Google rassicura gli inserzionisti su contenuti inopportuni

Vari clienti avevano ritirato i loro messaggi promozionali da YouTube, parte del gruppo controllato da Alphabet, perché finiti accando a messaggi offensivi

Google ha presentato un piano di azione dettagliato con cui cerca di tranquillizzare i suoi inserzionisti e punta a proteggere il lucrativo business pubblicitario. La mossa segue le polemiche dei clienti britannici esplosa per i contenuti estremisti su YouTube. Una serie di inserzionisti tra cui lo stesso governo di Theresa May hanno tolto i loro messaggi pubblicitari dalla piattaforma di video per timore che finissero vicini a contenuti offensivi.

"Abbiamo avuto una serie di casi dove gli annunci di alcuni brand sono apparsi vicino a contenuti online non in linea con i loro valori. E per questo, ci scusiamo profondamente", ha dichiarato Philipp Schindler, direttore business di Google: "Sappiamo che questo è inaccettabile per gli inserzionisti e per le agenzie che si fidano di noi".

Gli sforzi di Google per rimediare all'accaduto mostrano come la pubblicità online ricompra un ruolo centrale per la controllante Alphabet. Lo scorso anno il colosso tecnologico ha guadagnato utili netti per 19,5 miliardi di dollari (un +23% annuo), la maggior parte provenienti proprio dal business pubblicitario di Google.

Il gruppo intende ampliare la definizione di contenuto inappropriato rendendo ancora più stringenti i criteri con cui permetterà che le inserzioni compaiano accanto a quei contenuti. In precedenza, Google si era concentrato nell'escludere contenuti di incitamento alla violenza. Ora invece non verrà ammesso un linguaggio offensivo sulla base per esempio della religione o del genere di certi individui.

Google ha promesso poi di allargare il proprio staff addetto al controllo di questi standard e di ricorrere all'intelligenza artificiale per individuare e rimuovere i contenuti dannosi. Inoltre, Google ha introtto una funzione addizionale che di fatto consente agli inserzionisti di gestire come desiderato le proprie campagne.

La mossa arriva dopo che Havas, multinazionale pubblicitaria francese, aveva ritirato varie inserzioni dei suoi clienti come la Bbc, il gruppo di tlc O2 e Royal Mail perché Google "non era stato capace di fornire rassicurazioni specifiche che i loro video fossero classificati come accettabili con la giusta velocità o con i giusti filtri".

Google, a differenza di Facebook, si è dimostrata propensa ad una rimozione attiva dei materiali potenzialmente dannosi dalla sua piattaforma. In un recente studio in Germania - si legge sul New York Times - la società è stata in grado di rimuovere il 90% dei post segnalati come potenziali espressioni di odio.

Altri Servizi

Trump, con un video attacca Obama, Clinton e Bush su Gerusalemme

Con un tweet il presidente americano critica i suoi predecessori: avevano annunciato lo spostamento dell'ambasciata Usa in Israele da Tel Aviv nella città contesa ma non lo hanno fatto
AP

Due giorni dopo avere riconosciuto Gerusalemme come capitale d'Israele, Donald Trump ha pubblicato su Twitter un video che mostra tre suoi predecessori - Bill Clinton, George W. Bush e Barack Obama - fare la stessa promessa, poi non mantenute. "Io ho mantenuto le promesse della mia campagna elettorale - altri non lo hanno fatto", ha tuonato il45esimo presidente americano.

Scandali sessuali, tre parlamentari Usa costretti alle dimissioni in tre giorni. Qualcosa di simile accadde solo per la schiavitù

Per il Washington Post, situazione senza precedenti. Quelle dimissioni, prima della Guerra civile, furono un atto politico. Oggi, sono le donne comuni a costringere senatori e deputati a farsi da parte

È stata una settimana straordinaria, quella appena terminata al Congresso statunitense: dopo essere stati accusati di molestie sessuali, tre membri del parlamento si sono dimessi. Per trovare un momento simile, nella storia degli Stati Uniti, bisogna tornare alla Guerra civile e alla schiavitù.

La Nba vuole una squadra della sua lega minore a Città del Messico

La lega professionistica vuole continuare a espandersi e guarda al maggior mercato dell'America Latina. La nuova squadra della G League potrebbe giocare già dalla prossima stagione
Ap

Gerusalemme capitale, rottura tra palestinesi e statunitensi: Abu Mazen non riceverà Pence

Il presidente dell'Autorità palestinese annulla l'incontro con il vicepresidente statunitense previsto a giorni, a causa della decisione di Washington di riconoscere Gerusalemme come capitale d'Israele

Gli Usa contro la Russia, a 30 anni dal trattato INF per l'eliminazione dei missili

Da tempo Washington denuncia le violazioni di Mosca. L'amministrazione Trump pronta a sviluppare un'arma per restare al passo dei russi
Ap

Apple verso l'acquisto di Shazam, app per riconoscere le canzoni

TechCrunch: il produttore dell'iPhone potrebbe pagare meno di un miliardo di dollari

Obama paragona Trump a Hitler

Invocando lo spettro della Germania nazista, il 44esimo presidente americano avverte i concittadini: non siate compiacenti
Ap

La Casa Bianca cerca di tranquillizzare gli amici newyorchesi di Trump sulle deduzioni

Gli Stati con tasse altre fanno pressing per non vedere ridotta o eliminata la possibilità di detrarre le imposte statali e locali nella dichiarazione dei redditi
AP

Caterpillar fa mea culpa, ha truffato clienti e gettato in mare le prove

Riparazioni inutile ai vagoni di gruppi attivi nel settore ferroviario. Multa da 5 milioni di dollari e rimborsi per 20 milioni. Cifre modeste ma un colpo alla sua reputazione
Caterpillar

L'occupazione Usa cresciuta più del previsto a novembre, Fed pronta a una stretta

Per l'86esimo mese di fila le aziende hanno reclutato personale. I salari orari però sono saliti meno del previsto