Facebook lotta contro le fake news in vista delle elezioni nel Regno Unito

Campagna pubblicitaria sui giornali, rimossi migliaia di account

In vista delle elezioni nel Regno Unito dell'8 giugno prossimo, Facebook ha comprato interi spazi pubblicitari sui quotidiani britannici per fare campagna contro le fake news. L'iniziativa dal titolo "Suggerimenti per smascherare le notizie false", fornisce un elenco in 10 punti. Tra questi: prestare attenzione all'indirizzo del sito web da cui proviene la notizia e al titolo, assicurarsi che il tono non sia satirico.

"Se il titolo contiene affermazioni scandalose che suonano poco credibili, probabilmente non lo sono", dice la campagna a pagina intera sui principali quotidiani tra cui The Times, il Guardian e il Daily Telegraph.

Lo sforzo di Facebook in questo caso - e, più in generale, nelle elezioni europee - arriva dopo le critiche piovute in seguito alle elezioni statunitensi, quando le fake news hanno imperato sul social media. Da allora, il social network fondato da Mark Zuckerberg ha fatto diversi passi nella lotta contro questo fenomeno, con procedure di verifica severe e il blocco degli account che propagano le notizie fasulle.

Nella lotta contro le notizie false, Facebook ha rimosso decine di migliaia di account potenzialmente fake proprio nel Regno Unito e ha modificato i suoi algoritmi per ridurre la disinformazione.

Il direttore della policy in Facebook Gb, Simon Milner, ha dichiarato che l'azienda non può, da sola, farsi carico del problema. Ma che verrà dato il pieno supporto a terze parti per una verifica dei fatti completa e la messa in atto di misure di tutela dell'informazione in vista delle elezioni dell'8 giugno prossimo. "Le persone vogliono avere informazioni accurate su Facebook, e lo vogliamo anche noi", ha detto Miller.

Altri Servizi
iStock

FedEx ha chiuso il suo primo trimestre fiscale con utili inferiori alle stime degli analisti, colpa di "sfide operative significative" dovute al cyber-attacco subito dalla controllata olandese TNT Express a fine giugno e all'urgano Harvey che il 25 agosto scorso mise in ginocchio il Texas.

Le promesse di Trump si scontrano con la realtà

Il presidente alle prese con le difficoltà di essere alla Casa Bianca. La sconfitta più netta è quella sull'Obamacare

Ogni presidente ha fatto promesse che non poteva rispettare, ma sono pochi quelli che le hanno fatte con la stessa spontaneità (e superficialità) di Donald Trump. Quello che il 45esimo capo di Stato sta velocemente imparando è che guidare la Casa Bianca non è come condurre un'azienda e alcune delle 'sparate' in campagna elettorale non possono reggere alla realtà di Washington. Axios ha controllato a che punto sono alcune di queste promesse.

Casa Bianca organizza vertice sul clima a margine dell'assemblea Onu

Nel gruppo ristretto di invitati l'Italia c'è, stando al ministero dell'Ambiente
AP

La Casa Bianca ha organizzato un vertice sul clima a margine dell'assemblea generale dell'Onu, che entrerà nel vivo la settimana prossima. A riunire ministri e funzionari per una colazione di lavoro prevista lunedì 18 settembre a New York sarà Gary Cohn, il consigliere economico del presidente americano Donald Trump.

Trump: nessun accordo sui Dreamers, il muro "verrà dopo"

Il presidente statunitense lavora a un'intesa con i democratici per proteggere i quasi 800.000 giovani immigrati arrivati illegalmente da bambini
iStock

"Il muro verrà dopo". Con questa frase, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha ammesso che l'accordo su cui sta lavorando con i democratici per trovare una soluzione per i Dreamers non prevede la costruzione del muro con il Messico. Parlando pochi istanti prima della partenza per la Florida, dove visiterà i luoghi colpiti dal passaggio dell'uragano Irma, Trump ha detto che "il muro sarà costruito, ma sarà finanziato un pochino più avanti".

Gentiloni: anche l'Italia, non solo gli Usa, tutela i propri interessi nazionali

Il presidente del consiglio sottolinea l'approccio multilaterale del nostro Paese. Con l'America, "rapporto di collaborazione strettissima". Fincantieri-Stx? Ottimista
Palazzo Chigi /T. Barchielli

Migranti, Alfano: investire sui Paesi di origine, rapporto più stretto Europa-Africa

Così il ministro degli Esteri da New York, consapevole che per molti politici è una strategia politicamente scomoda nel breve termine
Farnesina

Trump all'Onu: "Prima gli Usa. Pronti a distruggere la Corea del Nord"

Primo intervento al Palazzo di Vetro del 45esimo presidente degli Stati Uniti, che ha attaccato duramente anche l'Iran, uno Stato "canaglia"

Trump minaccia di "distruggere" la Corea del Nord

Nel suo primo discorso all'Assemblea Generale dell'Onu, il presidente Usa attacca anche Iran, Cuba e Venezuela. Promosso il concetto di sovranità

Wall Street, occhi puntati sul Fomc

Inizia la riunione del Federal Open Market Committee della Federal Reserve, che si concluderà domani
AP

Alfano dall'Onu: il generale Haftar abbia un ruolo nel futuro della Libia

Confermata la visita a Roma del generale. Il ministro degli Esteri: serve riconoscimento delle istituzioni. Italia non chiuderà occhi su quanto succede nei centri di migranti nella nazione nordafricana. Pressing per ritorno di UNHCR e Oim
Farnesina