Caso Khashoggi, Trump: "Non bloccheremo la vendita di armi all'Arabia Saudita"

Il presidente Usa a Fox News: "Sarebbe una pillola molto dura da mandare giù per il nostro Paese"

L'ipotesi di bloccare le vendite di armi all'Arabia Saudita come misura punitiva per la scomparsa del giornalista dissidente Jamal Khashoggi non è presa in considerazione dal presidente statunitense, Donald Trump. Il giornalista saudita è scomparso da più di una settimana, dopo essere entrato nel consolato del suo Paese a Istanbul, in Turchia; secondo fonti turche, sarebbe stato ucciso.

Ieri sera, intervistato da Fox News, Trump ha detto: "Credo che [lo stop alle vendite] ci danneggerebbe. Abbiamo posti di lavoro [...] sarebbe una pillola molto, molto dura da mandare giù per il nostro Paese". Ore prima, aveva detto di voler "scoprire" cosa è successo, perché "non possiamo lasciare che una cosa cos" succeda a un giornalista o a qualcun altro". 

Trump, che ha detto di aver parlato di Khashoggi - conosciuto negli Stati Uniti per i suoi articoli sul Washington Post - con le massime autorità saudite, l'ha definita una "brutta situazione". Il presidente ha dichiarato di voler invitare alla Casa Bianca la fidanzata del giornalista, che ha parlato con la first lady Melania. In un pezzo a sua firma pubblicato sul Washington Post, Hatice Cengiz ha chiesto al "presidente Trump e alla first lady Melania Trump di aiutare a far luce sulla scomparsa di Jamal".

Intanto, un gruppo bipartisan di senatori statunitensi ha chiesto - tramite una lettera - al segretario di Stato, Mike Pompeo, di giustificare la sua decisione di continuare a sostenere l'Arabia Saudita e un altro alleato del Golfo, gli Emirati Arabi Uniti, nel conflitto in Yemen. Gli aiuti militari possono essere forniti solo se l'amministrazione statunitense è in grado di certificare, ogni sei mesi, che Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti fanno il possibile per minimizzare il numero di vittime civili.

Lo scorso mese, Pompeo ha dato il via libera, nonostante le preoccupazioni e i dubbi di molti esperti, anche all'interno del dipartimento di Stato; secondo documenti segreti ottenuti dal Wall Street Journal, Pompeo temeva altrimenti di mettere a rischio la vendita di oltre 120.000 missili statunitensi. La guerra in Yemen contro i combattenti sostenuti dall'Iran dura da tre anni e ha provocato la morte o il ferimento di oltre 16.700 civili, secondo le Nazioni Unite; per il Palazzo di Vetro, il Paese del Golfo è teatro della peggiore crisi umanitaria al mondo.

Altri Servizi

L'esodo dalla Casa Bianca di Trump

Dopo un numero di addii record nel primo anno di presidenza, l'ultimo ad andarsene è Ryan Zinke, ministro degli Interni

Continua l'esodo dalla Casa Bianca di Donald Trump. A passo record. Negli ultimi 40 anni mai così tante persone hanno lasciato, più o meno forzatamente, il loro incarico nel primo anno in carica di un presidente. E gli addii non sono ancora finiti mentre Trump sta per iniziare il suo terzo anno in carica.

Cohen, ecco perché il silenzio comprato è una donazione illegale a Trump

L' ex avvocato del presidente ha violato una legge federale sui finanziamenti elettorali. E lo ha fatto per proteggere la candidatura del suo capo
AP

Michael Cohen, ex avvocato, amico e faccendiere del presidente statunitense, Donald Trump, è stato condannato a tre anni di carcere per una serie di reati, alcuni dei quali legati al suo lavoro per Trump, tra cui quello di aver violato la legge sui finanziamenti elettorali. Violazione compiuta comprando il silenzio di due donne che sostengono di aver avuto rapporti sessuali con il presidente.

Wall Street messa a tappeto da timori sulla crescita economica mondiale

I dati cinesi sotto le attese preoccupano gli investitori. Male anche quelli dell'Europa. Sale l'attesa per la riunione della Fed
AP

Lamborghini: nel 2019 raddoppierà le vendite in Usa grazie al super Suv Urus

Il 2018 sarà l'ottavo anno da record. Il Ceo Domenicali: nuove possibilità per il marchio e i clienti. Il responsabile delle Americhe: il 70% dei clienti è nuovo per il gruppo
Lamborghini

Palm Springs - Effetto Urus su Automobili Lamborghini. Il gruppo di Sant'Agata Bolognese si prepara a chiudere un altro anno record (l'ottavo di fila) in termini di vendite e di crescita grazie anche al contributo del suo primo 'Super Utility Vehicle', il Suv consegnato a partire dalla scorsa estate in Europa e a ottobre in Nord America (dove costa a partire da 200mila dollari).

Wall Street, ottimismo sul dialogo Usa-Cina

Oggi, atteso il dato sui sussidi di disoccupazione
iStock

Facebook non è più il posto migliore dove lavorare negli Stati Uniti

Per la quarta volta in 11 anni, Bain & Co torna a svettare in classifica. Il social network slitta dal primo al settimo posto

Facebook non è messo sotto pressione soltanto dagli investitori, che da inizio anno si sono liberati del titolo del gruppo (in calo del 22%). Il gruppo alle prese con scandali vari legati alla privacy e con intrusioni hacker è messo alla prova anche dai suoi dipendenti. Lo dimostra la classifica annuale di Glassdoor sulle migliori aziende dove lavorare.

Google: il Ceo si prepara al debutto (in ritardo) al Congresso Usa

Il gruppo anticipa ad aprile la chiusura del social network Google+. Trovato un bug che mette a rischio informazioni di 52 milioni di utenti

Il Ceo di Google, Sundar Pichai, domani farà il suo debutto al Congresso Usa. E lo farà in ritardo visto che a settembre aveva sollevato le ire dei legislatori americani per non essersi presentato a testimoniare insieme alla direttrice operativa di Facebook e il Ceo di Twitter.

Wall Street, ottimismo sui negoziati Usa-Cina

Dati: oggi in programma l'indice dei prezzi al consumo e le scorte di petrolio
iStock

Slitta la decisione sul rilascio su cauzione della Cfo di Huawei

L'udienza riprende oggi alle 19 italiane
Ap

Due giorni non sono bastati per decidere il destino immediato di Meng Wanzhou. Il giudice canadese chiamato a decidere se rilasciare su cauzione la direttrice finanziaria di Huawei, arrestata l'1 dicembre scorso su richiesta degli Stati Uniti mentre cambiava aerei a Vancouver, ha rimandato a oggi una decisione. Anche venerdì scorso non era riuscito a giungere a una conclusione.

Automobili Lamborghini e The Wolfsonian–Florida International University, museo di Miami (Florida), hanno unito le forze per celebrare la cultura italiana. Il gruppo di Sant'Agata Bolognese è stato protagonista di un evento dedicato al design e all'eccellenza italiana.