Fmi: scelta per la Bce, Lagarde dà dimissioni, al via ricerca successore

Il d.g. ad interim resta per il momento David Lipton

L'era Christine Lagarde al Fondo monetario internazionale è ufficialmente finita. L'ex ministro francese delle Finanze ha dato le sue dimissioni definitive dall'istituto di Washington che guidava dal 2011 e che lascerà il prossimo 12 settembre.

Lagarde aveva già lasciato temporaneamente le sue funzioni da direttore generale lo scorso 2 luglio, quando era stata scelta per diventare governatrice della Banca centrale europea al posto dell'uscente Mario Draghi. La donna che si è distinza nei summit finanziari mondiali dominati dagli uomini ha annunciato l'addio definitivo al Fondo: “Ho incontrato [i membri] del Board esecutivo e ho dato le dimissioni dal Fondo con effetto dal 12 settembre del 2019. L'abbandono delle mie responsabilità da direttore generale annunciato in precedenza resterà in effetto fino a quel giorno. Con una maggiore chiarezza sull'iter della mia nomina alla presidenza della Bce e il tempo che ciò richiederà, ho deciso che è nel migliore interesse del Fondo visto che [le dimissioni] accelereranno la selezione del mio successore". Per il momento il numero uno ad interim del Fondo resta David Lipton.

Nell'accettare le dimissioni del suo direttore generale, il board esecutivo del Fondo ha ringraziato Lagarde. "Vogliamo esprimere il nostro più grande apprezzamento per tutto quello che Lagarde ha fatto per l'istituzione", si legge in una nota. "La sua eredità lascia un'impronta duratura al Fondo. Sotto la sua guida, il Fondo ha aiutato con successo i suoi membri a navigare attraverso difficoltà complesse e senza precedenti, incluso l'impatto della crisi finanziaria" del 2008 e le sue conseguenze. Secondo il board esecutivo dell'istituto di Washington, la sua guida è stata "eccezionale e siamo grati della sua leadership visionaria e innovativa".

Il Fondo ha annunciato che avvierà "con prontezza" l'iter per selezionare il suo successore. Nel frattempo il board ha espresso la "massima fiducia" in Lipton.

Altri Servizi

BlackRock diventerà socio di maggioranza nel proprietario di Sport Illustrated

Si tratta di Authentic Brands, che controlla anche i diritti legati a Marilyn Monroe e Muhammad Ali

Il più grane asset manager al mondo scommette sul private equity. BlackRock sta per prendere la quota di controllo di Authentic Brands, gruppo con sede a New York che ha le licenze di 50 marchi tra l'intrattenimento e il lifestyle che generano ogni anno 9,3 miliardi di dollari. 

Tsai (Alibaba) compra Brooklyn Nets e Barclays Arena per 3,5 mld $

Finisce l'era del russo Mikhail Prokhorov, artefice dello spostamento dal New Jersey a New York
Ap

I Brooklyn Nets hanno un nuovo proprietario. Il vicepresidente esecutivo di Alibaba Group, Joe Tsai, ha esercitato l'opzione di acquisto per le quote della società non ancora in suo possesso (il 51%), mettendo fine all'era di Mikhail Prokhorov, il magnate russo che aveva spostato la franchigia Nba - il massimo campionato professionistico di pallacanestro di Stati Uniti e Canada - dal New Jersey a New York.

Wall Street, pesano le tensioni internazionali

Dalla guerra commerciale tra Usa e Cina alle proteste a Hong Kong
AP

Usa verso proroga di 3 mesi per permettere a Huawei di acquistare da fornitori Usa

La Casa Bianca ha subito le pressioni delle società tecnologiche Usa, preoccupate dalla possibilità di perdere diversi miliardi di dollari
AP

Afghanistan, Trump stringe i tempi per un accordo con i talebani

Il presidente, contrario alla presenza di soldati Usa nel Paese, vuole trovare una soluzione prima delle presidenziali del prossimo anno
AP

GE rimbalza: Ceo compra 2 mln $ di azioni dopo accusa di frode in stile Enron

Ieri il tonfo maggiore da 11 anni dopo la diffusione di un rapporto redatto da colui che aveva avvertito sullo schema Ponzi creato da Bernie Madoff

La Fda rilancia la lotta per mettere immagini choc sui pacchetti di sigarette

L'agenzia federale perse la battaglia legale contro le multinazionali nel 2012

Wall Street, focus sul commercio e sui segnali di recessione

Dati in programma: avvio di nuovi cantieri e fiducia dei consumatori
AP

Huawei ha aiutato i governi di Uganda e Zambia a spiare oppositori politici (Wsj)

Il colosso cinese, che domina i mercati africani, ha respinto ogni accusa
AP