Corea del Nord: un attacco contro gli Usa sta diventando "inevitabile". L'esercito di Trump mostra la sua forza

Il ministro degli Esteri di Pyongyang ha parlato all'Onu: secondo lui, è il presidente americano, non Kim, ad essere protagonista di una "missione suicida". Bombardieri statunitensi in mostra vicino alla nazione più isolata al mondo

Mentre all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il ministro nordcoreano degli Esteri tornava a dare del "mentalmente instabile" al "cattivo" Donald Trump e a dire che con lui un attacco missilistico su suolo americano sta diventando sempre più "inevitabile", il Pentagono è tornato a mostrare la sua forza a Pyongyang. E' successo nel giorno in cui la nazione più isolata al mondo ha vissuto un sisma, apparentemente di origine naturale, che ha riacceso i timori di un altro test nucleare: il giorno precedente la Corea del Nord aveva ventilato l'ipotesi di fare detonare una bomba all'idrogeno nel Pacifico.

Un attacco nordcoreano sugli Usa "inevitabile"?
Il discorso al Palazzo di vetro di Ri Yong Ho, colui che nei giorni scorsi aveva paragonato il leader Usa a un "cane che abbaia",  è stato esplicitamente una risposta a quello pronunciato da Trump cinque giorni prima, quando aveva minacciato di "distruggere totalmente" la Corea del Nord in caso di necessità. Se in quell'occasione il leader Usa aveva detto che quella del dittatore nordcorano Kim Jong Un - "l'uomo missile" - era una "missione suicida", nel suo intervento Ri ha risposto duramente: è Trump, non Kim, a essere protagonista di una tale missione.

Secondo il funzionario nordcoreano, "Trump potrebbe non essere consapevole di cosa esce dalla sua bocca ma faremo in modo che subisca le conseguenze che vanno oltre le sue parole, oltre quanto è in grado di gestire". Secondo Ri, il presidente Usa "ha commesso un errore irreversibile nel rendere sempre più inevitabile la visita di un nostro missile sul territorio Usa".

Sostenendo di essere uno "Stato nucleare responsabile", Ri ha aggiunto che il programma nucleare nordcoreano ha quasi raggiunto il completamento. Secondo lui, Pyongyang ricorrerà alle armi nucleari solo contro le nazioni che compieranno azioni militari contro il suo Paese. Chiaramente la comunità internazionale non la pensa così dal momento che il consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha imposto nel giro di un mese due round di sanzioni che ledono il 90% dell'export nordcoreano. Le parole di Ri sono giunta all'indomani di un nuovo duello a parole sull'asse Washington-Pyongyan: in un tweet Trump aveva scritto che Kim è un "pazzo a cui non interessa se il suo popolo viene ucciso o muore di fame. Verrà messo a dura prova come mai prima d'ora".

Bombardieri Usa mostrano la forza a Pyongyang
Intanto il Pentagono ha fatto sapere che dall'isola di Guam, un territorio Usa nel Pacifico che ad agosto minacciato da Pyongyang, erano partiti ore prima bombardieri B-1B a cui si sono uniti F-15C decollati da Okinawa (Giappone). Stando a Dana W. White, portavoce della Difesa Usa, i jet dell'Air Force americana hanno volato nello spazio aereo internazionale sopra le acque orientali della Corea del Nord. Si tratta, a sua detta, della prima volta nel 21esimo secolo in cui caccia Usa si sono spinti "nella parte più settentrionale della zona demilitarizzata coreana, al largo della costa nordcoreana". Ciò "dimostra la serietà con cui consideriamo il comportamento sconsiderato" della nazione guidata da Kim. Secondo White, "questa missione è la dimostrazione della determinazione degli Usa e un messaggio chiaro che il presidente ha molte opzioni militari per sconfiggere ogni minaccia". Dal punto di vista di Washington, i programmi missilistico e nucleare della Corea del Nord rappresentano una "minaccia grave alla regione Asia-Pacifico e alla comunità internazionale intera". Per questo, la prima economia al mondo "è pronta  a usare un'ampia gamma di soluzioni militari per difendere il territorio Usa e i suoi alleati".

Il 31 agosto scorso gli Stati Uniti avevano già mostrato la loro forza alla Corea del Nord in risposta al lancio di un missile che aveva sorvolato il Giappone prima di schiantarsi nel Pacifico. In quell'occasione Washington aveva inviato sulla penisola coreana quattro dei suoi caccia più sofisticati e un paio di bombardieri B-1B; avevano volato insieme a quelli di Giappone e Corea del Sud. La mossa - giudicata "bellicosa" da Pyongyang - c'era stata alla fine dell'esercitazione militare tra Washington e Seul. Era stata la prima volta che F-35B erano stati usati in una tale missione insieme a caccia B-1B, aveva fatto sapere il Commando dell'Air Force per la Regione del Pacifico. 

Altri Servizi

Haley (Onu): ascoltiamo le donne che dicono di essere state molestate da Trump

L'ambasciatrice Usa alle Nazioni Unite in una intervista su CBS. Il suo parere è opposto a quello della Casa Bianca che invece ha definito i casi risolti
Ap

Nikki Haley, l'ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite, domenica ha detto che le donne che hanno accusato il presidente Usa Donald Trump di averle molestate e toccate senza il loro consenso "dovrebbero essere ascoltate".

Gli Usa rispondono alla Russia: pronti a sviluppare nuovi missili nucleari

Trump in questo modo ricatta Mosca e spera che decida di tornare a rispettare il trattato sulla non proliferazione di missili di media gittata, firmato nel 1987. Questa settimana previsto un incontro bilaterale a Washington

Gli Stati Uniti hanno avvertito la Russia che inizieranno a sviluppare nuovi missili nucleari a meno che Mosca non ritorni a rispettare il trattato di non proliferazione che è accusata di aver violato.

Gerusalemme capitale, rottura tra palestinesi e statunitensi: Abu Mazen non riceverà Pence

Il presidente dell'Autorità palestinese annulla l'incontro con il vicepresidente statunitense previsto a giorni, a causa della decisione di Washington di riconoscere Gerusalemme come capitale d'Israele

Il presidente dell'Autorità palestinese, Abu Mazen, non riceverà il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, dopo la decisione del presidente Donald Trump di riconoscere unilateralmente Gerusalemme come capitale d'Israele. L'ha confermato il consigliere diplomatico di Abu Mazen, Majdi al Khaldi. "Non ci sarà un incontro con il vicepresidente americano in Palestina" ha detto al Khaldi. "Gli Stati Uniti hanno superato la linea rossa con la decisione su Gerusalemme".

Persona dell'anno: Trump, Mueller e Kim tra i 10 finalisti di Time

Ci sono anche Kaepernick, i Dreamers, Bezos, la regista Jenkins, Xi e il movimento #MeToo
Fbi

La rivista Time ha annunciato i dieci finalisti per il titolo di 'Persona dell'anno' 2017, che è assegnato dal 1927. C'è Donald Trump, nonostante il 'rifiuto' del presidente statunitense, che ha detto di aver declinato la potenziale nomina perché troppo impegnato per rilasciare l'intervista e realizzare il servizio fotografico. Trump è stato nominato 'Persona dell'anno' nel 2016, un mese dopo aver vinto le elezioni presidenziali.

L'Organizzazione mondiale del commercio risponde a Trump

Dopo gli attacchi del presidente americano, Cina, Europa e Argentina chiedono rapporti bilaterali più stretti. Per Trump invece l'Omc ha un piano per indebolire gli Stati Uniti
AP

La settimana negli Stati Uniti: Fed, riforma fiscale e voto in Alabama

L'ultima settimana prima delle vacanze di Natale. Il Congresso deve affrontare anche lo shutdown, mentre la Fed si prepara ad alzare i tassi sul denaro per la terza volta nel 2017
AP

La Nba vuole una squadra della sua lega minore a Città del Messico

La lega professionistica vuole continuare a espandersi e guarda al maggior mercato dell'America Latina. La nuova squadra della G League potrebbe giocare già dalla prossima stagione
Ap

Scandali sessuali, tre parlamentari Usa costretti alle dimissioni in tre giorni. Qualcosa di simile accadde solo per la schiavitù

Per il Washington Post, situazione senza precedenti. Quelle dimissioni, prima della Guerra civile, furono un atto politico. Oggi, sono le donne comuni a costringere senatori e deputati a farsi da parte

Gli Usa contro la Russia, a 30 anni dal trattato INF per l'eliminazione dei missili

Da tempo Washington denuncia le violazioni di Mosca. L'amministrazione Trump pronta a sviluppare un'arma per restare al passo dei russi
Ap

Apple verso l'acquisto di Shazam, app per riconoscere le canzoni

TechCrunch: il produttore dell'iPhone potrebbe pagare meno di un miliardo di dollari