Bruce Willis vuole fare causa a Apple: le canzoni di iTunes non si possono lasciare in "eredità"

L'attore ha speso migliaia di dollari in download ma non può "passare" i file alle figlie

La prossima battaglia di Bruce Willis - eroe metropolitano di decine di film d'azione - non prevede il ricorso a esplosivi, pistole e armi di vario genere e numero, sul genere dei suoi personaggi. La prossima battaglia, nella vita reale, si combatterà in tribunale e con un avversario molto più potente di quelli cinematografici: l'attore sta considerando l'ipotesi di fare causa ad Apple.

La questione sembra futile (Willis vorrebbe lasciare in "eredità" alla figlia le centinaia di canzoni che ha comprato su iTunes Store e ha scoperto che non può farlo legalmente), ma se i giudici dessero ragione all'attore si potrebbe creare uno scomodo precedente per il colosso di Cupertino, che dovrebbe poi rivedere le condizioni di vendita per milioni di utenti.

Il punto della vicenda è appunto che, leggendo tra le postille dei termini e condizioni di acquisto su iTunes Store, si scopre che chi compra musica dal negozio virtuale di Apple non possiede effettivamente le canzoni, ma le "prende in prestito". Per questo motivo, solo chi le ha scaricate può utilizzarle dai dispositivi collegati e sincronizzati con il suo nome utente. Quindi trasferire i file sul dispositivo di un altro utente è tecnicamente possibile, ma non è legale.

Willis, come ha riportato il Daily Mail, ha comprato moltissime canzoni, spendendo migliaia di dollari per ampliare la propria "libreria musicale" e vorrebbe poterla "passare" alle sue figlie, Rumer, Scout e Tallulah. Non potendo, starebbe pensando a come procedere: un'ipotesi è creare un fondo che faccia da "titolare" delle canzoni scaricate, un'altra è sostenere le azioni legali già in corso in cinque stati americani che danno a chi scarica musica maggiori diritti e la terza è appunto fare causa a Apple.

Altri Servizi

Usa: venti gruppi farmaceutici accusati di avere gonfiato i prezzi

Sell-off a Wall Street per Teva e Mylan. Si temono multe e pagamento di danni

Un cartello per gonfiare artificialmente i prezzi di oltre un centinaio di farmaci, con punte del mille per cento. E' questa l'accusa lanciata da 44 stati americani capitanati dal Connecticut contro 20 produttori di farmaci generici che includono la svizzera Novartis e la sua controllata tedesca Sandoz, le statunitensi Pfizer e Mylan e l'israeliana Teva.

L'escalation delle tensioni commerciali Usa-Cina manda a picco Wall Street

DJIA e S&P 500 verso il maggio peggiore da quasi 50 anni. Archiviata la seduta più brutta del 2019 a causa delle ritorsioni di Pechino ai dazi di Washington
AP

Lunedì nero a Wall Street a causa dei timori di una guerra a colpi di dazi tra Stati Uniti e Cina. Già reduci dalla peggiore settimana del 2019, i listini hanno archiviato la peggiore giornata dell'anno in corso. Il Dow Jones Industrial Average e l'S&P 500 stanno vivendo il peggiore maggio dal 1970; per il Nasdaq Composite, è il peggiore maggio dal 2000. Con perdite, nell'ordine del 5,1%, del 4,8% e del 5,7%, gli indici rischiano di chiudere con i cali mensili più ampi dallo scorso dicembre.

Operazioni sospette di Trump e Kushner, Deutsche Bank ignorò l'allerta antiriciclaggio

Il New York Times: i vertici della banca ignorarono le segnalazioni dei dipendenti nel 2016-2017
AP

Venezuela, Usa al lavoro per tenere fuori Russia e Cuba

Ue e Gruppo di Lima, intanto, lavorano a un negoziato tra Maduro e l'opposizione
AP

Trump vuole graziare dei militari condannati o accusati di crimini di guerra

Lo sostiene il New York Times, secondo cui il presidente vorrebbe i documenti pronti per il Memorial Day (27 maggio)
US Departement of Defence

Trump pro vita, ma contro le leggi in Alabama e Missouri

Il presidente su Twitter: "Sono fortemente pro vita, con tre eccezioni: stupro, incesto e per proteggere la vita della madre. La stessa posizione di Ronald Reagan". L'offensiva dei repubblicani punta alla Corte Suprema e a cancellare il diritto all'aborto
ap

Biden lancia ufficialmente la sua campagna con un duro attacco a Trump: "Vomita odio"

L’ex vicepresidente americano, a Philadelphia per il primo grande comizio verso Usa 2020, ha lanciato l'appello all'unità
Ap

Boeing, completato l'aggiornamento del software: i 737 max sono pronti a volare

La ho annunciato la società in una nota in cui ha dichiarato di aver effettuato test su 207 voli, per oltre 360 ore
Ap

Usa2020, Obama lancia un fondo per finanziare la nomination democratica

L’ex presidente sosterrà i candidati del partito dell’asinello attraverso il "Democratic Unity Fund"

Marco Glaviano: il fotografo delle top model con la passione per il jazz

Fino al 15 giugno 2019, le sue opere esposte alla Space Gallery St Barth/Soho a New York. Il suo lavoro più bello? Ritratti di jazzisti in un libro ancora da pubblicare
Space Gallery St Barth/Soho