Bridgewater avverte: turbolenze sui mercati non finite, rischi di recessione

Il più grande hedge fund al mondo, quello che ha triplicato le scommesse contro il settore finanziario italiano in vista delle elezioni del 4 marzo, monitora le mosse della Fed e l'andamento dell'economia Usa
AP

Il più grande hedge fund al mondo, quello che negli ultimi tre mesi ha triplicato le sue scommesse contro banche e gruppi assicurativi italiani in vista delle elezioni del 4 marzo, si aspetta ulteriore turbolenza sui mercati. E prevede un aumento dei rischi di recessione.

Secondo Bridgewater, guidato e fondato da Ray Dalio, i mercati globali stanno entrando in una nuova era di volatilità mentre il mondo si adegua a un rialzo dei tassi di interesse dopo un decennio di politiche monetarie estremamente accomodanti. A lanciare l'avvertimento sono stati Bob Prince, condirettore investimenti di Bridgewater, e lo stesso Dalio.

Per Prince, la turbolenza sui mercati che ha innescato una fuga record di capitali dai fondi azionari è destinata a continuare. "C'è stato molto compiacimento nei mercati per tanto tempo, quindi non pensiamo che questo ritracciamento finirà nel giro di qualche giorno", ha detto all'FT colui che insieme a Dalio gestisce 160 miliardi di dollari. "Probabilmente ci sarà un altro ritracciamento più grande", ha aggiunto.

A suonare una campanella di allarme è stato anche lo stesso Dalio. Su LinkedIn ha scritto che i rischi di recessione stanno aumentando. Per questo sta prestando particolare attenzione a come la Federal Reserve reagirà ai dati macroeconomici in arrivo e agli stimoli fiscali dell'amministrazione Trump. Il timore è che aumenti i tassi più rapidamente del previsto se l'economia (e l'inflazione) continueranno a rafforzarsi.

"Quello che sappiamo è che ci troviamo al punto del ciclo [economico] in cui per le banche centrali è difficile fare la cosa giusta in termini di politica monetaria e in questo momento il gioco di equilibrio risulterà particolarmente complicato (...) quindi i rischi di recessione nei prossimi 18-24 mesi stanno aumentando", ha scritto Dalio. L'hedge fund manager ha aggiunto sul social network per professionisti: "Mentre molti operatori di mercato si stanno concentrando su un 2018 forte, noi ci stiamo concentrando sul 2019 e 2020 (che è il prossimo anno di elezioni presidenziali [in Usa])". Secondo Dalio "è inappropriato non parlare di una possibilità di recessione e di come essa potrebbe essere prima delle prossime elezioni".

Altri Servizi

Facebook perde utenti giovani: preferiscono Snapchat

E' quanto emerge da uno studio di eMarketer secondo cui nel 2018, il gruppo guidato da Zuckerberg perderà 2 milioni di iscritti al di sotto dei 25 anni, mentre Snapchat ne attrarrà 1,9 milioni intorno a quell'età.

Facebook sta perdendo giovani utenti, che preferiscono Snapchat. E' quanto emerge da uno studio di eMarketer, secondo cui nel 2018 meno della metà dei ragazzi americani tra i 12 e i 17 anni userà il social network più grande al mondo almeno una volta al mese. La società di ricerca sostiene che il gruppo guidato da Mark Zuckerberg quest'anno perderà 2 milioni di utenti con un'età inferiore ai 25 anni, mentre Snapchat ne attrarrà 1,9 milioni intorno a quell'età. Secondo lo stesso studio, Facebook non potrà più contare su Instagram - altro social network della galassia fb - per "adescare" i giovani utenti. (Instragram nel 2018 acquisirà 1,6 milioni di iscritti tra i 12 e i 24 anni).

Il piano infrastrutturale di Trump

Previsti progetti da 1.500 miliardi di dollari in 10 anni ma il governo federale ce ne mette solo 200 miliardi. L'amministrazione Usa conta su stati, municipalità e privati
iStock

Lo aveva promesso sin dalla notte della sua vittoria elettorale nel novembre 2016. Oltre un anno dopo, il presidente americano Donald Trump ha finalmente presentato un piano per progetti infrastrutturali da 1.500 miliardi di dollari in 10 anni, che rischia però di deludere. Il governo federale è pronto a impegnarsi a investire solo 200 miliardi di dollari. Inoltre, l'iniziativa ha di fronte a sé un futuro incerto al Congresso, che deve trovare i fondi per finanziarla e deve legiferare in materia.

Wall Street protagonisti di un altro rally

Dopo il rimbalzo di venerdì, i listini corrono. Rendimenti dei Treasury ai massimi di quattro anni
AP

Lunedì 12 febbraio Donald Trump rivelerà i dettagli del suo piano sulle infrastrutture, quello di cui si parla da almeno un anno e mezzo, che il presidente aveva inserito tra gli obiettivi dei primi cento giorni e che arriva con un po' di ritardo. Trump dovrebbe parlare di un investimento da 1.500 miliardi di dollari, 200 miliardi arriveranno dal Congresso (sempre che Capitol Hill decida di sbloccare i fondi) e il resto da aziende private, dai governi locali e dagli Stati. Il punto centrale del piano è infatti la partecipazione tra pubblico e privato. CNN Money mette insieme tutti i dati e fa una preview della proposta di Trump.

Usa preoccupati per uno scontro Israele-Iran, mentre Tillerson inizia la sua visita in Medio Oriente

Gli Stati Uniti hanno incolpato Teheran dopo che l'esercito siriano ha abbattuto un aereo militare israeliano

Le tensioni tra Israele e la Siria sostenuta dall'Iran, preoccupano molto gli Stati Uniti, mentre il segretario di Stato americano, Rex Tillerson, ha appena iniziato la sua visita in Medio Oriente. Poche ore prima di parire, sabato, Tillerson ha parlato con il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, assicurandogli che gli Stati Uniti sostengono il diritto di Israele di difendersi, dopo che un aereo militare israeliano è stato abbattuto dall'esercito siriano. 

L'industria delle rose in Colombia ha cancellato quella americana

E ha a che fare con la lotta degli Stati Uniti contro il traffico di cocaina e agli accordi commerciali tra i due Paesi. Nel 2017 sono state spediti in Usa 4 miliardi di rose dalla Colombia.
AP

La maggior parte delle rose che gli americani si scambierano il giorno di San Valentino, circa 200 milioni, crescono in Colombia, nella savana a pochi chilometri da Bogota, dove ci sono 12 ore di luce naturale, l'altitudine è di 2.500 metri e c'è abbondanza di manodopera a basso costo.

Immigrazione, scontro tra California e amministrazione Trump

Le autorità locali non collaborano nella lotta contro gli irregolari, Washington lancia un'operazione nell'area di Los Angeles: 212 immigrati arrestati
Immigration and Customs Enforcement

Immobiliare, esperti e costruttori avvisano: "Crisi in arrivo"

Si costruiscono molte case di lusso e pochi alloggi a prezzi accessibili. Le famiglie con un reddito medio-basso spendono proporzionalmente di più per l'affitto

McMaster contro Iran, Siria e Russia alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco

Il consigliere per la sicurezza nazionale statunitense chiede di "agire contro Teheran". Assad "usa ancora armi chimiche" contro la popolazione, mentre le prove sulle interferenze di Mosca nelle elezioni presidenziali sono "incontrovertibili"
Ap