Cisco annuncia altri 1.100 esuberi

Il gruppo ha chiuso un trimestre migliore del previsto ma l'outlook sui ricavi ha deluso. Tonfo dell'8% del titolo nel dopo mercato

Cisco Systems ha chiuso il suo terzo trimestre fiscale con utili e ricavi superiori alle stime degli analisti fornendo però un outlook deludente. Inoltre, il gruppo che fornisce soluzioni di rete ha detto che eliminerà altri 1.100 posti di lavoro, che vanno ad aggiungersi ai 5.500 posti già annunciati in un piano di ristrutturazione lo scorso agosto.

Nei primi nove mesi dell'anno l'azienda di San Jose, California, ha subito oneri legati agli esuberi per 614 milioni di dollari ai quali si aggiungeranno altri 150-200 milioni negli ultimi tre mesi dell'anno. Sulla scia di queste notizie, il titolo del gruppo ha perso l'8% ieri nel dopo mercato a Wall Street. La seduta era finita in ribasso dell'1,4% a 33,82 dollari.

Nei tre mesi al 29 aprile scorso, Cisco ha registrato utili netti di 2,5 miliardi di dollari, in rialzo del 7% sullo stesso periodo dell'anno precedente; in termini di utili per azione si è passati a 50 centesimi da 46 centesimi. Al netto di voci straordinarie, i profitti per azione sono arrivati a 60 da 57 centesimi, oltre il consensus per 58 centesimi.

I ricavi sono stati pari a 11,9 miliardi di dollari, l'1% in meno sul terzo trimestre dell'esercizio fiscale 2016 ma leggermente sopra le stime del mercato per 11,89 miliardi.

Per gli ultimi tre mesi dell'anno fiscale, Cisco si aspetta utili adjusted tra i 60 e i 62 centesimi per azione contro attese per 62 centesimi ma le vendite sono viste calare del 4-6% rispetto all'anno precedente.

Da inizio anno il titolo ha guadagnato quasi il 12% e negli ultimi 12 mesi è salito del 27%.

Altri Servizi

Dopo la Corea del Nord Trump minaccia anche il Venezuela

Il presidente americano dice di valutare una opzione militare anche per il Paese e rifiuta la telefonata del presidente venezuelano Nicolas Maduro

Dopo aver minacciato più volte la Corea del Nord, adesso il presidente americano, Donald Trump, ha avvertito che anche per il Venezuela sta valutando una opzione militare. Tuttavia ha fornito pochi dettagli sulle sue intenzioni nel corso di una conferenza stampa dal suo campo da golf a Bedminster, New Jersey, dove sta trascorrendo le vacanze estive. "Non ho intenzione di escludere un'opzione militare", ha detto Trump ai giornalisti. Il Venezuela è un casino", ha poi aggiunto ricordando che il suo governo ha "molte opzioni per il Venezuela, tra cui una possibile opzione militare, se necessario".

Trump contro la rimozione delle statue sudiste: "Fatta a pezzi la Storia"

Dopo le violenze di Charlottesville, prosegue la polemica tra il presidente e gli antirazzisti. Autorità cittadine e statali sempre più decise a cancellare 'gli eroi del Sud'

Bannon: con le divisioni razziali, Trump vincerà

Lo stratega di Trump definisce "un branco di pagliacci" i suprematisti bianchi. Con il suo cinismo, intende sfruttare le polemiche legate a Charlottesville per "connettere" il presidente agli americani

Amanda Knox, tornerò a Perugia "per chiudere il cerchio"

Scagionata dall'omicidio Kercher, la trentenne americana racconta la sua vita dopo il carcere al settimanale People

Charlottesville, anche Cook (Apple) e Dimon (JPMorgan) contro Trump

Molti top manager contro il presidente Usa, che ha messo sullo stesso piano suprematisti bianchi e manifestanti di sinistra

Wall Street: sell-off tra terrorismo e Trump

Gli investitori temono che l'agenda pro-crescita promessa dal presidente non venga attuata
AP

Usa: Egitto collabori pienamente con Italia su morte Regeni

Secondo il dipartimento di Stato, serve un'inchiesta imparziale e completa. Pressing di Washington sul Cairo per la trasparenza. No comment su contatti tra amministrazione Trump e governo italiano e su scambio intelligence

Fed divisa su tutto, dai tassi alla riduzione del suo bilancio

E' quanto emerso dai verbali della riunione dell'Fomc di luglio. Il vista del meeting di settembre, l'attenzione si sposta sul summit della banca centrale Usa a Jackson Hole
AP

Dopo l'uscita di diversi a.d., Trump scioglie due consigli

Decine di amministratori hanno lasciato dopo la decisione di Trump di non condannare in modo univoco i razzisti e i suprematisti bianchi per i fatti di Charlottesville, in Virginia