Fed: tassi fermi, prossimo rialzo a dicembre

Come ampiamente previsto, il Federal Open Market Committee - il braccio di politica monetaria della Federal Reserve - ha lasciato i tassi di interesse al 2-2,25% laddove furono portati il 26 settembre scorso (mossa allora criticata dal presidente americano, Donald Trump). Quello era stato il terzo rialzo del costo del denaro del 2018 e l'ottavo dal dicembre 2015, quando fu annunciata la prima stretta dal giugno 2006.

Lo ha comunicato la banca centrale Usa alla fine della sua penultima riunione del 2018, la sesta con al comando Jerome Powell. Il già membro del board dell'istituto dal 2012, ha preso le redini della banca centrale all'inizio di febbraio, quando c'è stato il cambio di guardia con Janet Yellen.

Il fatto che i tassi siano rimasti invariati non indicata affatto che la Fed stia cedendo al pressing di Trump. Il mercato aveva dato per scontata la pausa odierna prima di un'altra stretta entro la fine del 2018. A settembre, a quando risalgono le sue ultime stime, la Fed aveva indicato un totale di quattro rialzi dei tassi nel 2018 e altri tre nel 2019. Le nuove previsioni saranno diffuse al meeting del 18 e 19 dicembre prossimi, quando Powell affronterà la stampa. Dal 2019 ogni riunione sarà seguita da una conferenza del governatore e non una volta s" e una no come successo fino ad ora.

Altri Servizi

Usa verso proroga di 3 mesi per permettere a Huawei di acquistare da fornitori Usa

La Casa Bianca ha subito le pressioni delle società tecnologiche Usa, preoccupate dalla possibilità di perdere diversi miliardi di dollari
AP

Afghanistan, Trump stringe i tempi per un accordo con i talebani

Il presidente, contrario alla presenza di soldati Usa nel Paese, vuole trovare una soluzione prima delle presidenziali del prossimo anno
AP

Tsai (Alibaba) compra Brooklyn Nets e Barclays Arena per 3,5 mld $

Finisce l'era del russo Mikhail Prokhorov, artefice dello spostamento dal New Jersey a New York
Ap

GE rimbalza: Ceo compra 2 mln $ di azioni dopo accusa di frode in stile Enron

Ieri il tonfo maggiore da 11 anni dopo la diffusione di un rapporto redatto da colui che aveva avvertito sullo schema Ponzi creato da Bernie Madoff

La Fda rilancia la lotta per mettere immagini choc sui pacchetti di sigarette

L'agenzia federale perse la battaglia legale contro le multinazionali nel 2012

Wall Street, focus sul commercio e sui segnali di recessione

Dati in programma: avvio di nuovi cantieri e fiducia dei consumatori
AP

Huawei ha aiutato i governi di Uganda e Zambia a spiare oppositori politici (Wsj)

Il colosso cinese, che domina i mercati africani, ha respinto ogni accusa
AP

Hong Kong, la Cina accusa gli Usa di fomentare il caos

Pechino biasima soprattutto Pelosi e McConnell