Gli artisti a sostegno della protesta

Musicisti, scrittori, filmmaker e illustratori si uniscono agli indignati

Centinaia di artisti stanno manifestando il loro sostegno a Occupy Wall Street, aderendo a gruppi nati sul web su iniziativa di scrittori, musicisti, illustratori, registi e produttori cinematografici.

Lunedì è stato lanciato ufficialmente “Occupy musicians”, una piattaforma virtuale attraverso cui i musicisti possono prendere parte alla protesta. Tra i primi a firmare l’adesione Lou Reed, anima dei Velvet Underground, Tom Morello, chitarrista dei Rage Aganist the Machine, che si era esibito a Zuccotti Park a metà ottobre (nella foto), Guy Picciotto dei Fugazi, Jello Biafra, Laurie Anderson e Ian MacKaye.

Da pochi giorni è comparso sul web, su iniziativa della produttrice canadese Sarah Goodman, anche “Occupy filmmakers”, rivolto ai professionisti del mondo del cinema che desiderano mostrare solidarietà al movimento di Occupy Wall Street. Nella lista dei nomi che compare sulla home page del sito spicca James Schamus, sceneggiatore di "Tempesta di Ghiaccio" e produttore di "Brokeback Mountain".

Ad anticipare l’iniziativa dei musicisti e dei registi ci avevano già pensato scrittori e illustratori. I primi di ottobre era comparso in rete “Occupy writers”, creato dal giornalista e autore di libri Jeff Sharlet, che insegna scrittura creativa al Dartmouth College, e Kiera Feldman, giornalista di Brooklyn. In linea con gli ideali del movimento, il sito degli scrittori indignati non ha un leader e presenta la lista dei nomi degli aderenti in ordine alfabetico.

"La persona che ha scritto un breve libro mai letto da nessuno, ma che ha un nome che inizia con Ru-, può comparire di fianco a Salman Rushdie, vincitore di numerosi premi", ha spiegato Sharlet all'Huffington Post. Alcuni artisti che hanno aderito a "Occupy writers" hanno pubblicato sul sito degli scritti originali, appositamente pensati per sostenere la protesta. Tra questi l'italiano Giovanni Arduino, editor e scrittore originario di Torino.

A sostenere la protesta non potevano mancare gli illustratori e autori di fumetti. "Occupy comics" è nato a ottobre, con l'idea che "Occupy Wall Street ha bisogno di arte, più che di una lista di rivendicazioni", come scrive sul manifesto del gruppo Matt Pizzolo, autore e produttore di film e animazioni indipendenti. "Penso che gli artisti e gli autori di fumetti abbiano un'abilità unica nell'evocare ideali in modo accattivante ed emozionante", sostiene Pizzolo.

Altri Servizi

Wall Street riscopre la cautela

Ieri, altra giornata di record per il Dow Jones. Primo calo dopo sette giornate in rialzo per S&P 500 e Nasdaq
AP

Trump sceglie Dubke, uomo di Rove, come direttore della comunicazione

I fedelissimi del presidente irritati: "Premia chi lo ha ostacolato". L'incarico era stato inizialmente affidato a Jason Miller, che poi ha rifiutato

Un uomo di Karl Rove alla Casa Bianca. Mike Dubke, fondatore di Crossroads Media, sarebbe stato scelto dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, per ricoprire l'incarico di direttore della comunicazione. Lo hanno riferito due funzionari dell'amministrazione alla Cnn. L'annuncio potrebbe essere dato già in giornata.

Il Calendario Pirelli 2017: Peter Lindbergh e l'emozione della bellezza

Durante la settimana della moda di New York, una serata per celebrare "The Cal" con il fotografo tedesco e Steve McCurry, Jessica Chastain, Fran Lebowitz e Derek Blasberg

Non c'è concetto che sia insieme più chiaro eppure più indefinibile della bellezza: non quella data da un'emozione e nemmeno quella interiore, ma la bellezza oggettiva. Che cos'è? Ha a che fare con l'armonia dei tratti del volto? Con l'equilibrio? Con la simmetria? Nessuno è davvero capace di dirlo, eppure resta un fatto: quando c'è, mette tutti d'accordo. Dall'antica Grecia a oggi, passando per ogni altra epoca, possono essere cambiati gli archetipi, le caratteristiche che ci fanno dire di un corpo "è bello", eppure c'è una cosa che non cambia mai: l'inevitabilità della bellezza. La chiarezza con cui, di epoca in epoca, di un viso o un corpo che è bello riusciamo a dire solo che è bello.

Trump vuole la Guardia nazionale contro gli immigrati irregolari? Non sarebbe il primo presidente Usa

Per l'Ap, ci sarebbe un piano senza precedenti per mobilitare 100.000 soldati. Esistono, comunque, dei precedenti con Bush figlio e Obama
iStock

Viaggio in Europa del vice Pence per rassicurare gli alleati

Ribadirà l'impegno degli Usa sulla Nato e l'importanza del rispetto da parte della Russia degli accordi di Minsk per la pace in Ucraina

Kraft offre 143 mld di dollari a Unilever, che rifiuta proposta d'acquisto

Il formaggio da spalmare Philadelphia e i biscotti Plasmon finirebbero sotto lo stesso tetto dei prodotti per il corpo Dove e delle minestre Knorr. Ostacoli antitrust e politici in vista. Buffett e 3G Capital pronti ad alzare l'offerta
Kraft

Lo staff della Casa Bianca usa Confide, ma l'app di messaggi non è così sicura

Secondo una fonte di BuzzFeed, è "il trionfo del marketing sulla sostanza"

L'ex consigliere Flynn ha mentito all'Fbi

Secondo il Washington Post, avrebbe negato di avere discusso di sanzioni con l'ambasciatore russo in Usa prima dell'arrivo di Trump alla Casa Bianca

Gli Usa fissano le condizioni per una relazione con la Russia

Nel suo primo viaggio all'estero da segretario di Stato, Tillerson chiede il rispetto degli accordi in Ucraina. Il capo del Pentagono Mattis: ancora non pronti per una collaborazione militare. Trump incolpa i media anche su Mosca
Rex Tillerson, segretario di Stato AP

Nuovo attacco di Trump alla stampa: "Sulla Russia sono solo notizie false"

Il presidente americano in una conferenza stampa di un'ora e venti minuti si scaglia contro i giornali. E poi promette un nuovo ordine sull'immigrazione per settimana prossima. Mosca? "Non ho nessun rapporto"