I cinque monumenti nazionali che Trump potrebbe cancellare

Il 24 agosto dovrebbe arrivare la decisione del segretario dell'Interno. Poi il presidente potrebbe decidere di eliminarli in parte o completamente. Sarebbe una vittoria per l'industria del petrolio e del carbone

Non c'è stato un solo presidente americano che abbia cercato di abolire un monumento nazionale creato da un suo predecessore. Donald Trump sta cercando di cambiare questa consuetudine. Il segretario agli Interni, Ryan Zinke, sta infatti analizzando 27 casi e presto potrebbe togliere la protezione e i fondi ad alcuni di questi luoghi, che comprendono montagne, formazioni rocciose naturali in mezzo al deserto e altre parti di territorio tutelato da Washington.

Zinke sta cercando di capire se le precedenti amministrazioni abbiano abusato della loro autorità: se cos" fosse, potrebbe raccomandare al presidente di eliminare alcuni monumenti e ridare il territorio protetto ai singoli stati, che potranno farne qualsiasi cosa, anche aprire alla ricerca di petrolio, gas naturale o carbone. Il rapporto di Zinke dovrebbe essere pubblicato entro il 24 agosto. Il New York Times ha fatto una lista dei cinque monumenti da non perdere di vista.

1. Grand Staircase-Escalante Si trova in Utah, occupa 760.000 ettari ed è stato stabilito da Bill Clinton nel 1996. Da più di vent'anni alcuni residenti - e i repubblicani - stanno lottando per far diminuire la grandezza del territorio protetto, che comprende diverse miniere di carbone. Quando Zinke a maggio ha visitato l'area non ha voluto specificare se le riserve di carbone avranno un ruolo centrale nella sua decisione. C'è da dire che in tutti questi anni i responsabili del parco hanno lamentato l'assenza di fondi e dunque la difficoltà di proteggerlo adeguatamente.

2. Bears Ears Sempre in Utah si trova il Bears Ears, un sito di 550.000 ettari protetto dal 2016 su ordine di Barack Obama. Il territorio è stato messo sotto tutela dopo anni di pressioni da parte di gruppi di ambientalisti e di nativi americani, che venerano l'area come un luogo sacro. Zinke ha già promesso importanti cambiamenti nella zona, causando le proteste di ambientalisti ma anche di aziende che producono abbigliamento sportivo come Patagonia e Rei, che hanno fatto una campagna in difesa di Bears.

3. Organ Mountains-Desert Peaks Si trova in New Mexico, misura 200.857 ettari, ed è stata designata come monumento nazionale da Barack Obama, secondo cui la tutela dell'area avrebbe portato a un guadagno di 7,4 milioni di dollari in nuove attività economiche legate al turismo. Secondo i proprietari di ranch presenti sul territorio, tuttavia, il presidente aveva dichiarato patrimonio nazionale un'area troppo grande, senza curarsi dell'Antiquities Act, che invita a mettere sotto tutela una porzione di territorio "limitata alla più piccola area compatibile con un'adeguata gestione e cura". Durante una visita in elicottero lo scorso luglio, Zinke aveva lodato la bellezza del luogo, dichiarando però "E' un po' disconnesso".

4. Katahdin Woods and Waters Situata in Maine, è un'area boschiva che si estende per 35.435 ettari. Dichiarata monumento nazionale da Barack Obama nell'agosto 2016, è stata donata allo stato da Roxanne Quimby, co-fondatrice di un'azienda cosmetica, insieme a 40 milioni di dollari per la sua tutela. La donazione era stata definita dal governatore del Maine, Paul R. LePage - repubblicano - una "questione di ego" per Quimby, e l'area liquidata come "una zona piena di zanzare" che non avrebbe attirato turisti. Pare che Zinke, che ha visitato Katahdin a giugno, si sia detto intenzionato a farla rimanere bene pubblico.

5. Papahanaumokuakea Una riserva naturale marina di milioni di ettari - grande il doppio del Texas - situata alle Hawaii e istituita nel 2006 da George W. Bush, per poi essere quadruplicata per volere di Obama. E' la più grande area protetta sulla terra. Sono vietati la pesca dei tonni e di altre specie marine (però la pesca ricreativa è consentita, per chi possiede un apposito permesso). Vietate anche le trivellazioni per trovare petrolio e gas. La decisione di Obama è arrivata in seguito ai consulti con vari esperti ambientali, secondo i quali la tutela dell'area poteva avere un ruolo cruciale nel proteggere i vari ecosistemi presenti dai cambiamenti climatici. Ma la messa sotto tutela ha avuto anche molti detrattori, come il Western Pacific Regional Fishery Management Council, che salvaguarda la pesca commerciale nelle isole del Pacifico, e che ovviamente si è opposta all'inserimento dell'area tra i monumenti nazionali. Tra chi criticò la decisione, anche i Repubblicani, secondo cui l'Antiquities Act deve proteggere "terre, non oceani".

Altri Servizi

Trump irritato dai ritardi sull'abrogazione dell'Obamcare, si rivolge direttamente ai democratici

Il presidente ha teso la mano ai democratici, sentendo direttamente il leader di minoranza al Senato, Charles Schumer, per capire se e che tipo di disponibilità ci sia a trattare e collaborare.
White House

Google al lavoro per riportare servizi internet e cellulari a Porto Rico

La Federal Communication Commission, l'autorità americana delle telecomunicazioni, ha approvato la richiesta di Alphabet per fornire servizi di telefonia cellulare di emergenza nelle zone colpite da Maria.
AP

Hollywood sceglie l'Italia per ambientare i set dei film. Occasione per il turismo

L'Italia, grazie a un patrimonio artistico e culturale enorme, è da sempre una delle location più gettonate dai registi: nel Paese esistono oltre 1.700 siti utilizzati dal cinema nazionale e internazionale.

General Electric punta al rilancio, il nuovo Ceo cambia la squadra manageriale

Via il direttore finanziario Jeff Bornstein, che lascerà a fine anno, il capo del martketing Beth Comstock e John Rice, che si occupa delle attività internazionali.
General Electric

Nate diventa uragano e spaventa Mississippi, Alabama e Louisiana

Si trova circa 150 chilometri a ovest-nordovest dell'estremità occidentale di Cuba e circa a 800 chilometri dalla foce del fiume Mississippi.

Trump celebra Cristoforo Colombo. Ma senza gli accorgimenti di Obama

Lunedì 9 ottobre gli Usa ricordano l'esploratore genovese che nel 1492 arrivò nelle Americhe. Il presidente brinda alla sua "impresa coraggiosa"; il predecessore ne ricordò anche le conseguenze per i nativi. A NY la 72esima parata (con polemiche)
Columbus Citizens Foundation

Italia: Moody's lascia invariato il rating, il settore bancario si stabilizza

E' pari a Baa2. Mantenuto l'outlook negativo. Incertezza dalle prossime elezioni. Rischi al ribasso dell'economia restano "elevati"

Autogrill festeggia in Usa il suo 40esimo anniversario, premiato Gilberto Benetton

Il Ceo Tondato ha partecipato a TechFest del New Yorker
Da sinista, Armando Varrichio (ambasciatore), Gilberto Benetton (presidente di Autogrill) e Lucio Caputo (Gei) Gei

A New York si celebra l'eredità italiana ma Cristoforo Colombo divide

Alcune associazioni italoamericane hanno boicottato l'evento del sindaco Bill de Blasio: non ha difeso le statue dell'esploratore dal destino incerto. Il suo ufficio: la statua non si tocca. L'ambasciatore Varricchio difende il personaggio storico

Media Usa: Ivanka e Donald Trump Jr. furono vicini a essere incriminati per frode

Lo riporta un'indagine di Pro Publica, New Yorker e Wnyc. Decisivo l'intervento dell'avvocato personale del 45esimo presidente
AP