Fed: Powell cementa le attese per un taglio dei tassi

Nella testimonianza al Congresso, il governatore spiega che varie incertezze pesano sull'outlook. Difende l'indipendenza dell'istituto ma si allinea alla Casa Bianca sull'inflazione
AP

Il governatore della Federal Reserve ha lanciato un messaggio nel quale il mercato sperava, cementando le attese per un taglio dei tassi nella riunione del 30-31 luglio. Jerome Powell ha spiegato che una serie di incertezze rischiano di compromettere l'economia Usa, che comunque resta in buona salute, e ha ribadito l'impegno a sostenerne l'espansione, giunta al suo decimo anno (un record). Tanto è bastato per fare virare in positivo i future a Wall Street mentre il dollaro si è indebolito e i rendimenti dei Treasury hanno accelerato al ribasso.

Prima di presentarsi al Congresso Usa per una testimonianza semestralre, Jerome Powell  ha spiegato che, come indicato alla fine della riunione del 18 e 19 giugno scorsi, "alla luce di incertezze aumentate per l'outlook economico e per pressioni inflative contenute, monitoreremo attentamente le implicazioni delle informazioni in arrivo sull'outlook economico e agiremo in modo appropriato per sostenere l'espansione" americana. Rispetto a quellariunione della Fed "pare che le incertezze legate alle tensioni commerciali e le preoccupazioni sulla forza dell'economia globale continuano a pesare sull'outlook economico Usa. Le pressioni inflative restano contenute". 

E in merito all'inflazione, Powell ha segnalato il rischio che non torni a crescere al tasso annuo del 2% fissato come obiettivo dalla Fed. E questo sembra allineare la banca centrale Usa alla Casa Bianca di Donald Trump, che da mesi chiede un taglio dei tassi non perché l'economia soffre (anzi) ma perché appunto l'inflazione è contenuta dando alla Fed spazio di manovra. Nella sua testimonianza al Congresso, Powell ha detto: "C'è il rischio che un'inflazione debole possa essere ancora più persistente di quanto attualmente ci aspettiamo". Si tratta di un netto cambio di rotta rispetto a due mesi fa quando Powell aveva detto che la debolezza dell'inflazione era "transitoria". Solo 24 ore prima Larry Kudlow, consigliere economico di Trump, aveva detto che serve riportare i tassi dove erano prima della stretta di 25 punti base di fine 2018, che aveva portato i tassi al loro valore attuale pari al 2,25-2,5%. Poco importa che l'economia sia forte. Per il governo Usa un taglio è giustificato da un'inflazione che resta appunto al di sotto del target della Fed.

Senza fare nomi, il governatore della Fed ha mandato un messaggio a Trump, convinto che la banca centrale "non sa quello che sta facendo" ed è stata paragonata a un "bambino testardo" per non avere ancora tagliato i tassi. All'inizio del testo della sua testimonianza Powell ha dichiarato: "Il Congresso ci ha dato un importante grado di indipendenza in modo tale che possiamo perseguire in modo efficace i nostri obiettivi fissati per statuto sulla base di analisi e dati oggettivi. Apprezziamo il fatto che la nostra indipendenza porti con sé un obbligo di trasparenza in modo tale che siamo tenuti a rispondere del nostro operato a voi e al pubblico".

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap