Facebook contro le fake news: offre più informazioni sugli articoli

Accanto a una notizia nel News Feed compare il bottone "i" per ricevere dati aggiuntivi
Facebook

Accusato da più parti di avere favorito la circolazione di notizie false sulla propria piattaforma, Facebook corre ulteriormente ai ripari. Il social network ha deciso di fornire un contesto agli articoli che compaiono nel tradizionale News Feed.

"Questa è una nuova caratteristica pensata per fornire alle persone alcuni degli strumenti di cui hanno bisogno per prendere una decisione informata su quali storie leggere, condividere e di cui fidarsi", ha spiegato il gruppo in post sul suo blog.

Con questa funzione, un utente Facebook potrà premere un tasto virtuale "i" per ottenere informazioni addizionali su un articolo e sulla sua fonte, inclusi dettagli derivanti dal profilo Wikipedia di un gruppo editoriale, contenuti correlati e informazioni su come l'articolo stesso viene condiviso. "Se alcune di quelle informazioni non sono disponibili" - ha aggiunto in un video Andrew Anker, di Facebook - ve lo faremo sapere, cosa che a sua volta può offrire un contesto utile".

Sul post Facebook ha precisato che "aiutare le persone ad accedere a informazioni importanti sul contesto può aiutarle a valutare se gli articoli arrivano da un editore di cui si fidano e se la storia è credibile". Per il gruppo di Menlo Park "questo è solo l'inizio del test" in corso. Facebook ha promesso di "continuare ad ascoltare i commenti della gente e di lavorare con gli editori".

Come Google, l'azienda guidata da Mark Zuckerberg è stata criticata a inizio settimana per le fake news circolate su Facebook successivamente alla sparatoria di domenica scorsa a Las Vegas; è stata la più sanguinosa nella storia moderna americana. Sempre a inizio settimana Facebook ha comunicato che le pubblicità associate alla Russia finite sulla sua piattaforma - quelle che ha consegnato agli inquirenti che al Congresso stanno indagando sul Russiagate - sono state viste da 10 milioni di persone.

Facebook
Altri Servizi

Una donna alla presidenza del Nyse, prima volta in 226 anni

Stacey Cunningham è attualmente direttore operativo. Sostituisce Thomas Farley
ICE

Per la prima volta nei suoi 226 anni di storia, il New York Stock Exchange ha affidato la presidenza a una donna. Si tratta di Stacey Cunningham, attualmente direttore operativo del cosiddetto 'Big Board'.

Trump valuta nuovi dazi sulle auto importate

Potrebbero arrivare fino al 25%. L'amministrazione Usa userebbe 'scuse' legate alla tutela della sicurezza nazionale
AP

Usa ritirano invito fatto alla Cina per partecipare a esercitazione militare

Si chiama Rimpac, coinvolge 27 nazioni ed è prevista nel Pacifico a giugno. Washington contro la militarizzazione delle isole controverse nel Mar Cinese Meridionale
U.S. Department of Defense

McDonald's travolto da accuse di molestie sessuali in Usa

Le hanno lanciate dieci donne. Il gruppo le prende "molto seriamente"
iStock

Congresso Usa smantella riforma finanziaria post-crisi in favore delle banche più piccole

Alzato a 250 miliardi di dollari da 50 miliardi il valore degli asset che un istituto di credito deve avere per essere soggetto alle regole più severe

Trump contro il 'Deep State': "Mi ha spiato, è un grave scandalo"

Serie di tweet del presidente contro l'Fbi; il dipartimento di Giustizia, intanto, indaga

Tiffany: i conti brillano, annuncia piano di buyback da 1 miliardo di dollari

Utili +53% a 142 milioni di dollari. Ricavi +15% a 1 miliardo. Outlook per il 2018 migliorato

Wall Street digerisce bene le minute della Fed

Banca centrale disposta a fare correre per un po' l'inflazione sopra il 2%. Ma le incertezze fiscali e commerciali pesano sulla fiducia delle aziende
iStock

Trump vuole taglio del 10% delle esportazioni Ue di acciaio e alluminio

Secondo il Wsj, Washington ha fatto due proposte a Bruxelles. C'è tempo fino al primo giugno

Fca: per Hsbc, Marchionne prepara il "gran finale"

Gli analisti avviano la copertura del titolo consigliando di comprarlo. Arriverà a 23 euro. Possibile il raggiungimento dei target 2018 e una revisione al rialzo delle stime sugli utili