Harvard: ingegneria genetica fa un passo verso i trapianti maiale-uomo

Un gruppo di ricerca dell'università americana riesce in un'impresa che veniva tentata dal 1990

Harvard ha compiuto un'impresa che potrebbe aprire la strada dei trapianti tra animali ed esseri umani. Grazie alla tecnologia Crispr, il sistema di ingegneria genetica che consente di modificare il genoma di un qualsiasi essere vivente, i ricercatori della prestigiosa università americana hanno creato dei maialini (clonati) privi di quei virus porcini che potrebbero infettare gli umani.

A dare la notizia è stato Science. La ricerca, che combina due conquiste scientifiche in una (i maiali, oltreché privi di virus, sono appunto clonati), sta andando avanti "velocemente", anche se per ora i risultati a lungo termine sono imprevedibili: potrebbero volerci anni prima che questa pratica si diffonda. Ma secondo il dottor George Church del gruppo di ricerca di Harvard, i primi trapianti inter-specie potrebbero avvenire entro due anni.

Se questo primo passo si rivelasse un successo, un giorno potrebbe essere possibile "trapiantare su larga scala fegato, cuore e altri organi dai maiali agli umani, una speranza che i ricercatori non avevano mai abbandonato", scrive il New York Times.

E' dal 1990, infatti, che si tentava di trovare un modo per utilizzare i maiali come "fabbriche di organi", scrive il NYTimes: questo perché gli organi porcini sono i più compatibili con il corpo umano (già adesso valvole cardiache di maiali vengono impiantate in cuori umani, per esempio). Nel 1998, però, si era scoperto che nel dna porcino ci sono geni di virus simili a quelli che causano la leucemia nelle scimmie, e che potrebbero essere trasmessi agli umani. Questo aveva messo uno stop alle ricerche.

I risultati ottenuti adesso, perciò, sono in qualche modo rivoluzionari.

Lo scorso anno negli Usa sono stati effettuati 33.600 trapianti. La scarsità di organi umani immediatamente disponibili crea lunghe liste d'attesa (al momento le persone in attesa di trapianto negli Stati Uniti sono 116.800), e ogni giorno, per questo motivo, muoiono in media 22 cittadini americani.

Molti (soprattutto alcuni gruppi religiosi) potrebbero non vedere di buon occhio il trapianto da animale a uomo, e altrettante potrebbero essere le questioni a livello etico. I maiali usati a questo scopo, fanno però notare i ricercatori, sarebbero un numero decisamente inferiore ai 100 milioni che ogni anno vengono macellati negli Stati Uniti.

 

Altri Servizi

Google lancia Oreo, ultima versione del sistema operativo Android

Come da tradizione, il nome si ispira a un dolce. La vera sfida del gruppo è aumentare il numero di utenti che la utilizza visto che ancora dominano quelle vecchie
Google

Camminare inviando sms? Multe in arrivo in parti degli Usa

Honolulu ha approvato una norma apposita, altre città potrebbero seguire l'esempio

Nafta: finito il primo round di negoziati, si continua a settembre

L'amministrazione Trump vuole che le auto abbiano un maggiore contenuto Usa
iStock

Trump, nuova strategia in Afghanistan per battere i terroristi

L'annuncio sarà dato in diretta tv. Il Pentagono ha già ricevuto l'approvazione per l'invio di altri 3.900 soldati

Wall Street, preoccupa la situazione nella penisola coreana

Le esercitazioni annuali di Stati Uniti e Corea del Sud rischiano di aggravare le tensioni con il Nord
AP

Trovato il relitto dell'Uss Indianapolis: trasportò l'uranio per la bomba atomica lanciata su Hiroshima

Fu affondata il 30 luglio 1945 da un sottomarino giapponese, dopo la consegna top secret

Mattis: "Trump ha deciso la nuova strategia in Afghanistan"

Il segretario alla Difesa ha poi detto che sarà il presidente ad annunciarla. Possibile un aumento fino a 5.000 unità dei soldati statunitensi nel Paese invaso nel 2001

Kaepernick senza squadra, gli Stati Uniti si dividono (anche) sul football

La sua protesta contro l'inno, giustificata "dall'oppressione delle minoranze", non piace alla Nfl, un fortino di miliardari bianchi e conservatori. Spike Lee guida la protesta: "Una squadra per Colin o boicottiamo il campionato"

Uber, il prossimo Ceo potrebbe essere Immelt (General Electric)

Il nuovo amministratore delegato dovrà risollevare la società, dopo gli scandali degli ultimi mesi e la fuga di diversi top manager