Emissioni diesel Usa: Fca pagherà oltre 700 milioni di dollari

L'accordo con la Giustizia americana dovrebbe essere confermato oggi

Fiat Chrysler Automobiles pagherà oltre 650 milioni di dollari per archiviare un caso, esploso nel gennaio 2017, sulle emissioni diesel in Usa. E lo farà senza dirsi colpevole. Lo ha riferito una fonte all'Associated Press. Per Reuters la cifra sarà superiore ai 700 milioni. Il gruppo fu accusato di avere violato le leggi sulle emissioni Usa con circa 104.000 tra Ram e Grand Cherokee dotati di motori diesel prodotti tra il 2014 e il 2016.

Se le indiscrezioni fossero vere, il produttore di auto italo-americano verserebbe una cifra decisamente più contenuta della multa potenziale massima da 4,63 miliardi di dollari, ammontare che emerse con lo scoppio del caso (una cifra, quella, equivalente agli utili di gruppo messi insieme del 2013, 2014, 2015 e dei primi nove mesi del 2016). L'annuncio del patteggiamento dovrebbe arrivare oggi.

Stando alla stessa fonte di AP, all'azienda verrà chiesto di versare 311 milioni di dollari al governo federale e alla California. Altri 280 milioni andranno ai proprietari di auto sotto forma di rimborso. Aggiuntivi 72 milioni saranno pagati per archiviare il caso in altri Stati. Lo scorso ottobre Fca aveva accantonato 713 milioni di euro, 815 milioni di dollari, per coprire eventuali spese legate alla vicenda.

Quando il caso esplose, l'allora Ceo Sergio Marchionne (deceduto lo scorso luglio) aveva negato che Fca avesse violato le leggi americane sulle emissioni: nel gruppo, disse in una call con la stampa, "nessuno ha cercato di barare" e lui spiegò di avere la "coscienza pulita". E se c'è stato uno sbaglio, disse, è stato per una sola "incompetenza tecnica". Lo stesso Marchionne respinse con forza anche solo il paragone tra Fca e Volkswagen: chi lo fa, tuonò, "ha fumato qualcosa di illegale". Il motivo? Fca non ha barato diversamente da VW, che fu travolta dal cosiddetto "dieselgate" nel settembre 2015 e fece un mea culpa riguardante 11 milioni di vetture nel mondo su cui aveva montato un software per barare nei test di laboratorio. "Le auto di Volkswagen si comportavano in modo diverso a seconda che fossero in laboratorio o su strada", precisò Marchionne. "Le nostre si comportano allo stesso modo" nelle due condizioni di guida, dunque questo suggerirebbe che non è stato usato il controverso 'defeat device'.

Altri Servizi

Wall Street sotto pressione per Boeing

Il dipartimento dei Trasporti ha aperto un'indagine sull'approvazione della Faa al Boeing 737 Max
AP

Wall Street sotto pressione per Boeing

Il dipartimento dei Trasporti ha aperto un'indagine sull'approvazione della Faa al Boeing 737 Max
AP

Fca: richiama in Usa quasi 900mila vetture, non rispettano standard su emissioni

Epa soddisfatta dell'azione volontaria del gruppo. La mossa segue test condotti dall'azienda e dall'Agenzia per la protezione ambientale. Fca: veicoli sicuri, nessuna multa
FCA

Fiat Chrysler Automobiles ha deciso di richiamare quasi 900mila vetture negli Stati Uniti, per l'esattezza 862.520. La mossa segue test sulle emissioni condotti dall'Agenzia per la protezione ambientale americana (l'Epa) e dall'azienda stessa come richiesto dalla legge. A dare l'annuncio è stata l'Epa, che "dà il benvenuto all'azione di Fiat Chrysler di richiamare volontariemente i suoi veicoli che non rispettano gli standard sulle emissioni Usa".

Wall Street sotto pressione per Boeing

Il dipartimento dei Trasporti ha aperto un'indagine sull'approvazione della Faa al Boeing 737 Max
AP

Kirsten Gillibrand ha ufficialmente lanciato la sua campagna presidenziale

La senatrice è la sesta donna in campo per le primarie democratiche
Ap

La senatrice Kirsten Gillibrand ha ufficialmente lanciato la propria candidatura alle primarie democratiche per le presidenziali statunitensi del prossimo anno, con un video intitolato "Il coraggioso vince", che parte da un verso dell'inno nazionale (Di' dunque, sventola ancora la nostra bandiera adorna di stelle sulla terra dei liberi e la patria dei coraggiosi?) per affermare che il coraggio degli americani può aiutare il Paese a raggiungere risultati come il sistema sanitario universale, il congedo parentale per tutti e una nuova riforma per l'ambiente. "Abbiamo bisogno di un leader che faccia delle scelte notevoli e coraggiose. Qualcuno che non sia spaventato dal progresso. Ecco perché mi candido alla presidenza".

Wall Street, speranze su accordo Usa-Cina

Atteso il dato sulla fiducia dei consumatori di marzo
AP

Boeing: "piena fiducia" nel 737 Max ma vari Paesi ne impediscono l'uso

Regno Unito, Francia e Germania tra le nazioni che puntano su sicurezza. Romney primo senatore Gop a chiedere lo stop all'uso del jet. L'aviazione civile Usa dalla parte del gruppo. Passeggeri preoccupati. Trump: aerei troppo complessi.

Messo sotto pressione dalle autorità dell'aviazione civile nel mondo, Boeing ha diffuso un comunicato difendendo la sicurezza dei suoi jet 737 Max, nei quali ha "piena fiducia".

Federcalcio Usa sorpresa dalla causa per discriminazione intentata dalle giocatrici della nazionale

Carlos Cordeiro ha detto che le atlete non si erano mai lamentate del contratto collettivo. Le campionesse del mondo chiedono di essere pagate (e trattate) come gli uomini
Ap

Il presidente della Federcalcio statunitense, Carlos Cordeiro, ha manifestato la propria sorpresa, e quella dell'organizzazione che presiede, nel prendere atto della causa intentata dalle calciatrici della nazionale per discriminazione di genere. Cordeiro ha detto che non aveva mai sentito lamentele sull'accordo collettivo contrattato e firmato tra le due parti due anni fa.

Lyft lancia il road show per la sua Ipo da 2 miliardi di dollari

Sarà la prima del settore dei trasporti on-demand a quotarsi a Wall Street, ma sarà presto seguita da Uber

Parte lunedì il road show di Lyft per la sua Ipo, durante la quale cercherà di raccogliere fino a due miliardi di dollari, per arrivare a una valutazione di oltre 20 miliardi di dollari. Lyft dovrà cercare di convincere gli investitori a preferire la sua Ipo a quella di Uber, che dovrebbe lanciarla il prossimo mese.

Tesla: Musk difende suoi tweet e attacca Sec, "ha oltrepassato il limite"

Secondo l'autorità di borsa Usa, il Ceo del produttore di auto elettriche ha violato il patteggiamento siglato a settembre
AP

Elon Musk, il Ceo di Tesla, è tornato ad attaccare l'autorità di borsa americana sostenendo che "ha oltrepassato ogni limite in modo senza precedenti".