San Bernardino è la terza città della California a dichiarare bancarotta

La città ha debiti per 46 milioni di dollari

San Bernardino è l'ennesima città della California a dichiarare bancarotta. Secondo quanto riportato da The Inquisitr, la decisione di aprire le procedure per lo stato di bancarotta è arrivata ieri notte, di fronte a un buco di bilancio di 46 milioni di dollari. La città ha già smesso di pagare i propri creditori e non sarà in grado di pagare gli stipendi dei funzionari pubblici per i prossimi tre mesi. Nelle casse cittadine sono rimasti infatti appena 150.000 dollari. La città aveva già tagliato il 20% dei propri dipendenti.

La crisi di San Bernardino è andata peggiorando nel corso degli anni, con la città che è rimasta incastrata fra la recessione nazionale e i costi sempre maggiori che si è trovata ad affrontare. Con 200.000 abitanti, San Bernardino è la seconda città più grande degli Stati Uniti a dichiarare fallimento dopo Stockton, che di abitanti ne ha 300.000. I due primati negativi appartengono entrambi alla California. La terza città del Golden State ad aver dichiarato bancarotta è Mammoth Lakes.