Forbes elegge Miami città più triste d'America, ma solo per il 99%

Criminalità e pignoramenti alle stelle, ma i miliardari sono ancora molti

Spiagge chilometriche e discoteche aperte tutta la notte: benvenuti a Miami, la città più triste d'America. L'incredibile verdetto arriva dalla celebre rivista di economia e finanza Forbes, che ha condotto un sondaggio su circa 200 città americane.

Dai locali sempre pieni di South Beach alle mega ville di Miami Beach e Key Biscayne, la vita nella città più famosa della Florida sembrerebbe sorridere a tutti, ma in realtà esiste una differenza abissale tra l'1 per cento, i multimiliardari come il cantante Enrique Iglesias, che sta per ultimare la sua nuova villa da 20 milioni di dollari, ed il 99 per cento della popolazione. Secondo la rivista, infatti, i cittadini hanno molto di cui lamentarsi. E la situazione è addirittura peggiorata con la crisi del settore immobiliare del 2008, che ha mandato sul lastrico centinaia di famiglie, che oltre alla casa hanno perso anche il lavoro. La zona metropolitana, inoltre, ha uno dei tassi di crimine piu' alti di tutto il paese. Senza contare l'estrema difficoltà di spostamento per i cittadini che dalle periferie devono arrivare in centro ogni mattina per andare in ufficio.

La città risulta ai primi posti in tutte e dieci le categorie prese in considerazione: criminalità, pignoramenti, prezzi delle case, costo della vita, disoccupazione, corruzione, obesità, clima, traffico e mezzi pubblici. Sempre sul podio di "metropoli più triste", ma su un gradino piu' in basso c'è Detroit, la città dell'industria automobilistica, infatti, stenta a riprendersi dalla crisi economica del 2008. Medaglia di bronzo, invece per  Flint in Michigan, seguita da West Palm Beach sempre in Florida e dalla capitale della California, Sacramento.

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap