Fca si rafforza nella guida autonoma con start-up Aurora

Tra le opzioni possibili, furgoni autonomi per le consegne e robo taxi come quelli testati a Phoenix e dintorni da Waymo, a cui il gruppo fornisce minivan ibridi a marchio Chrysler Pacifica

Fca Us, la divisione americana di Fiat Chrysler Automobiles, ha siglato un memorandum of understanding con la start-up Aurora spianando la strada a una "potente partnership per lo sviluppo e il lancio di veicoli commerciali a guida autonoma". L'annuncio segue di qualche giorno il ritiro da parte di Fca della proposta di merger con la francese Renault. I termini finanziari dell'accordo non sono stati comunicati ma secondo Cnbc, lo scorso anno Aurora ha ricevuto fondi per oltre 530 milioni di dollari e a iniettarli c'era anche Amazon.

In base all'intesa, Aurora Driver - la piattaforma self-driving della start-up - verrà integrata nei veicoli commerciali del produttore italo-americano di auto. Questo, recita un comunicato, "permetterà una serie di soluzioni personalizzate per i clienti di veicoli commerciali in un momento in cui cambiamenti di stili di vita e modalità di shopping online stanno creando opportunità logistiche". Ciò suggerisce varie opzioni potenziali tra cui furgoni autonomi per le consegne e robo taxi come quelli testati a Phoenix e dintorni da Waymo (Google) utilizzando i minivan ibridi a marchio Chrysler Pacifica.

Il Ceo Mike Manley ha spiegato in una nota che "come parte della strategia di Fca in merito ai veicoli autonomi, continueremo a lavorare con partner strategici per rispondere alle esigenze dei clienti in un'industria in rapido cambiamento". Secondo il successore di Sergio Marchionne, "Aurora porta con sé un insieme di competenze uniche insieme a una tecnologia avanzata e rilevante che completa e potenzia il nostro approccio alla guida autonoma".

Sterling Anderson, co-fondatore e direttore prodotto di Aurora, ha spiegato che nella start-up sono "felici di siglare una partnership con Fca Usa per sviluppare un modello di business significativo al fine di rendere concreti i benefici dati da veicoli a guida autonoma".

Fondata nel 2017 e con uffici a Palo Alto, San Francisco (California) e Pittsburgh (Pennsylvania), Aurora è guidata da Chris Urmson, uno dei suoi tre cofondatori considerato un pioniere della guida autonoma; si occupò di un progetto in Google fino allo scorporo di quella che è poi diventata Waymo, la divisione dedicata alle attività self-driving. La partnership con Aurora, potrebbe mettere Fca in contatto diretto con Amazon. Il gruppo guidato da Jeff Besoz ha investito anche in una start-up di Detroit (Michigan) chiamata Rivian Automotive, produttore di truck elettrici. Questo investimento espone Amazon a Ford, che in Rivian ha iniettato 500 milioni di dollari lo scorso aprile.

Altri Servizi

La diplomazia straniera si prepara a un'altra vittoria di Trump

Scottate dall'esito delle elezioni del 2016, le ambasciate si aspettano il secondo mandato del presidente: una previsione che sta già influenzando rapporti e negoziati con Washington
Ap

Scottati dall'imprevista vittoria di Donald Trump nel 2016, i diplomatici stranieri non vogliono commettere lo stesso errore: per questo, si stanno già preparando per la vittoria del presidente statunitense alle elezioni del prossimo anno. L'opinione che Trump vincerà ancora, emersa dalle conversazioni dei giornalisti di Politico con una ventina di diplomatici stranieri, funzionari internazionali e analisti, è molto diffusa.

Tsai (Alibaba) compra Brooklyn Nets e Barclays Arena per 3,5 mld $

Finisce l'era del russo Mikhail Prokhorov, artefice dello spostamento dal New Jersey a New York
Ap

I Brooklyn Nets hanno un nuovo proprietario. Il vicepresidente esecutivo di Alibaba Group, Joe Tsai, ha esercitato l'opzione di acquisto per le quote della società non ancora in suo possesso (il 51%), mettendo fine all'era di Mikhail Prokhorov, il magnate russo che aveva spostato la franchigia Nba - il massimo campionato professionistico di pallacanestro di Stati Uniti e Canada - dal New Jersey a New York.

Wall Street, pesano le tensioni internazionali

Dalla guerra commerciale tra Usa e Cina alle proteste a Hong Kong
AP

GE rimbalza: Ceo compra 2 mln $ di azioni dopo accusa di frode in stile Enron

Ieri il tonfo maggiore da 11 anni dopo la diffusione di un rapporto redatto da colui che aveva avvertito sullo schema Ponzi creato da Bernie Madoff

General Electric rimbalza al Nyse (+6,7% a 8,54 dollari) all'indomani del tonfo maggiore da 11 anni (-11,3% a 8,01 dollari).

Wall Street, focus sul commercio e sui segnali di recessione

Dati in programma: avvio di nuovi cantieri e fiducia dei consumatori
AP

L'uomo che ha contribuito al successo elettorale di Donald Trump crede che tra gli attuali candidati democratici alle presidenziali del 2020 non ci sia ancora la persona ideale per sconfiggere il 45esimo inquilino della Casa Bianca. Steve Bannon, l'ex stratega di Trump e simbolo della destra estrema, ha così fatto il nome dell'ex first lady Michelle Obama come una delle valide alternative a cui il partito democratico potrebbe fare ricorso.

La Fda rilancia la lotta per mettere immagini choc sui pacchetti di sigarette

L'agenzia federale perse la battaglia legale contro le multinazionali nel 2012

 New York, 16 ago - La Fda, l'agenzia federale statunitense che regolamenta i prodotti alimentari, farmaceutici e del tabacco, ha deciso di rilanciare la sua battaglia per l'introduzione di nuovi avvisi grafici sui pacchetti di sigarette per scoraggiare i fumatori. Lo scrive l'Associated Press.

Wall Street, segnali di recessione

Si è invertita la curva dei rendimenti dei titoli di Stato Usa a 2 e 10 anni
AP
WeWork

WeWork ha depositato il prospetto in vista di una Ipo che potrebbe esserci a settembre. Ad aprile The We Company, la controllante, aveva consegnato alla Securities and Exchange Commission i documenti legati al debutto in borsa ma in forma confidenziale. Da oggi i documenti sono accessibili a tutti.