Gli Stati Uniti rispondono ad Assad: nella notte l'attacco ad una base aerea siriana

Lanciati 60 missili Tomahawk contro la base militare di ShayratIn; Trump parla alla Nazione: "L'utilizzo di armi chimiche non può essere tollerato". Mosca condanna l'attacco, guidato dal segretario Difesa Mattis. In Florida il vertice Trump - Xi Jinping
AP

Donald Trump e' dunque passato all'azione contro il regime di Bashar al Assad, colpevole di aver utilizzato armi chimiche contro la popolazione civile. Nella notte due cacciatorpediniere americane all’ancora nel Mediterraneo orientale hanno lanciato circa 60 missili Tomahawk contro la base militare di Shayrat, nella Siria Occidentale.

ASCOLTA IL PODCAST DELLA PUNTATA

Dalla sua residenza di Mar-a-Lago, dove si trova per il vertice con il presidente cinese Xi Jinping, il presidente Usa si è rivolto alla nazione con un breve video messaggio.“Questa notte ho ordinato un attacco mirato per colpire la base aerea da cui è stato lanciato l’attacco di martedì, che ha causato la morte di moltissimi innocenti, soffocati dal gas”. Il presidente ha poi aggiunto che questa decisione è stata presa “nell'interesse della sicurezza nazionale”, sottolineando che l’utilizzo di armi chimiche non può essere tollerato.

Il Pentagono ha fatto sapere che la missione ha raggiunto il suo obbiettivo: colpire e danneggiare le strutture e i velivoli della base aerea di Shayrat, per ridurre la capacità di Assad di lanciare attacchi chimici. Al momento non è chiaro se si sia trattato di un unico gesto dimostrativo, o se a questo attacco ne seguiranno altri. A supervisionare lo svolgimento della missione e ad informare il presidente sul risultato dell’attacco è stato il segretario della Difesa Jim Mattis, affiancato da H.R. McMaster, Rex Tillerson e John Kelly. Si attende ora di conoscere quali saranno le prossime mosse della Casa Bianca e soprattutto quali saranno le reazioni di Mosca - alleata di Damasco - che ha immediatamente condannato l’iniziativa Usa.

In secondo piano è così finito il vertice tra Donald Trump e il presidente cinese Xi Jinping, atterrato ieri in Florida. I due leader sin sono incontrati ieri sera a cena e oggi procederanno con l’agenda degli incontri: al centro della discussione le tensioni con la Corea del Nord e la questione commerciale.


Canzone del giorno: Guns N’ Roses - Civil War

Altri Servizi

Tesla: cda forma comitato speciale per valutare il delisting sognato da Musk

Nelle mani di tre persone la decisione sul buyout

Il consiglio di amministrazione di Tesla ha confermato di avere formato un comitato speciale per valutare il desiderio del Ceo Elon Musk di delistare il gruppo. Il comitato - composto da tre direttori indipendenti - "non ha ancora ricevuto una proposta formale da parte di Musk" né "ha raggiunto una conclusione sulla fattibilità della transazione".

I gruppi di private equity si danno ai prestiti

A fine 2017 avevano concesso oltre 500 milioni di dollari ad aziende di medie dimensioni, contro i 300 milioni del 2012

Noti per essere proprietari di aziende, i gruppi di private equity stanno sempre più diventando anche i loro principali creditori. Sono disposti a concedere prestiti laddove le banche non lo farebbero un po' per via di regolazioni più stringenti e un po' per evitare i passi falsi passati.

Coca-Cola sfida PepsiCo investendo in start-up appoggiata da Kobe Bryant

Si chiama BodyArmor e produce bevande sportive che sfidano Gatorade e Powerade

Cooperare o morire. Facebook smentisce minaccia fatta agli editori

A darne notizia è The Australian, parte della galassia di Rupert Murdoch. Il social network non più interessato a inviare traffico ai gruppi media

L'ambasciatrice Mariangela Zappia debutta all'Onu, vede Guterres

La nuova Rappresentante Permanente dell’Italia presso il palazzo di vetro ha presentato le sue credenziali. I temi prioritari per il nostro Paese: pace e sicurezza, diritti umani, sviluppo sostenibile, migrazioni

La Fed avverte Trump: i dazi faranno calare le esportazioni americane

Con essi il presidente Usa vuole ridurre il deficit commerciale della nazione, che però non migliorerà
iStock

Diritti umani, l'alto commissario Onu: parole di Trump "vicine all'incitamento alla violenza"

Zeid Ra'ad al-Hussein: "La sua retorica mi ricorda i tempi bui" del ventesimo secolo