Fca deposita richiesta di certificazione emissioni diesel in Usa

Mossa frutto di "collaborazione" tra Epa e Carb, autorità che a gennaio avevano accusato il gruppo di una possibile violazione delle leggi. Il gruppo conta di risolvere così le loro preoccupazioni e di aggiornare software di 104.000 auto finite nel mirino
Fca Us

Fiat Chrysler Automobiles ha fatto un passo concreto verso quella che spera sia una soluzione per archiviare le accuse di violazione delle leggi sulle emissioni avanzate all'inizio dell'anno dall'Agenzia per la protezione ambientale (Epa) e la California Air Resources Board (Carb) americane e riguardanti circa 104.000. Se ci riuscisse, eviterebbe anche una causa da parte del dipartimento di Giustizia, ipotesi che nei due giorni scorsi aveva pesato sul titolo.

Fca Us - la divisione americana del gruppo automobilistico - ha annunciato di avere formalmente depositato presso l'Epa e il Carb la richiesta di certificazione delle emissioni diesel per i modelli 2017 del Jeep Grand Cherokee e Ram 1500. Tali veicoli sono equipaggiati con software di calibrazione delle emissioni aggiornati.

La mossa, ha spiegato il gruppo in una nota, "è il risultato di numerosi mesi di stretta collaborazione tra Fca Us, l’Epa e il Carb, compresi approfonditi test dei veicoli, per chiarire questioni concernenti la tecnologia di controllo delle emissioni utilizzata dall’azienda".

Con l’approvazione dell’Epa e del Carb, Fca Us intende installare i suddetti software di controllo delle emissioni aggiornati anche sui modelli 2014-2016 di Jeep Grand Cherokee and Ram 1500 con motori diesel a tre litri venduti in Usa, quelli su cui le due autorità statunitensi si erano pronunciate a inizio anno accusando il gruppo di avere installato, "senza comunicarlo, un software di gestione delle emissioni". Fca Us - continua la nota - "ritiene che le preoccupazioni delle due agenzie concernenti le calibrazioni dei suddetti veicoli sarebbero così risolte".

Fca Us ritiene inoltre che "tali misure possano facilitare il raggiungimento di una rapida risoluzione delle discussioni attualmente in corso con la divisione Ambiente e Risorse Naturali del dipartimento di Giustizia e altre agenzie governative".

Fca Us si aspetta che a seguito dell’approvazione da parte dell’Epa e del Carb, i proprietari dei modelli 2014-2016 possano recarsi dai concessionari per l’aggiornamento dei software installati sui loro veicoli. Fca Us, infine, "prevede che tali calibrazioni del software miglioreranno le prestazioni dei suddetti veicoli in termini di emissioni senza alcun impatto sulle prestazioni e consumi".

Altri Servizi

Wall Street, pesano ancora le tensioni commerciali

Il Dow Jones chiude l'ottava seduta in perdita
iStock

Wall Street teme le tensioni commerciali con la Cina

Oggi un solo dato in programma, quello sull'avvio di nuovi cantieri
iStock

Facebook ha un team di esperti per fare 'saltare' il social network

L'obiettivo è scoprire le falle della piattaforma prima che a scovarle siano soggetti con cattive intenzioni
AP

Scoprire le vulnerabilità di Facebook prima che a farlo siano soggetti mal intenzionati. E' questo l'obiettivo di una nuova task force arruolata da Facebook. Essa è composta da ex funzionari dell'intelligence, ricercatori e media buyer. A darne notizia è BuzzFeed News, secondo cui il social network si riferisce a questa squadra di esperti con l'espressione "Investigative Operations Team".

New Jersey, sparatoria dopo una lite: 1 morto e 20 feriti

L'episodio è avvenuto al Festival di Trenton. La polizia ha ucciso uno dei due assalitori mentre l’altro è stato arrestato
©AP

Ennesima sparatoria negli Stati Uniti. Questa volta è accaduto a Trenton, in New Jersey, durante l’Art all Night festival, una manifestazione culturale locale, iniziata ieri e in procinto di finire oggi, in cui ci sono mostre d’arte e concerti.

Wall Street prova a mettere da parte le tensioni Usa-Cina

Tra i dati in programma oggi, le vendite di case esistenti
iStock

Russiagate, il WP rivela incontro tra Roger Stone e un russo

Il consigliere di lungo corso di Trump ha incontrato Henry Greenberg che gli aveva promesso materiale scottante su Hillary Clinton
©AP

Nuove rivelazioni sul Russiagate. Roger Stone, consigliere informale di Donald Trump e suo confidente di lunga data, ha infatti rilasciato un’intervista al Washington Post nella quale ha ammesso di aver incontrato nel maggio 2016 un emigrato russo che gli avrebbe promesso informazioni "compromettenti" sull’allora candidata democratica Hillary Clinton.

Pompeo avverte l'Iran sul nucleare: "Speriamo che la forza militare non sia mai necessaria"

Gli Stati Uniti, che hanno abbandonato l'accordo sul nucleare firmato da Obama, continuano a minacciare Teheran: "A prescindere dal destino dell'intesa, non sarebbe nel loro interesse sviluppare armi nucleari"
Ap

Usa-Russia, vertice sull'energia a Washington

L'amministrazione Trump ha chiesto (e ottenuto) un aumento della produzione di petrolio degli altri Paesi, visto il rialzo del prezzo della benzina
AP

La 'tolleranza zero' di Trump è già alla fine

La strategia dell'attuale amministrazione si sta scontrando con problemi logistici, legali e sociali. L'ordine esecutivo firmato dal presidente provocherà il ritorno alla politica del 'rilascio immediato'
iStock

Netflix, il capo della comunicazione dice "negro": costretto alle dimissioni

Il Ce Hastings: "Inaccettabile, non in linea con i valori della nostra società". Friedland ricopriva il ruolo da 6 anni
AP