Donna partorisce un bambino dopo il trapianto dell'utero

La gravidanza è stata portata a termine al Baylor University Medical Center, una clinica sperimentale di Dallas

È nato nella clinica sperimentale Baylor University Medical Center di Dallas, in Texas, il primo bimbo americano concepito con la fecondazione assistita successiva a trapianto di utero. Si tratta di una notizia che da' speranza a migliaia di donne destinate all’infertilità e che grazie a questa nuova tipologia d’intervento possono di nuovo sognare la maternità.

La madre del bambino, di cui per ragioni di privacy non sono state fornite le generalità, era infatti nata senza utero. Sebbene si tratti della prima nascita del genere in America, il primato assoluto è della Svezia che ha dato la luce al primo bambino concepito da un utero trapiantato a Göteborg nel 2014.

"Ci siamo preparati per questo momento per molto tempo", ha dichiarato alla rivista Time la dott.ssa Liza Johannesson, chirurga specializzata nei trapianti di utero al Baylor. "Penso che tutti abbiano avuto le lacrime agli occhi quando è nato il bambino. Io le avevo di sicuro", ha aggiunto la dottoressa.

Oltre a lei è intervenuto anche Giuliano Testa, chirurgo a capo della sperimentazione presso la clinica texana: "Facciamo trapianti di continuo, tutti i giorni. Ma questa non è la stessa cosa. Ho completamente sottovalutato ciò che questo tipo di trapianto significa per queste donne. Quello che ho imparato emotivamente non riesco a descriverlo a parole".

Come si legge sull’articolo della rivista, tutto il team coinvolto nel programma ha partecipato al parto (un cesareo pianificato). "Ho fatto nascere un sacco di bambini, ma questo era speciale", ha dichiarato il dott. Robert T. Gunby Jr., ostetrico e ginecologo che seguito in prima persona il parto, definito dall'American Society for Reproductive Medicine "un'altra pietra miliare nella storia della medicina riproduttiva".

Altri Servizi

Draghi e G20 contro il protezionismo. In Eurozona crescita robusta

Il governatore della Bce promette "pazienza" nella politica monetaria. Fmi "fiducioso" su Italia post elezioni. Padoan: Mattarella guiderà "trattative di successo" per la formazione del nuovo governo

Washington - C'è un tema che sta tenendo banco a Washington, dove i ministri delle finanze e i banchieri centrali da tutto il mondo sono riuniti sotto il tetto del Fondo monetario internazionale: le tensioni commerciali e il rischio che possano ledere lo slancio economico di cui sta godendo tutto il mondo, inclusa l'Eurozona. Lo sguardo è rivolto alla non lontana Casa Bianca, da dove il presidente americano Donald Trump vuole usare i dazi come leva per negoziare accordi commerciali più favorevoli per gli Stati Uniti.

Visa: utili trimestrale +505% grazie a Visa Europe, alza l'outlook

Utili +505% a 2,6 miliardi di dollari. Ricavi +13% a 5,1 miliardi. Bene la crescita dei volumi di pagamento (+11%) e delle transazioni gestite (+12%)

Visa ha guadagnato terreno ieri nel dopo mercato a Wall Street grazie a una trimestrale migliore delle stime degli analisti e una revisione al rialzo del suo outlook.

Amazon

Non solo presso il portiere o dentro la propria abitazione. Amazon si mette a fare consegne anche dentro l'auto dei propri clienti a cominciare da 37 località Usa.

Usa - Cina, prove di disgelo sul fronte commerciale

Il segretario al Tesoro americano Steven Mnuchin ha detto che sta valutando un viaggio in Cina. Poco dopo la risposta di Pechino: “La parte cinese gli da’ il benvenuto”
©Ap

Piccoli segnali di disgelo tra Stati Uniti e Cina sul fronte commerciale. A fare un primo passo è stato il segretario americano al Tesoro, Steven Mnuchin, che ha parlato alla stampa durante gli Spring Meetings del Fondo monetario internazionale che stanno per concludersi a Washington. Mnuchin starebbe valutando un viaggio in Cina nell'ambito dello scontro fra Washington e Pechino sulle tariffe doganali, dicendosi poi "cautamente ottimista" su una possibile risoluzione delle tensioni commerciali con la seconda economia al mondo.

Lo scandalo dei dati non spaventa. Facebook continua a crescere, ricavi +50%

Anche gli utenti aumentano del 13% rispetto all'ultimo trimestre dell'anno. A Wall Street il titolo riprende fiato nel dopo mercato, con rialzi di quasi il 5%. Ma la questione Cambridge Analytica è stata resa nota a due settimane dalla fine del trimestre
Facebook

Facebook risponde alle critiche sul modo in cui gestisce i dati dei suoi utenti con conti del primo trimestre del 2018 sopra le attese sia per gli utili che per i ricavi. I risultati hanno dato un po' di ossigeno al gruppo, che nelle ultime settimane aveva perso terreno a Wall Street. Ieri nel dopo mercato, quando sono stati pubblicati i conti, il titolo è salito con rialzi fino al 5%.

Macron al Congresso Usa: la Francia non lascerà l'accordo sul nucleare iraniano

Mogherini (Ue): l'intesa funziona, va preservata. Il presidente iraniano: Trump "non ha il diritto di riscriverla". Il leader francese sul clima: "non c'è un Pianeta B". No a guerre commerciali
AP

"La Francia non lascerà il Joint Comprehensive Plan of Action" (JCPA), lo storico accordo sul nucleare iraniano siglato nell'estate del 2015 tra Teheran e i cinque membri permanenti del consiglio di sicurezza dell'Onu (Usa, Regno Unito, Francia, Cina e Russia) più la Germania. Lo ha detto Emmanuel Macron, il presidente francese, nel suo discorso al Congresso Usa.

Nel primo trimestre At&t non batte le stime. Titolo crolla a Wall Street

Nonostante gli utili siano cresciuti di quasi il 15%, il colosso delle telecomunicazioni non convince gli analisti. Resta in sospeso il super acquisto di Time Warner per 85 miliardi di dollari

At&t delude il mercato mettendo a segno conti trimestrali sotto le attese del mercato si negli utili che nei ricavi. Nel periodo che si è concluso lo scorso 31 marzo il colosso delle telecomunicazioni americano ha registrato ricavi per 38,91 miliardi di dollari in ribasso rispetto ai 39,37 miliardi dello stesso periodo del 2017 e sotto le attese del mercato, ferme a 39,31 miliardi.

Ford ha chiuso il primo trimestre del 2018 con 1,7 miliardi di dollari di utili, o 43 centesimi per azione, in rialzo del 9% rispetto a 1,6 miliardi, o 40 centesimi per titolo, dello stesso periodo del 2017 (quando dovette fare i conti con costi più alti, vendite Usa deboli e cambi valutari sfavorevoli). Al netto di voci straordinarie, gli utili per azione sono stati di 43 centesimi, due in più delle attese degli analisti.

Google lancia il maggiore aggiornamento dal 2011 di Gmail

Il servizio di email sfida Microsoft e punta a essere più intelligente, sicuro e facile da usare

Alphabet ha lanciato oggi il maggiore aggiornamento dal 2011 del servizio Gmail della controllata Google. Alcune caratteristiche erano già circolate nei giorni scorsi ma fino a oggi nessuno degli oltre 1,4 miliardi di individui che lo utilizza poteva testare personalmente le novità.

Furgone sulla folla a Toronto, 10 morti. Per ora nessun legame con il terrorismo

Lo ha confermato la polizia. Arrestato il sospetto: un 25enne senza precedenti. Sembra abbia agito "intenzionalmente"
AP

Con ogni probabilità si è trattato di un atto volontario in cui sono state uccise 10 persone e ne sono rimaste ferite 15. Un uomo alla guida di un furgone bianco preso a noleggio ha investito diverse persone, entrando in due aree pedonali di Toronto in Canada. I testimoni oculari sostengono che l'uomo abbia cercato di colpire i pedoni uno a uno, mentre secondo le prime ricostruzioni l'autore viaggiava a 50 chilometri orari ed ha percorso quasi due chilometri.