Google vende guida ai ristoranti Zagat al sito The Infatuation

Si tratta di un sito food che ha visto crescere la sua popolarità grazie a un uso abbondante di hashtag e foto su Instagram

Google ha venduto la guida ai ristoranti Zagat a The Infatuation, sito che dà consigli nel food e che ha visto crescere la sua popolarità grazie a un uso abbondante di hashtag e foto su Instagram. Non è ancora chiaro quale sia il valore della transazione.

Il colosso tecnologico aveva acquisito Zagat nel 2011 per 151 milioni di dollari, dai fondatori Tim e Nina Zagat, la coppia che nel 1979 ha avviato l'attività a New York.

Già a partire dall'inizio di quest'anno la stampa americana aveva cominciato a parlare di una vendita imminente da parte di Google. 

Fin dall'acquisizione, i contenuti di Zagat, pubblicazione che raccoglie recensioni su ristoranti, erano stati integrati dal sistema Google Maps ma la società non è stata in grado di utilizzare al meglio la risorsa; così Zagat nel tempo è diventata sempre meno competitiva a vantaggio della concorrenza come il sito Yelp.

The Infatuation è considerato uno dei siti concorrenti che ha indebolito Zagat, che verrà trattato con un brand separato, dove convergeranno i contenuti generati dagli utenti, arricchendo le recensioni stilate dal team del sito per le proprie guide ufficiali.

Chris Stang, cofondatore e Ceo del sito specializzato in recensione di food, ha detto che la società è "entusiasta di questa opportunità di acquisire una guida di ristoranti così attendibile e pionieristica".

"Zagat ci ha aiutato a fornire agli utenti  risultati sul cibo utili e pertinenti", ha dichiarato Jen Fitzpatrick, vicepresidente del settore prodotti e ingegneria  Google. "The Infatuation è un'azienda innovativa" che "sarà una casa formidabile per il marchio Zagat".

The Infatuation, lanciato nel 2009, fa parte di una nuova generazione di start-up digitali che ha utilizzato i social media per fidelizzare un pubblico di giovani lettori. Gestisce decine di account Instagram e Twitter incentrati su diverse città, come New York, Londra, Austin e Miami, e ha inventato l'hashtag #EEEEEATS, pubblicato milioni di volte a commento di foto di pietanze. 

Offre inoltre un servizio di messaggi gratuito, Text Rex, sul quale gli utenti possono scambiarsi consigli sui ristoranti.

Stando alle notizie diffuse dall'azienda stessa, social media, app e sito web raccolgono circa 3 milioni di persone al mese, in tutto il mondo. 

I cofondatori di Zagat (Tim Zagat è ancora Ceo dell'azienda) si sono detti "entusiasti" della nuova proprietà dell'azienda. "Il loro approccio innovativo e la loro passione nell'aiutare le persone a scoprire ottimi ristoranti e per fare community è esattamente in linea con quello che abbiamo costruito con Zagat fin dall'inizio".

 

 

Altri Servizi

La Cina tende la mano a Trump

Pechino smentisce l'offerta per ridurre di 200 miliardi di dollari l'avanzo commerciale annuo che vanta sugli Stati Uniti. Ha però eliminato dazi sul sorgo Usa

La Cina non ha offerto a Donald Trump una riduzione di 200 miliardi di dollari dell'avanzo commerciale annuo che vanta sugli Stati Uniti ma ha comunque teso la mano agli Stati Uniti.

Tom Wolfe, autore de "Il falò della vanità", è morto a 88 anni

A lui si deve l'espressione "radical chic" e il New Journalism
AP

Tom Wolfe, il celebre scrittore de "Il falò delle vanità", è morto all'età di 88 anni in un ospedale di Manhattan, New York. La notizia del decesso, avvenuto il 14 maggio, è stata data dal suo agente Lynn Nesbit, secondo cui l'autore era stato ricoverato per polmonite.

Donald Trump chiede l'apertura di un'inchiesta sull'Fbi

Il tycoon domanderà al Dipartimento di Giustizia di accertare eventuali infiltrazioni durante la sua campagna del 2016

Sparatoria in Texas: tra le vittime anche la ragazza che disse "no" al killer

Emergono nuovi dettagli sulla strage avvenuta nella scuola di Santa Fe venerdì mattina

Tesla, Elon Musk svela nuovi dettagli della Model 3

Il visionario Ceo annuncia su Twitter le caratteristiche della versione top della gamma: "Costerà 78mila dollari con tutti gli optional e sarà più veloce di una Bmw"
Tesla

Melania torna a casa dopo l'intervento, Trump l’accoglie sbagliando il suo nome su Twitter

Il presidente americano la chiama Melanie. L’errore, subito corretto, non è passato inosservato agli utenti della rete

Stati Uniti-Cina: prove di disgelo sul fronte commerciale

Raggiunto l’accordo per tagliare il deficit commerciale americano. Pechino importerà più prodotti Made in Usa

Oltre la Russia. Anche alcuni paesi del Golfo offrirono aiuto a Trump

Il New York Times parla di incontri tra Trump Jr. e altri membri del comitato elettorale del presidente con funzionari dei governi del Medio Oriente e una società israeliana

Dopo lo scandalo di Philadelphia, Starbucks studia nuove regole per gli "ospiti che non consumano"

Nessuno potrà più essere cacciato negli 8.000 negozi americani del gruppo
Starbucks

Come funziona la riforma delle prigioni che Trump promette di approvare?

Migliorerà le condizioni dei detenuti, dovrebbe liberare 4.000 carcerati federali, ma per il Senato non risolve il problema, visto che non diminuisce le pene per i reati minori