (le 20 in Italia) diffonde un comunicato con le sue scelte di politica monetaria. Atteso un rialzo dei tassi di 25 punti base all'1,25-1,5%
AP

Elezioni in Alabama: vince il candidato democratico, sconfitta per Trump

Doug Jones ha avuto la meglio su Roy Moore, che aveva il sostegno del presidente Usa nonostante sia stato accusato di molestie sessuali. Al Senato la maggioranza del Gop si assottiglia
AP