Fed: Powell cementa le attese per un taglio dei tassi

Nella testimonianza al Congresso, il governatore spiega che varie incertezze pesano sull'outlook. Difende l'indipendenza dell'istituto ma si allinea alla Casa Bianca sull'inflazione
AP

Il governatore della Federal Reserve ha lanciato un messaggio nel quale il mercato sperava, cementando le attese per un taglio dei tassi nella riunione del 30-31 luglio. Jerome Powell ha spiegato che una serie di incertezze rischiano di compromettere l'economia Usa, che comunque resta in buona salute, e ha ribadito l'impegno a sostenerne l'espansione, giunta al suo decimo anno (un record). Tanto è bastato per fare virare in positivo i future a Wall Street mentre il dollaro si è indebolito e i rendimenti dei Treasury hanno accelerato al ribasso.

Prima di presentarsi al Congresso Usa per una testimonianza semestralre, Jerome Powell  ha spiegato che, come indicato alla fine della riunione del 18 e 19 giugno scorsi, "alla luce di incertezze aumentate per l'outlook economico e per pressioni inflative contenute, monitoreremo attentamente le implicazioni delle informazioni in arrivo sull'outlook economico e agiremo in modo appropriato per sostenere l'espansione" americana. Rispetto a quellariunione della Fed "pare che le incertezze legate alle tensioni commerciali e le preoccupazioni sulla forza dell'economia globale continuano a pesare sull'outlook economico Usa. Le pressioni inflative restano contenute". 

E in merito all'inflazione, Powell ha segnalato il rischio che non torni a crescere al tasso annuo del 2% fissato come obiettivo dalla Fed. E questo sembra allineare la banca centrale Usa alla Casa Bianca di Donald Trump, che da mesi chiede un taglio dei tassi non perché l'economia soffre (anzi) ma perché appunto l'inflazione è contenuta dando alla Fed spazio di manovra. Nella sua testimonianza al Congresso, Powell ha detto: "C'è il rischio che un'inflazione debole possa essere ancora più persistente di quanto attualmente ci aspettiamo". Si tratta di un netto cambio di rotta rispetto a due mesi fa quando Powell aveva detto che la debolezza dell'inflazione era "transitoria". Solo 24 ore prima Larry Kudlow, consigliere economico di Trump, aveva detto che serve riportare i tassi dove erano prima della stretta di 25 punti base di fine 2018, che aveva portato i tassi al loro valore attuale pari al 2,25-2,5%. Poco importa che l'economia sia forte. Per il governo Usa un taglio è giustificato da un'inflazione che resta appunto al di sotto del target della Fed.

Senza fare nomi, il governatore della Fed ha mandato un messaggio a Trump, convinto che la banca centrale "non sa quello che sta facendo" ed è stata paragonata a un "bambino testardo" per non avere ancora tagliato i tassi. All'inizio del testo della sua testimonianza Powell ha dichiarato: "Il Congresso ci ha dato un importante grado di indipendenza in modo tale che possiamo perseguire in modo efficace i nostri obiettivi fissati per statuto sulla base di analisi e dati oggettivi. Apprezziamo il fatto che la nostra indipendenza porti con sé un obbligo di trasparenza in modo tale che siamo tenuti a rispondere del nostro operato a voi e al pubblico".

Altri Servizi

Wall Street, ottimismo sui negoziati Usa-Cina

Ricominciati i negoziati dopo quasi due mesi
AP

La Fed intensifica le iniezioni di liquidità nel mercato monetario

Operazioni repo da 75 mld di dollari al giorno fino al 10 ottobre.

La Federal Reserve di New York ha annunciato che ogni giorno fino al prossimo 10 ottobre compierà iniezioni di liquidità nel mercato monetario statunitense da "almeno" 75 miliardi di dollari l'una. Si tratta del valore massimo offerto negli ultimi quattro giorni, oggi incluso, in operazioni overnight.

Amazon: svolta verde per Bezos

Investe 440 milioni di dollari in Rivian, a cui ordina 100mila furgoni elettrici per le consegne. Entro il 2040 conta di non produrre emissioni, 10 anni prima del target dell'accordo di Parigi sul clima
Amazon

Svolta verde in Amazon. Il Ceo del colosso americano del commercio elettronico ha annunciato un piano per affrontare il cambiamento climatico. E ha annunciato un'iniziativa rivolta ad altre aziende.

Google investe 3 mld di euro in data center in Europa

Lancia anche 10 progetti di energie rinnovabili da 1 miliardo di euro

Nei prossimi due anni Google investirà 3 miliardi di euro in data center sparsi in Europa portando a 15 miliardi gli euro investiti dal 2007 nelle infrastrutture internet europee. Lo ha annunciato la controllata di Alphabet, precisando che altri 600 milioni di euro verranno investiti nel 2020 per espandere la presenza di data center a Hamina, in Finlandia, dove il totale investito dal 2009 raggiungerà i due miliardi.

Walgreens primo retailer Usa a effettuare consegne con droni

Test insieme a controllata di Alphabet. Si comincia da una città della Virginia
Walgreens

Walgreens Boots Alliance, il colosso della distribuzione farmaceutica guidato da Stefano Pessina, sta per diventare il primo retailer americano a testare consegne con droni. Come spiegato in un comunicato, il gruppo intende consegnare nel giro di pochi minuti i prodotti ordinati dai suoi clienti e per farlo ha unito le forze con Alphabet (e la sua divisione Wing Aviation). Si comincerà il mese prossimo da Christiansburg, in Virginia.

Wall Street cauta dopo il taglio dei tassi deciso della Fed

Dati in programma: sussidi di disoccupazione, vendite di case esistenti, superindice economico
AP

La Fed taglia i tassi ma è divisa, Powell tenta di tranquillizzare

Rotta costo del denaro "non è predefinita". Esclude recessione. Pronto a intervenire di nuovo nel mercato monetario dopo due iniezioni di liquidità. Ventilato un QE4? Trump lo attacca: "Non ha fegato"
AP

Ambiente, Trump revoca l'autonomia della California sulle emissioni delle auto

Scontro tra il governo federale e il Golden State, intenzionato a seguire le norme dell'era Obama che l'attuale amministrazione vuole cancellare

Wall Street attende la decisione della Fed sui tassi

Alle 20 italiane l'annuncio: probabile un nuovo taglio di 25 punti base
AP