Entrance Poll e primi dati: si va verso una vittoria di Bernie Sanders ai caucus in Nevada

Il senatore verso un successo netto; alle sue spalle, l'ex vicepresidente Joe Biden
Ap

Liberali, giovani e sostenitori del sistema sanitario universale sarebbero la spina dorsale della probabile vittoria del senatore Bernie Sanders ai caucus in Nevada, terzo appuntamento della competizione elettorale per la scelta del candidato democratico alle presidenizali statunitensi di novembre. Secondo gli entrance poll di Edison Media Research, Sanders è in testa tra le prime preferenze, con il 39% degli uomini e il 31% delle donne; intorno alla soglia del 15% ci sarebbero solo l'ex vicepresidente Joe Biden e l'ex sindaco Pete Buttigieg. La vittoria di Sanders è stata pronosticata anche dai sondaggi. Secondo i primissimi dati provenienti dai caucus (circa l'1%), Sanders avrebbe ottenuto circa il 51% dei delegati di contea, seguito da Biden con circa il 26%.

Il dato, comunque, non è necessariamente indicativo del risultato finale. Bisogna infatti ricordare il funzionamento dei caucus: invece di esprimere il proprio voto segreto in un seggio elettorale, gli elettori si riuniscono nelle palestre delle scuole, nelle sale comunali, negli spazi parrocchiali e persino nei salotti di casa, dove dichiarano pubblicamente il sostegno per un candidato raggruppandosi fisicamente in un punto della sala, entro un determinato periodo di tempo (solitamente 30 minuti), durante il quale i rappresentanti dei candidati provano ad attirare le persone in tutti i modi.

Si procede poi al conteggio e i candidati sostenuti da più del 15% dei presenti vengono considerati viables, ovvero sostenibili; chi li ha sostenuti, a quel punto, non può più appoggiare un altro candidato. Gli elettori che hanno scelto un candidato "non sostenibile", invece, possono spostarsi in un altro gruppo di elettori, provare a convincere gli elettori di altri candidati "non sostenibili" a sostenere il proprio per raggiungere la quota minima oppure scegliere di abbandonare la votazione. La soglia del 15% è quella adottata dalla maggior parte dei caucus; nelle riunioni più piccole, invece, si applica una soglia più alta. Poi, si procede a una seconda conta. Ogni candidato che superi la soglia minima è premiato con almeno un delegato, a seconda dei voti ottenuti. Usando una formula matematica, il partito calcola quanti "delegati statali equivalenti" ha ottenuto ogni candidato; il candidato con più delegati per la convention democratica nazionale è il vincitore dei caucus. Il Nevada assegna 36 delegati alla convention nazionale, più 12 superdelegati. Nel 2016, Hillary Clinton (53%) sconfisse Bernie Sanders (47%).

Dopo i caucus in Iowa e le primarie in New Hampshire, Buttigieg è in testa con 22 delegati, seguito da Sanders con 21. Poi, la senatrice Elizabeth Warren con 8, la senatrice Amy Klobuchar con 7 e Biden con 6. Per ottenere la nomination durante la convention nazionale, serve conquistare 1.990 delegati al primo scrutinio.

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap