Fiscal cliff, Congresso ha poche speranze

Riunione della Camera prevista per domenica

Insieme al 2012, per gli americani sta terminando anche l’ottimismo. La soluzione per evitare il fiscal cliff, l’insieme di tagli automatici alla spesa e l’aumento delle aliquote per tutti i contribuenti che potrebbe scattare primo gennaio, sembra sempre più difficile da raggiungere in tempo, con il presidente Barack Obama, appena tornato dalle vacanze alle Hawaii, che non ha ancora rilanciato una proposta, e i leader di Capitol Hill che cominciano a perdere le speranze.

"Sembra" che il Congresso fallirà e che non si troverà un accordo entro la fine dell'anno, ha detto il leader della maggioranza al Senato, il democratico Harry Reid, durante la seduta di giovedì. La colpa del fallimento, secondo Reid, sarebbe dei repubblicani, e in particolare dello speaker della Camera John Boehner, che sembra preoccuparsi“di più di tenere la sua carica", piuttosto che di agire nell'interesse dei cittadini. Reid ha quindi invitato tutti i membri del Congresso a tornare a Washington per discutere insieme una soluzione in extremis. Boehner, che dopo il naufragio del suo “piano B, neppure andato al voto per mancanza di sostegno dai membri del suo stesso partito, aveva tirato i remi in barca, dicendo di voler lasciare al Senato e a Obama il compito di trovare una soluzione, ha invece chiamato i membri della Camera a riunirsi domenica sera, 24 ore prima del momento in cui potrebbe scattare il precipizio fiscale.

Anche il rappresentante della minoranza al Senato, Mitch Mc Connell, ha accusato Obama e il partito Democratico di mancanza di collaborazione, dicendo che “si sono opposti a tutte le proposte” e sottolinenado che il presidente ha perso tempo per dedicarsi alla campagna elettorale negli scorsi mesi, sottovalutando la gravità del fiscal cliff. Obama da parte sua ha ridotto all’osso le vacanze di Natale con la moglie Michelle e le figlie: tornato giovedì mattina alla Casa Bianca, e già in contatto con i leader del Congresso per rimettersi al tavolo delle trattative.

Altri Servizi

Donald Trump contro l'Europa: è un nemico

In una intervista a Cbs il presidente americano contro l'Unione europea a pochi giorni dalla sua visita ufficiale
©AP

Il presidente americano, Donald Trump, ha definito l'Unione europea un "nemico" degli Stati Uniti in un'intervista a seguito di un incontro controverso la scorsa settimana con gli alleati della NATO.

La settimana americana (ovvero, Trump incontra Putin)

Lunedì sarà il giorno dei giorni. Il presidente americano incontra quello russo. Poi è tutto in discesa, con tantissime trimestrali a Wall Street, la Fed e Facebook al Congresso
AP

Lunedì sarà il giorno più atteso degli ultimi mesi per la politica internazionale. Donald Trump incontra Vladimir Putin a Helsinki, in Finlandia. La Casa Bianca ha detto che i due presidenti discuteranno di Medio Oriente, Ucraina e di interferenze russe nelle elezioni americane del 2016. Uno dei punti fondamentali è l'annessione russa della Crimea, che gli Stati Uniti non hanno riconosciuto e su cui Trump ha lasciato una apertura: "Vedremo". Tra l'arto, il presidente Usa insiste nel voler affrontare parte del colloquio da solo con Putin, cosa che sta preoccupando molto l'amministrazione Usa, visto che Putin è un ex agende del Kgb, con decenni di formazione alle spalle. 

Trump: incontro con Putin un successo, anche secondo l'intelligence

Ieri, la marcia indietro: "Non ho motivi per non credere all'intelligence" sulla colpevolezza della Russia per le ingerenze nelle elezioni

Wall Street, attenzione al Beige Book

La Federal Reserve lo pubblicherà alle 14 (le 20 in Italia)
iStock

Obama celebra Mandela: "Viviamo in tempi strani e incerti. Attenzione all'uomo forte"

L'ex presidente Usa a Johannesburg per i 100 anni dalla nascita del leader per la lotta contro l'apartheid. "La stampa libera sotto attacco"
AP

Trump: vertice con Putin "anche meglio" di quello con la Nato

Il presidente Usa non cede di fronte alle critiche e rilancia, come sempre su Twitter
AP

Wall Street, attenzione a trimestrali e a testimonianza Powell

Il numero uno della Fed atteso in Congresso, trimestrali di Goldman Sachs e Johnson & Johnson
iStock

Trump: "Russiagate ridicolo, nessuna interferenza russa". Con Putin "è solo l'inizio"

Incontro tra i due presidenti a Helsinki: "Ci incontreremo spesso, in futuro. I nostri rapporti non erano mai stati peggiori, ma le cose ora sono cambiate"
AP

Trump: "Andare d'accordo con la Russia è una buona cosa, non cattiva"

Al via il vertice con Putin a Helsinki. Il presidente russo: "È ora di affrontare i punti dolenti"
Ap

Wall Street, attenzione alle trimestrali e al vertice Trump-Putin

Attesi i dati di Bank of America e BlackRock prima dell'apertura dei mercati. Trimestrale di Netflix dopo la chiusura
iStock