Colazione da Hobbit: negli Usa la Tolkien-mania diventa anche gastronomica

La catena di tavole calde Denny's sta per lanciare un nuovo menu tematizzato sul nuovo film di Peter Jackson, prequel de "Il Signore degli Anelli"

“La Terra di Mezzo sta per arrivare sulla tavola calda d'America”: questo strano slogan, scritto con la grafia “runica” familiare ai molti fans di John R. R. Tolkien, da qualche giorno campeggia sui giganteschi tabelloni pubblicitari stradali a Los Angeles e dintorni. Facile intuire che si tratta di una campagna pubblicitaria che si riferisce a “Lo Hobbit: Un Viaggio Inaspettato”, il primo film della nuova trilogia di Peter Jackson ispirata al celebre romanzo fantasy, la cui uscita è in programma negli Stati Uniti per il 14 dicembre; la cosa curiosa è che la campagna promozionale si riferisce alla catena di diner (tavole calde) Denny's - nota per il fatto di essere “sempre aperte”, cioé di servire pasti caldi 24 ore su 24 – che a breve servirà un nuovo menu completamente tematizzato sui personaggi del libro di Tolkien e dei nuovi film che ne sono stati tratti.

Dal Signore degli Anelli agli anelli di cipolla fritti il passo può essere breve: nei mesi di novembre e dicembre, gli oltre mille locali di Danny's offriranno a colazione, pranzo e cena undici pietanze ispirate ai personaggi creati da Tolkien, dalla “Colazione degli Hobbit” (i fan dei libri di Tolkien sanno che gli Hobbit hanno l'abitudine di fare due colazioni e sette pasti al giorno) alle “Salsicce della Contea” al “Frullato di bacche di Bilbo”.

E' pronto anche uno spot, che a giorni debutterà in televisione:

A quasi dodici anni dall'esordio della fortunatissima trilogia cinematografica de “Il Signore degli Anelli” (fortunatissima anche al botteghino: il secondo episodio, “Le Due Torri”, uscito dieci anni fa, ha incassato ancora più del primo, ed il terzo, “Il Ritorno del Re” del 2003, li ha battuti entrambi divenendo il film che ha incassato di più nella storia dopo Titanic e Avatar), le aspettative su questa seconda, che ne rappresenta un prequel, sono altissime. Il mercato si attende un'ondata di Hobbit-mania che potrebbe durare anni: il secondo fil uscirà infatti nel dicembre del 2013, e il terzo nel luglio del 2014.

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap