Facebook lotta contro le fake news in vista delle elezioni nel Regno Unito

Campagna pubblicitaria sui giornali, rimossi migliaia di account

In vista delle elezioni nel Regno Unito dell'8 giugno prossimo, Facebook ha comprato interi spazi pubblicitari sui quotidiani britannici per fare campagna contro le fake news. L'iniziativa dal titolo "Suggerimenti per smascherare le notizie false", fornisce un elenco in 10 punti. Tra questi: prestare attenzione all'indirizzo del sito web da cui proviene la notizia e al titolo, assicurarsi che il tono non sia satirico.

"Se il titolo contiene affermazioni scandalose che suonano poco credibili, probabilmente non lo sono", dice la campagna a pagina intera sui principali quotidiani tra cui The Times, il Guardian e il Daily Telegraph.

Lo sforzo di Facebook in questo caso - e, più in generale, nelle elezioni europee - arriva dopo le critiche piovute in seguito alle elezioni statunitensi, quando le fake news hanno imperato sul social media. Da allora, il social network fondato da Mark Zuckerberg ha fatto diversi passi nella lotta contro questo fenomeno, con procedure di verifica severe e il blocco degli account che propagano le notizie fasulle.

Nella lotta contro le notizie false, Facebook ha rimosso decine di migliaia di account potenzialmente fake proprio nel Regno Unito e ha modificato i suoi algoritmi per ridurre la disinformazione.

Il direttore della policy in Facebook Gb, Simon Milner, ha dichiarato che l'azienda non può, da sola, farsi carico del problema. Ma che verrà dato il pieno supporto a terze parti per una verifica dei fatti completa e la messa in atto di misure di tutela dell'informazione in vista delle elezioni dell'8 giugno prossimo. "Le persone vogliono avere informazioni accurate su Facebook, e lo vogliamo anche noi", ha detto Miller.

Altri Servizi

Successo dell'Obamacare, nonostante Trump

Dati incoraggianti e sorprendenti sul numero di cittadini che si stanno assicurando sul mercato federale creato dalla riforma di Obama. Possibile "l'effetto paura", visto il futuro incerto della legge, a causa dei tentativi dei repubblicani di abrogarla

L'amministrazione Trump sta provando in tutti i modi a cancellare l'Obamacare, la famosa riforma sanitaria voluta negli Stati Uniti dall'allora presidente Barack Obama. La riforma, nel frattempo, sta attirando sempre più cittadini: il numero di persone che hanno acquistato una polizza assicurativa per il 2018 è notevolmente aumentato rispetto allo scorso anno, nelle prime tre settimane a disposizione per acquistare una copertura assicurativa sul mercato federale creato dall'Obamacare, al contrario delle previsioni.

Hillary Clinton: "Trump è ossessionato da me"

L’ex candidata democratica ha parlato da Little Rock, in Arkansas, dove ha festeggiato il 25esimo anniversario della vittoria presidenziale del marito Bill
Ap

A poco più di un anno dalle elezioni americane che hanno segnato il trionfo di Donald Trump, lo scontro tra lui e Hillary Clinton sembra non essersi ancora placato. L’ultima frecciata arriva dall’ex candidata democratica secondo cui il presidente americano è ossessionato da lei. L’ex segretario di Stato ha parlato durante un forum a Little Rock, in Arkansas, dove è andata a celebrare il 25esimo anniversario della vittoria presidenziale del marito e i 13 anni di vita del centro a lui intitolato.

La Fed segnala una stretta a dicembre ma l'inflazione preoccupa

C'è chi teme anche la creazione di "squilibri" finanziari dovuti al rally dei prezzi delle varie asset class. Un loro cambio di rotta repentino lederebbe l'economia. Taglio delle tasse visto come più probabile

La Federal Reserve ha segnalato che un rialzo dei tassi potrebbe arrivare a dicembre nonostante l'inflazione resti al palo, cosa che sta iniziando a preoccupare alcuni dei suoi membri insieme alla formazione di potenziali "squilibri" finanziari. Mentre il mercato calcola il 91,5% di probabilità che nella riunione del mese prossimo i tassi verranno alzati di 25 punti base all'1,25-1,50%, la banca centrale americana ha spiegato - attraverso i verbali del meeting del 31 ottobre e 1 novembre scorsi - che una stretta sarà probabile "nel breve termine".

Gli Usa celebrano il Giorno del ringraziamento, mangiando tacchino

Ecco perché ogni presidente di turno, da Lincoln a Trump, ha graziato un esemplare dell'animale.
Official White House Photo / Andrea Hanks

Nel giorno del ringraziamento gli americani (animalisti esclusi) mangiano il tacchino.

Disegni "hot" in cielo con l'aereo, nei guai un pilota della Us Navy

Gesto provocatorio mentre in America piovono accuse di molestie. La Marina "si scusa con chiunque sia stato offeso da questa azione inaccettabile".

Un equipaggio della Marina militare ha disegnato una forma fallica con la scia lasciata in cielo dell'aereo in uso. Lo ha ammesso la Marina stessa, chiedendo scusa. "La Marina si scusa con chiunque sia stato offeso da questa azione inaccettabile", ha spiegato un portavoce alla Cnbc.

HP perde quota dopo i conti ma le vendite di PC vanno bene

Deludono gli utili annuali, calati a 2,5 miliardi di dollari. Il gruppo ha alzato le stime per l'esercizio 2018

HP ha chiuso il suo quarto trimestre fiscale con utili in linea alle stime degli analisti e ricavi migliori delle attese. Il titolo del produttore di pc e stampanti ha tuttavia perso vistosamente quota ieri nel dopo mercato, quasi il 6% sulla scia di utili annuali calati.

Pence in Israele a dicembre, parlerà alla Knesset. Viaggio in Medio Oriente incentrato sul processo di pace

Il vicepresidente sarà il primo leader statunitense a pronunciare un discorso al parlamento israeliano da George W. Bush el 2008; Obama lo evitò, nel 2013, per non subire le possibili contestazioni. Pence vedrà Netanyahu e, a Ramallah, Abu Mazen

Dopo aver rovinato Gawker Media, Thiel potrebbe provare a comprare il suo sito

Il miliardario aveva finanziato la causa di Hulk Hogan contro la società, costretta a un megarisarcimento e quindi a chiedere l'amministrazione controllata. Tutti gli asset sono stati venduti, tranne il sito
AP

Boom richieste assistenza legale dopo scandalo molestie sessuali, ma pochi casi arriveranno in tribunale

Questo succederà perché le leggi sulla tutela dei lavoratori in caso di molestie e comportamenti inopportuni da parte di colleghi e superiori hanno molte falle e scappatoie.