Donald Trump non ha dubbi: "sono gli outsider che cambiano il mondo"

"Sono gli outsider che cambiano il mondo", e se lo dice Donald Trump che è arrivato alla Casa Bianca a dispetto di quanti lo avessero etichettato come "uno scherzo" (a joke ndr) al momento della sua candidatura, c’è da dargli credito. Il presidente americano ha tenuto un discorso davanti ai laureandi della Liberty University in Virginia, la più grande università cristiana del mondo, esortando i ragazzi ad andare avanti seguendo le proprie convinzioni a prescindere dalle critiche che gli possono arrivare dall'esterno.

Il tycoon newyorchese ha fatto addirittura un parallelismo tra le sfide che è chiamato ad affrontare alla Casa Bianca e quelle che un domani dovranno affrontare i neo laureati cristiani "in un mondo secolare" come quello attuale.

"Non abbiate paura di sfidare gli interessi forti o le fallite strutture del potere", ha affermato sorridente il 45esimo presidente degli Stati Uniti che ha poi scherzato a riguardo dicendo: "Sembra familiare vero?", facendo riferimento al suo essersi schierato contro l’establishment di Washington. "Apprezzate l’opportunità di essere un outsider e abbracciate quell’etichetta", ha dichiarato l’inquilino della Casa Bianca secondo cui "va bene essere un outsider perché sono coloro che cambiano il mondo facendo la differenza in modo reale e duraturo".

"Più il sistema rotto e corrotto vi dice che state sbagliando più audacemente dovrete continuare sulla vostra strada", è stato il consiglio di Trump il cui discorso non ha toccato il tema caldo della settimana (il licenziamento del direttore dell’Fbi, James Come ndr) ma ha voluto mettersi in luce come difensore della fede cristiana del presidente americano. Ruolo che d’altronde aveva avuto modo di ricoprire più volte durante la campagna elettorale, come ricorda il Washington Post.

"In America non adoriamo il governo, noi adoriamo Dio", ha sottolineato Trump ad un certo punto che nel gennaio dello scorso anno, in piena corsa presidenziale, era stato pubblicamente appoggiato dal presidente della stessa Liberty University, nonché icona del mondo evangelico, Jerry Falwell Jr., che aveva definito l’allora candidato repubblicano "un dirigente e imprenditore di successo e un uomo che può portare nuovamente alla grandezza il nostro paese".

Eppure, nonostante l’endorsement dei piani alti dell’Univerisità cattolica della Virginia, il rapporto di Trump con gli studenti è tutt’altro che idilliaco. Il giornale della capitale ricorda infatti l’intervento del magnate poche settimane dopo la dichiarazione di Falwell quando, riferendosi alla lettera di San Paolo apostolo ai Corinzi, Trump aveva usato l’espressione "i due Corinzi" dando dimostrazione di una scarsa conoscenza dell’argomento.

Lo scorso autunno, dopo la pubblicazione da parte dello stesso Washington Post del video risalente al 2005 in cui Trump si vantava di poter fare qualunque cosa alle donne in virtù del suo essere un vip, un gruppo di studenti sotto il nome di Liberty United Against Trump aveva pubblicato un comunicato con cui criticava fortemente l’endorsement di Falwell.

"Siamo studenti della Liberty delusi dall’appoggio del presidente Falwell e siamo stanchi di essere associati a uno dei peggiori candidati alla presidenza della storia americana". Altri tre studenti hanno addirittura scritto un op-ed sul Wp dal titolo "Trump è l’antitesi dei nostri valori", eppure nonostante ciò l’accoglienza ricevuta dal 45esimo presidente americano è stata più che calorosa con oltre 50.000 persone ad applaudire il suo discorso. Un record per l’università, come sottolineato nello stesso articolo che il tycoon aggiungerà alla sua lunga lista.

Altri Servizi

Donald Trump chiede l'apertura di un'inchiesta sull'Fbi

Il tycoon domanderà al Dipartimento di Giustizia di accertare eventuali infiltrazioni durante la sua campagna del 2016

Donald Trump ha chiesto al Dipartimento di Giustizia americano di aprire un'indagine per verificare se l’Fbi, o lo stesso Dipartimento, si siano infiltrati nella sua campagna nel 2016. Il presidente americano lo ha scritto su Twitter dopo altri cinguetii domenicali in cui ha attaccato nuovamente la stampa e Hillary Clinton.

Fca: per Hsbc, Marchionne prepara il "gran finale"

Gli analisti avviano la copertura del titolo consigliando di comprarlo. Arriverà a 23 euro. Possibile il raggiungimento dei target 2018 e una revisione al rialzo delle stime sugli utili

Fiat Chrysler Automobiles ha corso a Wall Street, dove il titolo del produttore di auto ha registrato un +1,3% a 22,62 dollari ma era arrivato fino a 22,91 dollari. A Piazza Affari l'azione ha guadagnato l'1,66% a 19,35 euro.

Wall Street digerisce bene le minute della Fed

Banca centrale disposta a fare correre per un po' l'inflazione sopra il 2%. Ma le incertezze fiscali e commerciali pesano sulla fiducia delle aziende
iStock

Una donna alla presidenza del Nyse, prima volta in 226 anni

Stacey Cunningham è attualmente direttore operativo. Sostituisce Thomas Farley
ICE

Per la prima volta nei suoi 226 anni di storia, il New York Stock Exchange ha affidato la presidenza a una donna. Si tratta di Stacey Cunningham, attualmente direttore operativo del cosiddetto 'Big Board'.

McDonald's travolto da accuse di molestie sessuali in Usa

Le hanno lanciate dieci donne. Il gruppo le prende "molto seriamente"
iStock

L'ondata di molestie sessuali che ha travolto Hollywood, Capitol Hill e il mondo dei media è arrivata anche nel colosso mondiale del fast-food McDonald's.

Tiffany: i conti brillano, annuncia piano di buyback da 1 miliardo di dollari

Utili +53% a 142 milioni di dollari. Ricavi +15% a 1 miliardo. Outlook per il 2018 migliorato

Tiffany brilla nel pre-mercato, dove il titolo della catena di gioiellerie vola del 14,5% a 117,10 dollari. Il gruppo ha pubblicato conti che hanno battuto le stime sotto ogni punto di vista e ha annunciato un nuovo piano di riacquisto di titoli propri per 1 miliardo di dollari.

Congresso Usa smantella riforma finanziaria post-crisi in favore delle banche più piccole

Alzato a 250 miliardi di dollari da 50 miliardi il valore degli asset che un istituto di credito deve avere per essere soggetto alle regole più severe

Dopo quasi due mesi, anche la Camera Usa ha spianato la strada a un indebolimento della regolamentazione bancaria entrata in vigore dopo la crisi del 2008.

Usa ritirano invito fatto alla Cina per partecipare a esercitazione militare

Si chiama Rimpac, coinvolge 27 nazioni ed è prevista nel Pacifico a giugno. Washington contro la militarizzazione delle isole controverse nel Mar Cinese Meridionale
U.S. Department of Defense

Gli Stati Uniti hanno ritirato l'invito fatto alla Cina di partecipare a una esercitazione militare internazionale prevista il mese prossimo nell'Oceano Pacifico. Così facendo il Pentagono ha lanciato a Pechino un segnale di disapprovazione per quello che Washington considera un rifiuto a fermare la militarizzazione delle isole controverse nel Mar Cinese Meridionale. Il tutto succede mentre la prima e la seconda economia al mondo trattano per evitare una guerra commerciale.

Trump valuta nuovi dazi sulle auto importate

Potrebbero arrivare fino al 25%. L'amministrazione Usa userebbe 'scuse' legate alla tutela della sicurezza nazionale
AP

Trump contro il 'Deep State': "Mi ha spiato, è un grave scandalo"

Serie di tweet del presidente contro l'Fbi; il dipartimento di Giustizia, intanto, indaga