Fca debutta al Ces con auto semi autonoma ed elettrica per i Millennials


Si chiama Chrysler Portal e per ora è solo un concetto a cui hanno partecipato fornitori come Adient, Magneti Marelli, Panasonic Automotive e Samsung Electronics

Fiat Chrysler Automobiles ha presentato la sua visione per la prossima generazione dei trasporti pensati per la famiglia. Lo ha fatto svelando per la prima volta un veicolo al Consumer Electronics Show a Las Vegas (Nevada). Il produttore di auto ha fornito i dettagli di Chrysler Portal, per ora solo un concetto di una vettura da sei persone "creata dai Millennials per i Millennials", completamente elettrica, con funzioni di guida autonoma, interni personalizzati e centrati sulla comunicazione social.

Iil concetto è stato creato in collaborazione con i partnet fornitori di Fca come Adient, Magneti Marelli, Panasonic Automotive e Samsung Electronics. Chrysler Portal è pensata per andare incontro alle esigenze in costante cambiamento del consumatore millennial che è "tecnologicamente ferrato, attento all'ambiente e ai costi".

Tim Kuniskis, a capo dei marchi di auto per passeggeri di Fca in Nord America, ha spiegato che "il concetto della Chrysler Portal si basa su una ricerca significativa sulla generazione dei millennials", coloro nati tra l'inizio degli anni '80 e l'inizio degli anni 2000. "I Millennials vogliono un veicolo di lungo termine che cresce con loro con il cambiamento delle loro esperienze di vita", ha aggiunto Kuniskis.

Si stima che la vettura abbia una autonomia di oltre 400 chilometri quando ricaricata al 100%. Il design per gli interni e gli esterni è moderno e centrato su aspetti tecnologici, dalla porta scorrevole che si apre nella parte centrale del veicolo alle luci LED.

Ralph Gilles, a capo del design di Fca, ha detto l'intento era creare un "terzo spazio" per il tempo trascorso tra casa e ufficio: Chrysler Portal "serve come hub sociale dove fino a sei persone si possono divertire ed è pensata per soddisfare i Millennials che iniziano una famiglia".

La vettura sarà semi-autonoma al punto da permettere a chi sta al volante di cedere il controllo del veicolo stesso in base a certe condizioni ma il guidatore è chiamato comunque a monitorare la strada e il contesto in cui si muove. Grazie a una videocamera installata nel pannello di controllo e dotata di un software per il riconoscimento facciale, il guidatore verrà avvertito se non sta monitorando la situazione come dovrebbe. A quel punto un alert gli consiglia di riprendere il controllo manuale della vettura; se il guidatore ignora gli avvertimenti, il veicolo si posizionerà sul bordo della strada e si fermerà.