E' firmata Rockefeller, l'asta del secolo

E' prevista da Christie's a maggio: oltre 2.000 oggetti in vendita. I potenziali incassi da oltre 500 milioni di dollari, andranno in beneficenza.

David Rockefeller Jr, l'ultimo pronipote vivente del miliardario John D. Rockefeller (nella foto), sta per mettere a segno la vendita del secolo. A maggio, un'intera collezione d'arte della famiglia verrà venduta all'asta da Christie's: in gioco ci sono oltre 2.000 oggetti che si stima possano fruttare oltre 500 milioni di dollari. Secondo molti esperti d'arte, si potrebbe arrivare a un miliardo di dollari.

L'asta entrerà nella storia: sarà la più grande di sempre superando il record della collezione di Yves Saint Laurent, venduta nel 2009, con un incasso di 485 milioni di dollari. Tutti i proventi della vendita andranno in beneficenza, cosa che rende felice Rockefeller Jr: "Questo è un mega riciclo se si vuole pensarla in questi termini", ha detto in una intervista alla Cnbc.

David Rockefeller padre, morto lo scorso anno a 101 anni, è stato presidente e amministratore delegato di lungo corso della Chase Manhattan Bank, oltre che amico di diversi presidenti, primi ministri e nobili di ogni rango.

Insieme alla moglie Peggy, anche lei defunta, a partire dagli anni '40 ha viaggiato per il mondo alla ricerca delle migliori opere d'arte: in questo modo ha collezionato quadri di Picasso, Monet e Matisse, pezzi di arte asiatica, latinoamericana, maschere africane, mobili inglesi e gioielli con diamanti.

Nella collezione di porcellana che verrà inclusa nell'asta, tra le più grandi mai messe in vendita, è incluso persino il servizio da dessert preferito da Napoleone, che l'imperatore portò con sé in esilio sull'isola d'Elba.

L'opera più ambita dell'asta è però il quadro "Giovane ragazza nuda con cesto di fiori" di Picasso, che potrebbe essere venduto per oltre 100 milioni di dollari. C'è inoltre un quadro di ninfee di Monet, che potrebbe essere ceduto per 70 milioni di dollari. C'è poi un nudo di Matisse, "Odalisca che giace con le magnolie", che forse verrà venduto per 90 milioni di dollari.

Il ricavato dell'asta andrà a 12 organizzazioni di beneficenza tra le quali Harvard, Museum of Modern Art, il Council on Foreign Relations e l'American Farmland Trust. "Quest'asta non porterà ricchezza ai membri della famiglia ma fondi addizionali a istituzione a cui mio padre davvero teneva", ha detto Rockefeller Jr.

Altri Servizi

Usa-Corea del Sud, pronte a sospendere le esercitazioni militari congiunte

Secondo l’agenzia sudcoreana Yonhap l’annuncio arriverà nei prossimi giorni
AP

Gli Stati Uniti e la Corea del Sud si apprestano ad annunciare, entro la fine della settimana, la sospensione delle esercitazioni militari congiunte su larga scala. Si tratta di un passo importante e strettamente legato all’avviato dialogo con la Corea del Nord da parte di Washington ma sul quale i due Paesi sono pronti a tornare indietro qualora Pyongyang non mantenesse le sue promesse di denuclearizzazione.

Summit Trump-Kim: il vincitore è la Cina

Per gli esperti, troppe concessioni degli Usa alla Corea del Nord. Giappone e Corea del Sud gli sconfitti. La Russia osserva: "il diavolo sta nei dettagli" (che mancano)
AP

Quello tra Donald Trump e Kim Jong Un è stato certamente un incontro "storico", un buon inizio di un lungo iter diplomatico volto a portare alla denuclearizzazione della penisola coreana e magari alla fine ufficiale della Guerra di Corea (iniziata nel 1950 e finita nel 1953 ma solo con un armistizio). Tuttavia, tra il leader americano e quello nordcoreano, è il secondo che sembra avere avuto la meglio. E la Cina di Xi Jinping ha vinto indirettamente su tutti mentre il Giappone di Shinzo Abe e la Corea del Sud di Moon Jae-in emergono come gli sconfitti. E' questa l'impressione generale tra gli esperti americani di politica estera.

Immigrazione, tutti contro Trump. Melania, invece, sta con lui (anche se non sembra)

La first lady chiede un Paese che "governi col cuore", ma attribuisce le responsabilità della situazione a repubblicani e democratici, dando eco alle affermazioni ingannevoli del presidente. La responsabilità è solo della Casa Bianca

Tutti, o quasi, contro il presidente Donald Trump. Importanti figure del partito repubblicano si sono unite ai democratici nel chiedere all'amministrazione statunitense di porre fine alla politica della 'tolleranza zero', che sta dividendo i bambini dai genitori con cui hanno attraversato il confine tra Stati Uniti e Messico senza un visto. Più complessa, invece la posizione assunta dalla first lady Melania Trump, che ha fatto sapere, tramite la sua portavoce, di "credere nel bisogno di un Paese che segua tutte le leggi, ma anche un Paese che governi col cuore"; non ha, però, criticato il marito Donald, come affermato da molti giornalisti, anzi: si è unita a lui nel chiedere che repubblicani e democratici lavorino insieme per approvare una riforma dell'immigrazione e risolvere la situazione.

Wall Street, permangono i timori sui rapporti commerciali tra gli Usa e la Cina

Il Dow Jones ha chiuso in negativo le ultime quattro sedute
iStock

Russiagate, il WP rivela incontro tra Roger Stone e un russo

Il consigliere di lungo corso di Trump ha incontrato Henry Greenberg che gli aveva promesso materiale scottante su Hillary Clinton
©AP

New Jersey, sparatoria dopo una lite: 1 morto e 20 feriti

L'episodio è avvenuto al Festival di Trenton. La polizia ha ucciso uno dei due assalitori mentre l’altro è stato arrestato
©AP

Wsj, Trump a Macron al G7: "Tutti i terroristi sono a Parigi"

Il giornale newyorchese svela alcuni dietro le quinte del vertice canadese in cui il presidente americano avrebbe criticato l’operato dei suoi colleghi su diversi temi
©AP

Le letture di Obama: c'è anche 'La nuova geografia del lavoro' di Moretti

Post su Facebook, l'ex presidente condivide la sua lista, "un tantino più pesante di quella per l'estate"

Russiagate, Trump contro le indagini: "Il periodo più buio e pericoloso nella storia americana"

Il presidente ancora contro l'ex direttore dell'Fbi, dopo il rapporto dell'ispettore generale del dipartimento di Giustizia sul caso Clinton

Contrordine: Trump appoggia la proposta di legge sull'immigrazione dei repubblicani moderati

La Casa Bianca chiarisce la posizione del presidente, dopo le sue affermazioni a Fox News. La proposta proteggerà dall'espulsione i Dreamers
iStock