Dieselgate: ex manager Volkswagen condannato in Usa a 7 anni di carcere

Oliver Schmidt, cittadino tedesco 48enne, dovrà versare anche una multa di 400.000 dollari

Sette anni di carcere e una multa di 400.000 dollari. E' questa la sentenza piombata su un ex manager di Volkswagen, accusato di avere partecipato alla frode legata allo scandalo emissioni che nel settembre 2015 travolse il gruppo tedesco. Volkswagen ammise di avere montano un software illecito nei motori di quasi 11 milioni di veicoli su scala globale.

Si tratta di Oliver Schmidt, cittadino tedesco 48enne che dal 2014 all'inizio del 2015 aveva lavorato da Ann Arbor (Michigan) come capo dell'ufficio per l'ingegneria e l'ambiente di Volkswagen in America. Era stato arrestato a inizio 2017 dall'Fbi e da allora si trova in un carcere del Michigan. All'inizio dello scorso agosto si dichiarò colpevole per avere contribuito a frodare funzionari Usa e clienti con veicoli a motore diesel su cui era stato montato un software illegale; l'obiettivo era superare i test del governo Usa sulle emissioni.

La sentenza è stata pronunciata in un tribunale di Detroit (Michigan) dal giudice Sean Cox, secondo cui la frode rappresenta un "crimine molto serio e preoccupante a danno del nostro sistema economico". Secondo lui, Schmidt ha fuorviato "consapevolmente" gli inquirenti e ha "partecipato attivamente" nella distruzione di documenti e prove. "Hai visto come un'opportunità di avanzamento della tua carriera il tentativo da parte di VW di coprire questa frode immensa negli Stati Uniti", ha detto il giudice rivolgendosi a Schmidt.

Quest'ultimo sostiene di avere seguito gli ordini dei suoi superiori nel fuorviare i regolatori ma allo stesso tempo ha mostrato pentimento. "Accetto la responsabilità delle cose sbagliate che ho commesso", ha dichiarato commosso. "Ho preso decisioni cattive e per questo mi scuso".

L'ex manager di Volkswagen ha accettato di essere deportato una volta terminata la sua sentenza in un carcere americano. Schmidt è una delle otto persone accusate nel caso riguardante il dieselgate e il secondo ad essere finito dietro le sbarre. James Liang, ingegnere che a sua volta si è detto colpevole, lo scorso agosto è stato condannato a 40 mesi di prigione. Gli altri, tra executive e dipendenti di VW, risiedono in Germania e di loro non è attesa una estrazione in Usa.

Altri Servizi

Immigrazione, scontro tra California e amministrazione Trump

Le autorità locali non collaborano nella lotta contro gli irregolari, Washington lancia un'operazione nell'area di Los Angeles: 212 immigrati arrestati
Immigration and Customs Enforcement

Immobiliare, esperti e costruttori avvisano: "Crisi in arrivo"

Si costruiscono molte case di lusso e pochi alloggi a prezzi accessibili. Le famiglie con un reddito medio-basso spendono proporzionalmente di più per l'affitto

McMaster contro Iran, Siria e Russia alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco

Il consigliere per la sicurezza nazionale statunitense chiede di "agire contro Teheran". Assad "usa ancora armi chimiche" contro la popolazione, mentre le prove sulle interferenze di Mosca nelle elezioni presidenziali sono "incontrovertibili"
Ap

Google non ha violato le leggi sul lavoro licenziando l'ingegnere sessista

Il National Labor Relations Board ha dato torto a James Damore, che ora punta tutto su una class action contro il colosso tech: "Discrimina gli uomini bianchi e conservatori come me"
iStock

Mueller: la Russia ha condotto una guerra informatica contro gli Usa

Lo scopo: favorire Trump e Sanders con migliaia di troll, pubblicità e interferenze nella campagna elettorale. Facebook e Twitter chiudono in rosso a Wall Street
AP

Strage in Florida, l'Fbi: "Avvertiti sul killer, ma non abbiamo agito"

Il Federal Bureau aveva ricevuto una segnalazione da una persona vicina a Cruz sul suo "desiderio di uccidere"

Il dip.Commercio a Trump: imponiamo dazi e quote su alluminio e acciaio

La Casa Bianca ha tempo fino ad aprile per prendere una decisione

Uber fa concessioni per riottenere la licenza a Londra

La City rappresenta il mercato europeo più grande per il gruppo
BigStock

Black Panther come Star Wars, stime da record per incassi

Uscito oggi negli Stati Uniti (il 14 febbraio in Italia), potrebbe diventare un altro dei grandi successi di Walt Disney. Il titolo del film è stato il più twittato del 2018, ha superato tutte le prevendite sulle piattaforme americane Imax e Amc.
AP