Google presenta il computer negli occhiali

Ricerche, social network, video telefonate. Lo schermo integrato nel campo visivo
Google

Il computer da tasca, in formato tablet o smartphone, non è l’ultima frontiera. Google ieri ha presentato uno dei gadget più affascinanti visti finora: un paio di speciali occhiali collegati a internet che consentono di integrare applicazioni comuni come l’utilizzo dei motori di ricerca, l’accesso a mappe digitali, social network, messaggeria e comunicazioni wireless. Il tutto con comandi vocali e senza dover guardare uno schermo: lo schermo ce lo abbiamo negli occhi. Il progetto fa parte di una nuova generazione di computer ‘da indossare’ e oltre a Google anche Apple è da tempo al lavoro su questo fronte ma per una volta è stata bruciata sul tempo.

Project Glass è un'iniziativa di una delle divisioni d'avanguardia di Google, Google X.

Gli occhiali non sono mostri da tecnofili, ma hanno l’aspirazione di diventare un oggetto di design (e non a caso la presentazione è accompagnata da una serie di headshot diffusi da Google che li mostrano sul naso di modelli e modelle). Minimalista anche l'interfaccia, integrata nel campo visivo ma solo quando serve.

Un video invece mostra cosa si può fare con gli occhiali. Chapéu Google.

Google
Google
Google
Google