Cbs e Viacom tornano a sposarsi

Nasce ViacomCBS, un gruppo con rivavi di oltre 28 miliardi di dollari

Cbs e Viacom hanno deciso di tornare a sposarsi creando un colosso dell'intrattenimento con ricavi di oltre 28 miliardi di dollari. Lo hanno annunciato in una nota congiunta le due aziende. Il gruppo che nasce dalla fusione si chiamerà ViacomCBS.

La transazione è interamente in azioni e riporta sotto lo stesso tetto l'impero mediatico del tycoon Sumner Redstone, che aveva separato Cbs e Viacom nel 2006. La National Amusements, la holding di famiglia dei Redston che controlla quasi l'80% dei diritti di voti delle due aziende, intende dare la sua benedizione al matrimonio che unisce la rete televisiva Cbs e quella premium Showtime da un lato, e asset di Viacom come i canali Mtv, Comedy Central e Nickelodeon e lo studio cinematografico Paramount, dall'altro. L'operazione chiama in causa oltre 140.000 episodi di serie tv e più di 3.600 film che riuniscono franchise come "Star Trek" e "Mission: Impossible". I due gruppi sperano cos" di riuscire a sfidare concorrenti come Disney, Comcast, AT&T e Netflix.

Bob Bakish, presidente e amministratore delegato di Viacom, sarà presidente e Ceo dell'azienda combinata. Joe Ianniello, presidente e Ceo ad interim di CBS, diventerà presidente e Ceo di tutti gli asset a marchio Cbs. Shari Redstone, figlia di Sumner e vicepresidente dei cda di Cbs e Viacom, si è detta "entusiasta di vedere queste due aziende grandiose unirsi per realizzare l'incredibile potenza dei loro asset. Mio padre un tempo disse che il 'contenuto è il re' e questo è oggi ancora più vero".

Il cda di ViacomCBS sarà formato da 13 persone: sei membri scelti da Cbs, quattro da Viacom, il presidente e Ceo di ViacomCBS e due individui scelti da National Amusements. Shari Redstone presiederà il cda.

Il merger - che si stima sia completato entro la fine del 2019 - è stato approvato all'unanimità dai cda di Cbs e Viacom. I soci attuali di Cbs controlleranno il 61% circa dell'azienda combinata e quelli di Viacom il 39%. Ogni azione di Classe A di Viacom con potere di voto e ogni azione di Classe B senza potere di voto saranno convertite, rispettivamente, in 0,59625 titoli di Classe A con potere di voto e di Classe B senza potere di voto di Cbs.

Altri Servizi

BlackRock diventerà socio di maggioranza nel proprietario di Sport Illustrated

Si tratta di Authentic Brands, che controlla anche i diritti legati a Marilyn Monroe e Muhammad Ali

Il più grane asset manager al mondo scommette sul private equity. BlackRock sta per prendere la quota di controllo di Authentic Brands, gruppo con sede a New York che ha le licenze di 50 marchi tra l'intrattenimento e il lifestyle che generano ogni anno 9,3 miliardi di dollari. 

Wall Street, pesano le tensioni internazionali

Dalla guerra commerciale tra Usa e Cina alle proteste a Hong Kong
AP

Tsai (Alibaba) compra Brooklyn Nets e Barclays Arena per 3,5 mld $

Finisce l'era del russo Mikhail Prokhorov, artefice dello spostamento dal New Jersey a New York
Ap

I Brooklyn Nets hanno un nuovo proprietario. Il vicepresidente esecutivo di Alibaba Group, Joe Tsai, ha esercitato l'opzione di acquisto per le quote della società non ancora in suo possesso (il 51%), mettendo fine all'era di Mikhail Prokhorov, il magnate russo che aveva spostato la franchigia Nba - il massimo campionato professionistico di pallacanestro di Stati Uniti e Canada - dal New Jersey a New York.

Caso Epstein: l'America di Trump torna alle teorie del complotto

Il presidente fa circolare un tweet che insinua un coinvolgimento dei Clinton. La consigliere Conway lo difende. Scetticismo sulla credibilità dell'inchiesta della Giustizia Usa sull'apparente suicidio del finanziere

La morte di Jeffrey Epstein in prigione ha riacceso la voglia di parte dell'America di teorie del complotto. E ad alimentarle ci ha pensato il presidente Donald Trump.

L'uomo che ha contribuito al successo elettorale di Donald Trump crede che tra gli attuali candidati democratici alle presidenziali del 2020 non ci sia ancora la persona ideale per sconfiggere il 45esimo inquilino della Casa Bianca. Steve Bannon, l'ex stratega di Trump e simbolo della destra estrema, ha così fatto il nome dell'ex first lady Michelle Obama come una delle valide alternative a cui il partito democratico potrebbe fare ricorso.

Per il re del "Big Short", proteste Hong Kong una minaccia per economia globale

Steve Eisman teme che possano diventare un "cigno nero"

Le proteste a Hong Kong potrebbero mettere a repentaglio un qualsiasi accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina e potrebbero pesare sull'economia globale. Per questo, quelle proteste sono la principale preoccupazione per Steve Eisman, l'investitore reso celebre anche fuori dagli ambienti di Wall Street grazie al film "The Big short".

Verizon vende Tumblr al proprietario di WordPress

Il valore della transazione non è stato indicato ma sembra essere nominale. Yahoo aveva pagato 1,1 miliardi di dollari per il sito di blog

Verizon Communications ha deciso di vendere Tumblr, la piattaforma di microblogging per la quale Yahoo aveva speso nel 2013 1,1 miliardi di dollari.

Ap

Come annunciato lo scorso 1 agosto dal presidente americano Donald Trump, i nuovi dazi del 10% su 300 miliardi di dollari di importazioni cinesi entreranno in vigore come previsto l'1 settembre. Tuttavia, l'amministrazione statunitense ha deciso che non tasserà alcuni prodotti per motivi "sanitari e di sicurezza nazionale".