Fca debutta al Ces con auto semi autonoma ed elettrica per i Millennials

Si chiama Chrysler Portal e per ora è solo un concetto a cui hanno partecipato fornitori come Adient, Magneti Marelli, Panasonic Automotive e Samsung Electronics

Fiat Chrysler Automobiles ha presentato la sua visione per la prossima generazione dei trasporti pensati per la famiglia. Lo ha fatto svelando per la prima volta un veicolo al Consumer Electronics Show a Las Vegas (Nevada). Il produttore di auto ha fornito i dettagli di Chrysler Portal, per ora solo un concetto di una vettura da sei persone "creata dai Millennials per i Millennials", completamente elettrica, con funzioni di guida autonoma, interni personalizzati e centrati sulla comunicazione social.

Iil concetto è stato creato in collaborazione con i partnet fornitori di Fca come Adient, Magneti Marelli, Panasonic Automotive e Samsung Electronics. Chrysler Portal è pensata per andare incontro alle esigenze in costante cambiamento del consumatore millennial che è "tecnologicamente ferrato, attento all'ambiente e ai costi".

Tim Kuniskis, a capo dei marchi di auto per passeggeri di Fca in Nord America, ha spiegato che "il concetto della Chrysler Portal si basa su una ricerca significativa sulla generazione dei millennials", coloro nati tra l'inizio degli anni '80 e l'inizio degli anni 2000. "I Millennials vogliono un veicolo di lungo termine che cresce con loro con il cambiamento delle loro esperienze di vita", ha aggiunto Kuniskis.

Si stima che la vettura abbia una autonomia di oltre 400 chilometri quando ricaricata al 100%. Il design per gli interni e gli esterni è moderno e centrato su aspetti tecnologici, dalla porta scorrevole che si apre nella parte centrale del veicolo alle luci LED.

Ralph Gilles, a capo del design di Fca, ha detto l'intento era creare un "terzo spazio" per il tempo trascorso tra casa e ufficio: Chrysler Portal "serve come hub sociale dove fino a sei persone si possono divertire ed è pensata per soddisfare i Millennials che iniziano una famiglia".

La vettura sarà semi-autonoma al punto da permettere a chi sta al volante di cedere il controllo del veicolo stesso in base a certe condizioni ma il guidatore è chiamato comunque a monitorare la strada e il contesto in cui si muove. Grazie a una videocamera installata nel pannello di controllo e dotata di un software per il riconoscimento facciale, il guidatore verrà avvertito se non sta monitorando la situazione come dovrebbe. A quel punto un alert gli consiglia di riprendere il controllo manuale della vettura; se il guidatore ignora gli avvertimenti, il veicolo si posizionerà sul bordo della strada e si fermerà.

Altri Servizi

Trump appoggia Romney, candidato al Senato

Vecchie ruggini tra loro, ma il voto di Mitt sarebbe fondamentale in Aula. L'ex governatore ha ringraziato il presidente

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha manifestato su Twitter il proprio appoggio a Mitt Romney, candidato a prendere il seggio in Senato che sarà lasciato da Orrin Hatch, che rappresenta lo Utah in Aula dal 1977. Secondo il presidente, che aveva cercato di convincere Hatch, suo grande sostenitore, a ricandidarsi, Romney "sarà un grande senatore e un degno successore di Hatch. Ha il mio pieno sostegno e appoggio!".

La Silicon Valley sfida Feinstein, senatrice da record

Molti big dell'industria tech sostengono il suo sfidante, Kevin de Leòn

Lei è la senatrice più votata nella storia degli Stati Uniti, loro sono tra i leader più importanti della Silicon Valley, il motore tech della California. Alle prossime primarie democratiche in vista delle elezioni di metà mandato, si troveranno l'una contro gli altri.

Netflix continua la caccia ai talenti, reclutato produttore di "Glee"

Siglato accordo "quinquennale" con il vincitore di Emmy e Golden Globe per produrre nuove serie e film a cominciare dal prossimo primo luglio.

Netflix continua a reclutare talenti per rafforzarsi nella sfida sempre più competitiva sui video. Dopo avere portato sotto il suo tetto Shonda Rhimes (creatrice di "Grey's Anatomy" e "Scandal"), Jenji Kohan (sceneggiatrice di "Orange is the New Black") e Shawn Levy (produttore di "Stranger Things"), questa volta il colpo grosso riguarda Ryan Murphy. E' il produttore di varie serie di successo come "Glee" e "American Horror Story". Il sito di video in streaming ha detto di avere siglato con il vincitore di Emmy e Golden Globe "un accordo quinquennale" per produrre nuove serie e film per Netflix a cominciare dal prossimo primo luglio. Il gruppo non ha comunicato i termini finanziari dell'intesa ma secondo la stampa il conto è pari a 300 milioni di dollari. Murphy - il cui contratto con Fox è in scadenza - sta già lavorando per Netflix su due serie originali "Ratched" e "The Politician". Stando a quanto spiegato dall'azienda, Murphy sta supervisionando la produzione delle serie "American Crime Story", "American Horror Story", "Feud", "9-1-1" e "Pose".

Immigrazione, scontro tra California e amministrazione Trump

Le autorità locali non collaborano nella lotta contro gli irregolari, Washington lancia un'operazione nell'area di Los Angeles: 212 immigrati arrestati
Immigration and Customs Enforcement

Mentre in Senato stanno fallendo tutti i tentativi di arrivare a un accordo che tuteli i Dreamers, gli immigrati senza documenti arrivati da bambini e protetti dal Daca, il programma voluto da Barack Obama e cancellato da Donald Trump, i federali portano avanti le loro operazioni contro l'immigrazione irregolare in California, dove è ormai evidente lo scontro tra Washington e le autorità locali.

Amazon punta sui prestiti, sigla alleanza con Bank of America

Secondo fonti di Cnbc, il colosso americano del commercio elettronico avrebbe stretto una partnership con Bank of America Merrill Lynch per ampliare il suo programma.

Dopo i supermercati, le farmacie e gli ospedali, Amazon punta anche sulla concessione di prestiti. Secondo fonti della Cnbc, il colosso americano del commercio elettronico avrebbe stretto una partnership con Bank of America Merrill Lynch per ampliare il suo programma di prestiti.

Strage in Florida, Trump attacca l'Fbi su Twitter

Il presidente americano accusa il Bureau investigativo: "Troppo tempo perso a dimostrare la collusione russa con la campagna Trump". Poi risponde anche al generale McMaster

Il presidente americano Donald Trump ha attaccato l’Fbi definendo "molto triste" il fatto che abbia ignorato gli avvertimenti che avrebbero poi portato alla strage di studenti nel liceo della Florida, dove hanno perso la vita 17 persone. Il tycoon ha usato, come è ormai prassi, il suo account Twitter per scagliarsi contro il bureau investigativo: "Sta trascorrendo troppo tempo nel tentativo di dimostrare la collusione russa con la campagna di Trump. Non c'è nessuna collusione. Ricominci daccapo e ci renda tutti orgogliosi".

Uber fa concessioni per riottenere la licenza a Londra

La City rappresenta il mercato europeo più grande per il gruppo
BigStock

Uber fa promesse al fine di riottenere la licenza per operare a Londra, il suo più grande mercato europeo.

SpaceX rimanda il lancio di Falcon9

Partirà mercoledì dalla base di Vanderberg e darà il via all'esperimento con cui Musk spera di portare la connessione a banda larga in tutto il mondo
AP

SpaceX ha deciso di rimandare il lancio del suo prossimo razzo Falcon 9, inizialmente previsto per oggi, a mercoledì 21 febbraio così da consentire un ultimo controllo del nuovo cono del muso del razzo.

La legalizzazione delle scommesse sportive divide gli Stati Uniti

Entro giugno, è attesa una sentenza della Corte Suprema che potrebbe dare il via libera in tutto il Paese, mentre per ora sono consentite solo in quattro Stati. A guidare i contrari è la Ncaa: l'integrità dello sport universitario sarebbe a rischio

In Italia e in molti Paesi d'Europa, le scommesse sportive non sono più un tabù e siamo ormai abituati a vedere le persone scommettere su ogni evento, dalla finale di Champions League alle partite di badminton in Indonesia. Negli Stati Uniti, invece, non è così. Ma le cose potrebbero presto cambiare.