Falcon Heavy lascia la Terra. Test riuscito per SpaceX

È il razzo più potente lanciato nello spazio dall'uomo. Apre la possibilità di nuove esplorazioni e di una futura missione su Marte

L'atteso test del razzo di SpaceX, Falcon Heavy, il più potente mai lanciato in orbita dall'uomo dall'epoca delle missioni Apollo, è andato a buon fine. Si tratta di un razzo senza uomini a bordo che tuttavia rappresenta un passo in avanti verso future missioni umane su Marte e nello spazio profondo. Il razzo è riuscito a lasciare la piattaforma del Kennedy Space Center, in Florida, accolto dagli applausi degli ingegneri che lo hanno progettato. Anche i due propulsori sono riusciti ad atterrare sulla Terra senza problemi.

Il lancio di Falcon Heavy era stato ritardato alle 2.50 ora di New York, le 8.50 in Italia. La notizia è stata data da Elon Musk, a.d. di Tesla, a causa dei forti correnti a getto che sono superiori del 20% a quelle consentite per un lancio. Il razzo di Space X è il più potente finora lanciato dalla Terra nello spazio. A bordo c'è la Tesla roadster di Musk, con la scritta, don't panic.

 

Falcon Heavy è in grado di portare più del doppio della massa in orbita del razzo più potente del principale avversario, il Delta IV Heavy, ma lo fa anche a un terzo del costo. Il costo di Falcon Heavy si aggira infatti intorno ai 90 milioni di dollari, sostiene John Holst, analista della Space Foundation.

Space X è stata fondata da Musk nel 2002. L'anno scorso ha fatto 18 lanci (lo stesso numero della Cina) e detiene il 20% del mercato globale dei lanci spaziali. Il lancio arriva con 5 anni di ritardo rispetto a quanto programmato da SpaceX e partirà dal Kennedy Space Center, in Florida, dove fu lanciato il razzo Saturn V e la missione Apollo 11.

Altri Servizi

Los Angeles: è morto Jonathan Gold, critico gastronomico da Pulitzer

Aveva 57 anni, a ucciderlo è stato un cancro al pancreas
Wikipedia

Trump - Clinton, nuovo botta e risposta sul Russiagate

Per la democratica Mosca tornerà all’attacco durante le elezioni di Midterm, per il tycoon ad essere spiata è stata proprio la sua campagna
Ap

Dazi, l'amministrazione Trump si divide sulle auto Ue

Mercoledì la visita di Juncker alla Casa Bianca
Shutterstock

Trump, avvertimento da Rouhani: "La guerra con l’Iran è la madre di tutte le guerre"

Il presidente iraniano ammonisce il tycoon sul perseguimento di politiche ostili contro Teheran
AP

Mnuchin: Usa pronti a togliere le sanzioni al gigante russo Rusal

Il secondo produttore al mondo di alluminio colpito per 'colpa' di Deripaska, il tycoon vicino a Putin coinvolto nelle indagini sulle interferenze russe nelle elezioni presidenziali statunitensi

Duck boat, una trappola mortale per turisti

La morte di 13 persone in un incidente nel 1999 portò alla pubblicazione di una serie di raccomandazioni per gli operatori sulla sicurezza. Ma poco è cambiato, fino all'incidente di giovedì notte, in cui sono morte 17 persone
Ap

Gli Usa dicono no al referendum nell'Ucraina orientale e stanziano 200 milioni in aiuti per la difesa di Kiev

Putin aveva chiesto a Trump il sostegno per l'organizzazione di un voto nelle regioni separatiste, ma Washington ha respinto l'ipotesi. Gli Stati Uniti, invece, continuano ad appoggiare il governo centrale

Tregua tra Nfl e giocatori sull'inno, sospeso l'obbligo di stare in piedi

A maggio, l'annuncio della nuova regola, una 'vittoria' per Trump; ora, la lega e l'associazione che rappresenta gli atleti cercano un accordo. Il presidente insorge: "Ancora si discute, non posso crederci!"
AP

Trump registrato dal suo ex avvocato sul pagamento a un'ex modella di Playboy

I due discussero della situazione prima delle elezioni; ora la registrazione è in mano agli investigatori
AP

Il capo dell'intelligence Usa bacchetta Trump sull'incontro con Putin

Coats: "Non doveva incontrarlo da solo, mi aspettavo dichiarazioni diverse"