Fmi: "progressi notevoli" nel sistema bancario Ue, ma redditività resta una sfida

La ripresa cicicla e la ristrutturazione dei modelli di business non bastano

Nel sistema bancario europeo sono stati fatti "progressi notevoli" negli ultimi anni e l'ottimismo su una ripresa ciclica nelle economie avanzate ha aiutato a spingere al rialzo i prezzi delle azioni delle banche Ue quotate. Tuttavia, serve fare di più per ridurre l'eccesso di banche nei Paesi con i problemi più grandi. E' quanto si legge nel Global Financial Stability Report (Gfsr), il rapporto redatto dal Fondo monetario internazionale nell'ambito dei lavori primaverili in corso a Washington.

In esso l'istituto guidato da Christine Lagarde chiarisce due punti: da un lato, "una ripresa ciclica, da sola, sarà probabilmente insufficiente per rilanciare la redditività delle banche che continuano a essere deboli"; dall'altro, "una semplice ristrutturazione dei modelli di business difficilmente porterà a una redditività sufficiente".

E' vero, riconosce il Fondo, che la reddività rappresenta una sfida in generale ma ciò "vale particolarmente per le banche nazionali, che sono esposte di più alle loro rispettive economie: quasi tre quarti di esse hanno registrato rendimenti deboli nel 2016", cosa in questo caso definita da un RoE inferiore all'8%.

Tra le sfide strutturali il Fondo ha individuato il cosiddetto overbanking, "che varia per natura e dimensione di Paese in Paese" e che è inteso come "un insieme di fattori strutturali che ha portato a un settore bancario eccessivamente ampio e che condiziona la redditività delle banche nel sistema". Fornendone qualche esempio (un sistema bancario con asset più grandi dell'economia di riferimento o la presenza di troppe banche con un focus regionale o con un mandato ristretto), il Fondo spiega che l'overbanking può limitare le opportunità di concessione del credito o portare a un numero di filiali alto in rapporto agli asset del sistema bancario; ciò aumenta i costi e riduce le efficienze operative.

L'istituto di Washington fa notare che a condizionare negativamente la redditività delle banche sono anche "venti contrati di sistema" che possono colpire gli istituti di credito più grandi d'Europa. Quei gruppi "trovano difficile stare al passo con i rivali e in alcuni casi ciò è dovuto a problemi di redditività nei loro Paesi di origine". Il Fondo conclude dicendo che fino a quando non sarà risolto, il problema dato da una combinazione di "profitti deboli, scarso accesso ai capitali privati e il peso notevole di debito cattivo frenerà la ripresa e potrebbe riaccendere rischi di tipo sistemico".

Altri Servizi

Wall Street, timori per il nuovo missile nordcoreano

Atteso il dato sulla fiducia dei consumatori
AP

Ray Dalio punta sulla Cina: Bridgewater studia creazione maxi fondo

Bridgewater già gestisce miliardi di dollari investiti fuori dal Paese della Muraglia da istituzioni cinesi e dal Governo di Pechino.

Bridgewater Associates punta a creare un maxi fondo di investimento in Cina, cosa che darebbe al fondatore Ray Dalio un margine di manovra nel Paese asiatico che molte altre società occidentali del settore finanziario non hanno.

Trump blocca acquisizione di produttore Usa di chip da parte di cinesi

La transazione, annunciata nel novembre 2016, valeva 1,3 miliardi di dollari. Il presidente ha citato rischi di sicurezza nazionale. Lattice Semiconductor e i fondi d'investimento asiatici hanno 30 giorni per abbandonare le nozze
AP

Citando motivi di sicurezza nazionale, Donald Trump ha ordinato lo stop all'acquisizione per 1,3 miliardi di dollari (debito incluso) di un produttore americano di microprocessori da parte di un consorzio di fondi d'investimento cinesi. L'azienda in questione si chiama Lattice Semiconductor Corporation, che nel dopo mercato a Wall Street ha perso oltre l'1,7%. Prima della decisione del presidente Usa, arrivata a Borsa americana ormai chiusa, il titolo aveva guadagnato il 3% a 5,72 dollari. Da inizio anno ha guadagnato il 5,5% e negli ultimi 12 mesi l'8%. Ora Lattice e l'aspirante acquirente hanno 30 giorni di tempo per fare le mosse necessarie ad abbondonare definitivamente l'intesa annunciata nel novembre 2016.

Us Open, vince Nadal in 3 set 6-3 6-3 6-4. È il 16esimo slam della carriera

Il tennista spagnolo ha vinto per la terza volta a New York chiudendo il match in 2 ore e 27 minuti

Rafael Nadal ha vinto il suo terzo Us Open, dopo quelli conquistati nel 2010 e nel 2013, battendo in tre set. 6-3 6-3 6-4, il tennista sudafricano Kevin Anderson arrivato in finale da 28esimo del ranking mondiale. Per il tennista spagnolo si tratta del secondo slam dell’anno dopo la vittoria al Rolland Garros, il sedicesimo in carriera avvicinando cos" Roger Feder che di titoli major ne ha invece conquistati 19.

Usa sanzionano 11 soggetti: aiutano programma missilistico iraniano

Sono accusati anche di aiutare Teheran a condurre cyberattacchi contro il sistema finanziario americano e di sostenere il terrorismo. Trump rispetta (per ora) lo storico accordo sul nucleare

L'amministrazione Trump ha imposto nuove sanzioni contro 11 tra aziende e persone accusate di contribuire al programma missilistico balistico dell'Iran, di aiutare Teheran a condurre cyberattacchi contro il sistema finanziario americano e di sostenere il terrorismo. La mossa del Tesoro Usa è arrivata mentre il presidente americano si preparava ad estendere l'esenzione delle sanzioni contro l'Iran che gli Usa si erano impegnati a fare venire meno dell'ambito dello storico accordo sul nucleare siglato tra Teheran e cinque principali potenze mondiali tra cui Washington. Quell'accordo fu sottoscritto nell'estate 2015 (quando alla Casa Bianca c'era Barack Obama) ed entrò in vigore nel gennaio successivo.

Il gran finale di Cassini, dopo 13 anni si schianta su Saturno

Lanciato nel 1997, il progetto della Nasa in collaborazione con l'Esa e l'Italia ci ha fatto capire come funziona il sistema di Saturno e studiare la luna Encelado su cui ci potrebbero essere le condizioni per la vita
AP

Harvard ritira la fellowship a Manning dopo le critiche della Cia

L'università si è scusata per non aver capito le implicazioni della sua decisione
Vogue

Seul minaccia la Corea del Nord dopo lancio di missile sopra il Giappone

Pyongyang può essere distrutta, ha detto il presidente sudcoreano. Per Tokyo, provocazione "inaccetabile".Trump informato. Il segretario al Tesoro: risoluzioni Onu non sono il tetto di quel che si può fare contro il regime di Kim
AP

Oracle: conti sopra le stime grazie al cloud ma l'outlook delude

Il Ceo Mark Hurd: cresciamo più rapidamente di Salesforce. Prima un record poi -4,5% nel dopo-mercato
AP

Apple: il Senato Usa vuole spiegazioni su sicurezza Face ID nell'iPhone X

Il gruppo chiamato a rispondere a una serie di domande entro il 13 ottobre. Promette, per esempio, di non cedere i dati biometrici a scopi commerciali? E come ha catturato un miliardo di facce per lo sviluppo della funzione?
Apple