Gli Stati Uniti rispondono ad Assad: nella notte l'attacco ad una base aerea siriana

Lanciati 60 missili Tomahawk contro la base militare di ShayratIn; Trump parla alla Nazione: "L'utilizzo di armi chimiche non può essere tollerato". Mosca condanna l'attacco, guidato dal segretario Difesa Mattis. In Florida il vertice Trump - Xi Jinping
AP

Donald Trump e' dunque passato all'azione contro il regime di Bashar al Assad, colpevole di aver utilizzato armi chimiche contro la popolazione civile. Nella notte due cacciatorpediniere americane all’ancora nel Mediterraneo orientale hanno lanciato circa 60 missili Tomahawk contro la base militare di Shayrat, nella Siria Occidentale.

ASCOLTA IL PODCAST DELLA PUNTATA

Dalla sua residenza di Mar-a-Lago, dove si trova per il vertice con il presidente cinese Xi Jinping, il presidente Usa si è rivolto alla nazione con un breve video messaggio.“Questa notte ho ordinato un attacco mirato per colpire la base aerea da cui è stato lanciato l’attacco di martedì, che ha causato la morte di moltissimi innocenti, soffocati dal gas”. Il presidente ha poi aggiunto che questa decisione è stata presa “nell'interesse della sicurezza nazionale”, sottolineando che l’utilizzo di armi chimiche non può essere tollerato.

Il Pentagono ha fatto sapere che la missione ha raggiunto il suo obbiettivo: colpire e danneggiare le strutture e i velivoli della base aerea di Shayrat, per ridurre la capacità di Assad di lanciare attacchi chimici. Al momento non è chiaro se si sia trattato di un unico gesto dimostrativo, o se a questo attacco ne seguiranno altri. A supervisionare lo svolgimento della missione e ad informare il presidente sul risultato dell’attacco è stato il segretario della Difesa Jim Mattis, affiancato da H.R. McMaster, Rex Tillerson e John Kelly. Si attende ora di conoscere quali saranno le prossime mosse della Casa Bianca e soprattutto quali saranno le reazioni di Mosca - alleata di Damasco - che ha immediatamente condannato l’iniziativa Usa.

In secondo piano è così finito il vertice tra Donald Trump e il presidente cinese Xi Jinping, atterrato ieri in Florida. I due leader sin sono incontrati ieri sera a cena e oggi procederanno con l’agenda degli incontri: al centro della discussione le tensioni con la Corea del Nord e la questione commerciale.


Canzone del giorno: Guns N’ Roses - Civil War

Altri Servizi

Wall Street, restano le tensioni commerciali Usa-Cina

Dati: in programma la fiducia dei consumatori dell'Università del Michigan
AP

Stormy Daniels rinuncia all'ultima causa contro l'ex legale di Trump

La pornostar aveva accusato Micheal Cohen di collusione con il legale che la rappresentava all’epoca dell’accordo da 130mila dollari per il silenzio sui rapporti con il tycooon
Ap

La pornostar Stormy Daniels ha raggiunto un accordo con l'ex legale di Donald Trump, Michael Cohen, ritirando l'ultima delle tre cause avviate dal suo ex legale Michael Avenatti, nell'ambito della presunta relazione avuta nel 2006 con l'attuale presidente degli Stati Uniti. Lo riporta la Cnn che cita i documenti del tribunale.

Bezos vince la battaglia per il dominio ".amazon", America Latina sconfitta

Lo scontro era iniziato nel 2012. La decisione è stata presa dall'Icann, visto che la società di Seattle e i governi non hanno trovato un accordo
AP

Tesla: il ritorno all'utile? Per analisti, è come scalare il Kilimangiaro

Wedbush, a dicembre tra il più ottimista, taglia l'obiettivo di prezzo sotto la media di Wall Street. Il titolo sotto i 200 dollari, prima volta da oltre due anni. Situazione da "codice rosso"
AP

L’Italia dell’High Tech protagonista alla Collision Conference a Toronto

Matteo Picariello, direttore Ice Canada: portiamo 19 aziende, prima presenza in assoluto

Wall Street, si guarda ai rapporti Usa-Cina

Google ha deciso di vietare a Huawei l'aggiornamento di Android
AP

Operazioni sospette di Trump e Kushner, Deutsche Bank ignorò l'allerta antiriciclaggio

Il New York Times: i vertici della banca ignorarono le segnalazioni dei dipendenti nel 2016-2017
AP

Venezuela, Usa al lavoro per tenere fuori Russia e Cuba

Ue e Gruppo di Lima, intanto, lavorano a un negoziato tra Maduro e l'opposizione
AP

Trump vuole graziare dei militari condannati o accusati di crimini di guerra

Lo sostiene il New York Times, secondo cui il presidente vorrebbe i documenti pronti per il Memorial Day (27 maggio)
US Departement of Defence