L'ex direttore dell'Fbi cacciato da Trump firma accordo da 2 milioni di dollari per libro

Flatiron Books di New York pubblicherà il testo di James Comey, che fornirà aneddoti inediti sulla sua carriera e sulla leadership (quella corretta)

Dopo essere stato corteggiato da vari editori, l'ex direttore dell'Fbi silurato da Donald Trump ha firmato un contratto da due milioni di dollari con Flatiron Books di New York, divisione dell'editore Macmillan, per pubblicare nella prossima primavera un libro.

Come spiegato dall'editore stesso in un comunicato, nel libro (ancora senza titolo) James Comey "esplorerà che tipo di leadership è buona ed etica e come essa porta a decisioni ferme. Usando esempi di alcune delle situazioni più delicate degli ultimi due decenni nel govermo americano, Comey condividerà aneddoti inediti della sua lunga carriera". E' il Financial Times ad avere indicato la cifra pattuita tra l'autore del libro e l'editore.

"Attraverso la sua carriera, James Comey ha dovuto affrontare una decisione difficile dopo l'altra mentre ha lavorato con i leader del nostro Paese", ha detto in una nota Bob Miller, presidente di Flatiron Books. "Il suo libro", ha aggiunto, "promette di portarci in quei momenti straordinari della nostra storia mostrandoci come quei leader si sono comportati sotto pressione. Cos" facendo, Comey ci darà un accesso senza precedenti nei corridoi del potere e una lezione notevole sulla leadership".

Ovviamente l'attenzione dei lettori sarà sul suo rapporto problematico con il 45esimo presidente degli Stati Uniti. Altro tema caldo sarà l'indagine sulle email di Hillary Clinton (quelle ricevute e inviate da un account di posta elettronica personale quando la moglie di Bill era segretario di stato); la cattiva gestione dell'emailgate è stato il motivo fornito da Trump per il licenziamento di Comey ma un'altra inchiesta, il Russiagate, è stato l'evento scatenante della sua cacciata. Non mancheranno però anche le rivelazioni sul suo passato, tra cui la rottura con la presidenza Bush nel 2004, quando Comey era vice segretario alla Giustizia.

Altri Servizi

Trump, gli Usa restano in Afghanistan ma non dà dettagli sul numero dei militari che invierà

Il presidente presenta la nuova strategia: prevede di lavorare per obiettivi, insieme agli alleati e chiedendo un maggior contributo al Pakistan e all'india. "Non siamo più esportatori di democrazia ma killer di terroristi"
AP

Donald Trump è salito sul palco della base militare di Fort Myer, in Virginia, ammettendo di aver fatto un errore di valutazione: "Avevo promesso di uscire dalla guerra in Afghanistan, avevo seguito il mio istinto. Ma è diverso quando sei presidente, quando sei seduto dietro alla scrivania dell’ufficio ovale. Adesso ho deciso una strategia" per continuare una guerra che deve finire non "in una data stabilita, dando un numero, ma quando saranno raggiunti degli obiettivi", ha continuato il presidente americano iniziando a spiegare quale sarà la nuova strategia degli Stati Uniti in Afghanistan e nel Sud dell'Asia.

Wall Street, preoccupa la situazione nella penisola coreana

Le esercitazioni annuali di Stati Uniti e Corea del Sud rischiano di aggravare le tensioni con il Nord
AP

Trump, nuova strategia in Afghanistan per battere i terroristi

L'annuncio sarà dato in diretta tv. Il Pentagono ha già ricevuto l'approvazione per l'invio di altri 3.900 soldati

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha preso una decisione sulla nuova strategia da adottare in Afghanistan e la presenterà questa sera (alle 21, le 3 di domattina mattina in Italia) in un discorso in diretta televisiva dalla base militare di Fort Myer, a sud-ovest di Washington. Il nuovo piano, probabilmente, darà il via libera all'invio di migliaia di altri soldati statunitensi nel Paese invaso nel 2001.

Nella corsa per accaparrarsi l'utility texana Oncor, la Berkshire Hathaway di Warren Buffett è stata battuta da Sempra Energy. Quest'ultima ha messo sul piatto 9,45 miliardi di dollari, più dei 9,3 miliardi inizialmente offerti e oltre i 9 miliardi proposti dal cosiddetto oracolo di Omaha. Buffett aveva chiarito la settimana scorsa che la sua offerta non sarebbe stata rivista al rialzo, un approccio tipico per un uomo noto nel rifiutare di farsi coinvolgere in guerre per accaparrarsi aziende. L'operazione complessiva vale 18,8 miliardi di dollari se si aggiungono oltre 9 miliardi di dollari di debito (quella di Buffett sarebbe arrivata a 18 miliardi).

Google lancia Oreo, ultima versione del sistema operativo Android

Come da tradizione, il nome si ispira a un dolce. La vera sfida del gruppo è aumentare il numero di utenti che la utilizza visto che ancora dominano quelle vecchie
Google

Camminare inviando sms? Multe in arrivo in parti degli Usa

Honolulu ha approvato una norma apposita, altre città potrebbero seguire l'esempio

Nafta: finito il primo round di negoziati, si continua a settembre

L'amministrazione Trump vuole che le auto abbiano un maggiore contenuto Usa
iStock

Trovato il relitto dell'Uss Indianapolis: trasportò l'uranio per la bomba atomica lanciata su Hiroshima

Fu affondata il 30 luglio 1945 da un sottomarino giapponese, dopo la consegna top secret

Mattis: "Trump ha deciso la nuova strategia in Afghanistan"

Il segretario alla Difesa ha poi detto che sarà il presidente ad annunciarla. Possibile un aumento fino a 5.000 unità dei soldati statunitensi nel Paese invaso nel 2001

Kaepernick senza squadra, gli Stati Uniti si dividono (anche) sul football

La sua protesta contro l'inno, giustificata "dall'oppressione delle minoranze", non piace alla Nfl, un fortino di miliardari bianchi e conservatori. Spike Lee guida la protesta: "Una squadra per Colin o boicottiamo il campionato"